Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO”

Andare in basso

290610

Messaggio 

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Empty [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO”




Esimi colleghi, la ricerca scientifica non si deve fermare: troppo importante il soggetto studiato dalla A.Z.M.!

IL MENGONI DELLA TUSCIA E LA SPECIE PREDATRICE DEI “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO”

Affrontiamo in questo saggio altri feroci predatori, che hanno aspettato ansiosi la liberazione del Mengoni della Tuscia dal laboratorio degli “animali canterini” del Dr Castoldì.
Si tratta di predatori che non si muovono in branco come le “predatrix Bimbae minchiones”, ma preferiscono agire da soli e sono catalogati nell’unica famiglia dei: “Tyranni saeculari de tubo catodico” (di seguito li chiameremo “Tyranni saeculari”), per sottolineare sia l’arma che utilizzano e sia la durata ultra-decennale delle loro azioni di caccia.

I “Tyranni saeculari” si appostano nelle arenae televisivae, nelle quali attirano e poi mandano allo sbaraglio soggetti di varie specie. Nelle arenae i Tyranni sfruttano la loro posizione dominante per testare e cercare tra le varie specie quella che più soddisfa il loro ego: aver scoperto il fenomeno (detto anche “talentus”) del secolo.

Qui non parleremo dell’unico “Tyranno saeculare” di sesso femminile: la “Maria Filippa de amicianii” – dato che le specie che alleva nella sua arena non rientrano nel nostro campo di studio (e nemmeno di striscio, ci rientrano). Ma dell’incontro ravvicinato del Tusciano con i due “Tyranni saeculari” che più lo hanno segnato, lui creatura così sensibile e impressionabile – tanto che da qui deriverebbe quel suo “me sto a cacà nelle mutanne che è allo studio di esimi colleghi.

Il primo “Tyrannus saeculare” è il “Vespa de Auditel Dominus”, che qui vediamo nell’atto di attirare il Tusciano – ancora ignaro e sorridente- nella sua arena.

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Porta_10

Tecnica di caccia del “Vespa de Auditel Dominus” è quella di mischiare specie tra loro diversissime con (a volte presunti) esperti ed intenditori, che dovrebbero giudicarne e fare emergere le qualità. In questo reperto fotografico si può notare l’aria smarrita del Tusciano che, nonostante la presenza per lui rassicurante del Dr Castoldì, esprime nella postura un po’ ricurva propria del travestimento da “Mengo-nerd” tutto il suo imbarazzo per trovarsi vicino all’esimio studioso FegizFegiz de musica speculator.

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Portap10

Nell’arena del Vespa venivano quindi proiettate radiografie degli esperimenti di laboratorio condotti sul Tusciano, e venivano espresse le più fantasiose teorie ed ipotesi circa la sua appartenenza alla famiglia dei " Coelestialis cantus –coelestialis” – cosa su cui la AZM non ha alcun dubbio invece. Come bene esprimono i reperti seguenti, il Tusciano ha così percepito la pericolosità dell’ambiente in cui si era avventurato e da cui era ormai troppo tardi fuggire.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Porta_11
Con il tempo crescenti si facevano per il soggetto preoccupazione, ansia, tensione – che manifesta nella mimica facciale.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Poerta10
Da questa esposizione alle stimolazioni psico-neuro-patologiche dell’arena del Vespa, sappiamo che il Mengoni della Tuscia ha riportato purtroppo un irreversibile danno da stress – generato dalla musica che il Vespa trasmette a ripetizione nell’arena-vespaio per stordire le specie ospitate.

Ancora più difficile è stato però l’ incontro con il Longus Baudo Rex – che qui vediamo studiare con particolare interesse il Tusciano. Ricordiamo, infatti, che il Longus Baudo Rex si vanta di aver già scoperto le specie del Ramazzottis Cantores Languor e della Pausinae Vox Spectaculare ed è quindi speranzoso ma dubbioso di trovarsi di fronte ad una nuova evoluzione di “animale canterinus magno” .
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Baudo610
Di seguito vediamo addirittura il Tusciano mettersi in un atteggiamento di supplica al cospetto del Longus Baudo Rex, in una posa di sottomissione che nemmeno il Dr Castoldì era riuscito ad ottenere nei pur lunghi mesi di laboratorio.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Baudo210
Ma se vi chiedete come abbia fatto il Longus Baudo Rex ad attirare il Tusciano nella sua arena, osservate bene il preziosissimo oggetto che viene mostrato al Tusciano: l’oggetto rotondo detto CD, il solo che può spingere il Mengoni della Tuscia ad addentrarsi nelle impervie arenae televisivae ed affrontare cercare sedurre persino le “predatrix Bimbae minchiones” (Cfr osservazione sul campo della dr.ssa Rebe).
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Baudo10
Ed è alla vista dell’oggetto rotondo detto CD che il Mengoni della Tuscia ha finalmente iniziato ad utilizzare quelle tecniche di difesa e fascinazione da lui apprese nel laboratorio del Dr Castoldì: il sorriso abbagliante, la linguetta interlocutoria, lo sguardo indagatore.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Dom_la10

Possiamo ritenere che questi incontri ravvicinati con i “Tyranni saeculari” si ripeteranno ancora in futuro, ed anzi altre specie predatorie si apprestano ad avvicinare il Tusciano per carpire i suoi segreti.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Radio_10

In questo percorso il Tusciano sta mostrando però una inaspettata resistenza agli stress a cui viene sottoposto, e che sembrano rendere ancora più forte la sua determinata ricerca alla conquista dell’oggetto rotondo detto CD.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Canta10
L’esposizione del Tusciano alle arenae televisivae rappresenta per noi studiosi l’occasione per catalogare sempre nuovi reperti, al fine di trovare conferme circa la natura della eccezionale della “vox caelestialis” che lo rende una specie rara. Le stesse “predatrix BM”, ma anche l’alta specie delle “Mengonelle sapiens”, seguono quindi con trepidazione l’avventurarsi del Tusciano in questi anfratti, che pure si concludono ogni volta con magno gaudio et godimento e con la sua uscita dall’arena vittorioso.

