Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI: ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA

Andare in basso

050212

Messaggio 

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Empty ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI: ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA




ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI: ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA


Esimi colleghi,

la nostra ricerca riparte dall’annuncio della collega Dr.ssa Effe, la prima ad aver osservato i silenziosi ma inesorabili maturamenti del micro e macro cosmo tusciano e ad annunciare che : studioso “Stanno accadendo cose!” indago

“Stanno accadendo cose” - proprio mentre il Tusciano era ripartito alla conquista del mondo canterino e della specie umana tutta, e mentre le specie predatrici – analizzate nel precedente studio – utilizzavano tutte le mappe dei tracciati radar a disposizione per localizzare gli spostamenti del Tusciano.

“Stanno accadendo cose”” - e ne avevamo una prima conferma dal mancato sbarco del Tusciano sull’Isola Trinacria, dove sarebbe dovuto arrivare nei mesi invernali in cerca di temperature miti, proprio nella città ai piedi del Vulcano Etna. vacanza

“Stanno accadendo cose”.
E improvvisamente anche lo spettacolare sistema radar sviluppato dalle specie predatrici per localizzare con precisione il Mengoni della Tuscia, subiva un misterioso attacco da parte di ignoti sabotatori e veniva disattivato.
Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 250px-10
Inutile dirvi quanto questo sabotaggio abbia gettato nel panico gli oltre 280.000 membri di tutte le tribù predatrici, vittime di sconforto e perse nello sbandamento più completo. Sono stati creati gruppi psicologici di supporto, e si dice che alcuni abbiano addirittura ripiegato nella pesca delle Trote di Lago, non sperando più di poter ritrovare tracce del Tusciano.
Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA He-man10
Quando la situazione stava degenerando a livelli fuori norma di allarmismo e panico nazionale, ecco che la nostra accademia scientifica della AZM prendeva una importante iniziativa: un consulto internazionale, addirittura al di là dell’Oceano, per capire cosa stesse accadendo di nuovo al Tusciano, a così pochi mesi dalla fine del suo periodo letargico detto Quarantena.
Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Dr-hou10
Poche settimane ed ecco che gli esimi colleghi studiosi americani mandavano alla nostra accademia l’importante responso scientifico: il Tusciano era caduto vittima di una forma allergica, inaspettata per la specie dei cantores caelestiales magni.

Una forma allergica non virale, ma molto potente e che ha inibito il Tusciano dal proseguire per alcune settimane la sua azione di conquista delle masse.

Causa scatenante di questa forma allergica: la presenza nell’abitazione e nei luoghi di lavoro del Tusciano di colonie di insetti, che in realtà si pensava non potessero avere conseguenze nefaste per una specie così evoluta come quella tusciana. E che invece, dopo lunghe convivenze, hanno provocato al Mengoni della Tuscia delle virulente reazioni di rigetto fisico-psichico-chimico.

Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 13070210

Di queste specie di insetti molto si è scritto e studiato: “Insetti sociali che costruiscono i loro nidi masticando legno fino a trasformarlo in una pasta di consistenza cartacea. La loro maturazione da uovo a adulto avviene all’interno del nido della comunità. Le regine dominano i nidi e sono le uniche femmine che si riproducono. ….”

Quindi si tratterebbe di una specie laboriosa ed assolutamente legata dal senso di comunità ed appartenenza. E inoltre: “Questi insetti si nutrono in parte della linfa degli alberi, ma sono anche abili predatori. Uno sciame di calabroni è capace di eliminare mosche, api e altri insetti. Le operaie difendono il proprio nido con potenti pungiglioni. Questi insetti non pungono l’uomo a meno che non siano provocati

Ma in effetti già si sapeva da tempo che che: “alcuni individui sono allergici al loro veleno e possono manifestare reazioni molto gravi a una puntura. I calabroni sono spesso considerati animali nocivi, soprattutto quando nidificano vicino alle abitazioni umane.”


Il Mengoni della Tuscia ha quindi frainteso il livello di pericolo a cui si esponeva, consentendo a questa specie di nidificare vicino a lui e in una stretta e prolungata convivenza?

Abbiamo condotto accurate indagini e scoperto il motivo per cui il Tusciano non abbia compreso il pericolo: si è fidato di “LEI”, del vero simbolo della natura microscopica, l’amica prediletta di questa specie e la paladina di milioni di persone in tutto il globo terrestre.

Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Maia_210

Il Mengoni era quindi stato ammaliato da "LEI" e dalle sue gesta epiche e clamorose, e sperava forsedi poter ricreare quindi quello stesso sodalizio che aveva condotto “Lei” a conquistare il suo posto di predominio su generazioni di umani, ben prima dell'era Tusciana.

Spoiler:
ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Ape_ma10

Ma una volta scoperta la causa dell’improvvisa sparizione del Tusciano e forse, anche del sabotaggio ai sistemi radar delle specie che lo stavano cercando per tutta Europa, il vero dubbio restava: “Come starà ora il Tusciano? Avrà supertao la fase acuta della manifestazione allergica? Ne porterà i segni nel suo fisico e soprattutto nella sua voce celestiale e preziosissima?”

Noi della AZM abbiamo deciso di diffondere subito i primi risultati del presente studio, proprio per rassicurare le masse in ansia e preoccupate:
il Mengoni della Tuscia sta bene ed anzi è riapparso di recente, bello come il sole tra i soli e splendente tra altri splendenti esemplari di cantores caelestiales magni!
E come potette constatare anche voi, esimi colleghi, questa foto eccezionale attesta che il Tusciano sta proseguendo la cura disintossicante a base di beveroni energetici e purificatori preparati dai colleghi di Oltreoceano, al fine di eliminare i residui della crisi allergica che lo ha colpito.
Spoiler:

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Party_10

Noi siamo certi, pertanto, che il Tusciano tornerà più determinato che mai a percorrere la Penisola Italica alla conquista delle genti.

Abbiamo provato, in verità, anche ad avvicinare il Tusciano ed a carpirgli una indicazione di quelle che saranno le sue prossime mosse, le tattiche che utilizzerà, i nuovi accorgimenti per non ricadere in crisi allergiche come quella appena affrontata.

Ma il Tusciano ci ha guardati sbattendo le ciglia dei suoi occhioni espressivi e sorridendo timido timido ci ha lasciato un “NO COMMENT” che non sappiamo come interpretare.
E in ogni caso, come ben sapete, noi studiosi stiamo ai fatti e non alle elucubrazioni.

Sperando di aver aggiunto un altro piccolo ma utile tassello per la conoscenza di questo amato e prezioso esemplare, colgo l’occasione per salutare tutti voi esimi colleghi di questa strepitosa avventura di studio e conoscenza.

La vostra,
Dr.ssa Valletta Del Re

scusa


PS Mentre pubblichiamo questo studio il radar localizzatore dei movimenti del Tusciano è stato riparato. Le tribù predatrici stanno quindi ripartendo alla caccia. perciò vi consigliamo di non esitare e di avviare anche voi, esimi colleghi, la ricerca dei luoghi di prossimo avvistamento del Mengoni della Tuscia. moooo

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Marco-14

Perché, lo ricordiamo, nulla dovrà fermare la scienza e lo studio!
ciao


Ultima modifica di vallettadelre il Dom 05 Feb 2012, 21:49, modificato 1 volta
vallettadelre
vallettadelre
mengonella
mengonella

Messaggi : 6786
Data d'iscrizione : 19.05.10
Età : 44
Località : Milano

Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: redditgoogle

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI: ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA :: Commenti

EffeCi

Messaggio il Dom 05 Feb 2012, 21:48 Da EffeCi

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 551280

Torna in alto Andare in basso

Therese

Messaggio il Dom 05 Feb 2012, 21:52 Da Therese

Valletta! ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267...effettivamente ci voleva il Dr House per capire cosa avesse il nostro Tusciano! ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267