Concludiamo questo saggio ricordando che proprio da una estenuante battaglia canterina in una arena televisiva era derivata la pietra miliare di tutti gli studi sul Mengoni della Tuscia, il postulato della più grande rappresentante dei " Coelestialis cantus –coelestialis”: "Marco Mengoni, più potente della canzone che ha scelto, talento autentico, controllo invidiabile, gran figo con un gran futuro" .

Mina Magna dixit e tutti noi, studiosi del Mengoni della Tuscia e rappresentanti delle Mengonelle sapiens, approviamo e speriamo di poter godere anche in futuro e tramandare ai posteri cotanta tele-visione.
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Prova_10

scusa scusa scusa


Ultima modifica di vallettadelre il Mar 29 Giu 2010, 13:54, modificato 2 volte
vallettadelre
vallettadelre
mengonella
mengonella

Messaggi : 6786
Data d'iscrizione : 19.05.10
Età : 44
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: redditgoogle

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” :: Commenti

avatar

Messaggio il Mar 29 Giu 2010, 13:51 Da Ospite

Applausi [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828

Torna in alto Andare in basso

camila

Messaggio il Mar 29 Giu 2010, 13:56 Da camila

@ Valletta: [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828

Torna in alto Andare in basso

nerina

Messaggio il Mar 29 Giu 2010, 14:14 Da nerina

@Valletta anche io ti faccio i complimenti...originale e interessante... grazie bacio
e anche tu con un apparato iconografico scientifico di tutto rispetto risata risata risata

Torna in alto Andare in basso

vallettadelre

Messaggio il Mer 11 Gen 2012, 20:08 Da vallettadelre

NELL'ANNO 2 D.T. (Dopo l'avvento Tusciano) LA STORIA SEMBRA RIPETERSI...........

Dispaccio urgente, il Mengoni della Tuscia è sparito! :stupore :stupore
Questo l'ultimo avvistamento, in tutto il suo splendore e magnificenza !

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 40295610

Cosa è successo dopo quella serata memorabile, in cui tutti poterono godere del canto celestiale magno del Tusciano? brividi brividi
Nessuno lo sa con certezza, si fanno ipotesi tra le più inverosimili ed allarmanti.

L'A.Z.M. ha deciso di proseguire ricerche riservate, condotte con i metodi assolutamente oggettivi e imparziali che contraddistinguono la nostra Associazione Scientifica, senza unirsi al coro di illazioni.

Abbiamo però un documento inedito, che vogliamo mostrare in anteprima mondiale: l'ultima immagine del Tusciano, la sua smorfia e richiesta di aiuto. E questo, che ci fa temere che il nostro animale celestiale sia stato colto da un estremo spavento. E si sia quindi allontanato in un luogo irraggiungibile.

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Mengon14

Ma al nostro attento occhio di studiosi esperti, questa smorfia del Tusciano ha anche ricordato i lampi di terrore già documentati in questo precedente studio, risalente ai primi mesi dell'Anno Zero dell'Era Tusciana: l'incontro del Mengoni con i Tiranni Saeculari del tubo catodico. :stupore aiuto

E allora diciamo a te, si proprio a te, che stai attendendo impaziente e trepidante che il Tusciano ricompaia nelle mani di questo oscuro personaggio, il Dominus della più grande arena televisiva della penisola italica: sei sicuro che il nostro animaletto celestiale resisterebbe a questi nuovi stress? A queste sollecitazioni continue?

Spoiler:
[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” Morand10

Sei sicuro che il ciuffo tusciano resisterà a questa prova e non si ammoscerà, invece, in maniera irrimediabile?
Il Mengoni troverà un ambiente ostile nell'arena, o sarà protetto dalla corazza che in questi primi anni ha iniziato a costruire tra sè ed i dominus televisivi?!

Ma poi: il Tusciano è davvero scappato per evitare tutto questo, ed il nuovo incontro con i Tirrani del tubo catodicus? O magari si è solo ritirato in una nuova fase letargica e ristoratrice, prima di affrontare le nuove tappe della sua conquista delle folle?

Poco tempo ancora, ed il mistero forse sarà svelato. La scienza intanto studia e ricerca spiegazioni.

A tutti voi l'invito a ripercorrere la storia recente di questo esemplare unico e celestiale.
Rivivrà, rivivremo dunque, tutto questo?

La vostra,
Dr.ssa VallettaDelre, pronta per la trasferta di studi nella riviera ligure (se dovesse servire...................................................................................................)

scusa



intanto, prepariamo queste............. sega sega sega


Torna in alto Andare in basso

trixi

Messaggio il Mer 11 Gen 2012, 21:20 Da trixi

[AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 ma come ti vengono valletta?!?![AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828 [AZM] IL MENGONI E ... I “TYRANNI SAECULARI DE TUBO CATODICO” 662828

Torna in alto Andare in basso

Messaggio  Da Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.