Torna in alto Andare in basso

mafalda

Messaggio il Dom 05 Feb 2012, 22:20 Da mafalda

Valletta risata risata
LEI, apparentemente così innocua ...... risata

Torna in alto Andare in basso

duful

Messaggio il Dom 05 Feb 2012, 23:08 Da duful

Valletta... ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267 ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267 ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267 ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267 ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA 783876267

Torna in alto Andare in basso

DarkLullaby

Messaggio il Dom 05 Feb 2012, 23:31 Da DarkLullaby

risata risata risata risata

Torna in alto Andare in basso

camila

Messaggio il Lun 06 Feb 2012, 10:38 Da camila

Valletta! risata risata risata risata risata
una certa forma di intolleranza ai "calabroni" si manifestava anche tra alcuni membri delle tribù,nonostante non ci fosse contatto diretto con la specie in questione... azzdici

Torna in alto Andare in basso

vallettadelre

Messaggio il Mar 07 Feb 2012, 21:48 Da vallettadelre

Colleghi! Che grande occasione!

Il Tusciano ha offerto di sua spontanea volontà un suo "REPERTO FOTOGRAFICO" al mondo ed alla comunità scientifica tutta! magia

Ecco il suo contributo, leggete!

"DA QUESTO REPERTO FOTOGRAFICO SI EVINCE CHE IL TROPPO LAVORO MI STA' LOGORANDO...HEHEHEH...ABBIATE PAZIENZA E NE SENTIRETE DELLE BELLE...BRUTTE...VABB SENTIREMO QUALCOSA"

ALLERGIE E SISTEMI RADAR SALTATI:  ”STANNO ACCADENDO COSE” NELLA TUSCIA Marco_10

Alla nostra ricerca possiamo ora aggiungere questi nuovi elementi:

1-il Tusciano è guarito dall'allergia alle punture di calabroni, ed ha ripreso la temperatura anomala che contraddistingue la specie: quindi indossa solo una canottiera quando fuori c'è la peggiore nevicata degli ultimi 60 anni. Lo aspettiamo di nuovo con sciarpa in spiaggia ad agosto. snob

2- le occhiaie ben evidenti attestano che il Tusciano sta dormendo poco e male....o forse sono i suoi problemi di digestione - su cui l'animaletto celestiale non mancherà di inviarci presto aggiornamenti - ad avergli causato questo aspetto così poco smagliante. stimola

3- non possiamo poi non notare le sopracciglia tornate allo stato primigenio, segno che forse il Tusciano abbia avuto dei ripensamenti alla sua mania di voler assomigliare al celebre alato detto Gabbiano. volo

La cosa che ci lascia più perplessi, è l'analisi del testo che accompagna l'eccezionale reperto fotografico. magia

Il Tusciano parla infatti di "TROPPO LAVORO"...quando lo studio della AZM ha invece confermato che l'attività del Mengoni della Tuscia è ben più affine ad una operazione umanitaria che ad un vero e proprio lavoro, per gli effetti taumaturgici e benefici che sono confermati da varie testimonianze raccolte tra le tribù predatrici.

Siamo infine un pò preoccupati da voci che si susseguono, tra pseudo- scienziati e soprattutto nella tribù delle Beatrix Bimbae Minchines, che asseriscono che il Tusciano avrebbe manifestato uno strano tic: il Tusciano cinguetta! :stupore

Finché non avremo l'opportunità di una osservazione diretta del fenomeno, non potremo credere a tali dicerie su un animale celestiale canterino di così elevata statura.

Esimi colleghi, gli avvenimenti delle ultime ore fanno supporre che avremo presto altro materiale di studio.
Questo ci rende trepidanti, ma sapete anche quanto sia laborioso lo studio del Mengoni della Tuscia. Quindi, se avrete l'opportunità di aggiungere anche voi nuovi contributi alla ricerca scientifica...non tiratevi indietro!

La vostra,
Drssa Valletta Del Re

moooo


Torna in alto Andare in basso

Zoe

Messaggio il Mar 07 Feb 2012, 22:08 Da Zoe

Valletta risata risata risata

Torna in alto Andare in basso

Messaggio  Da Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.