Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

[MM] Articoli, interviste...

Pagina 5 di 27 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 16 ... 27  Seguente

Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da luce il Mar 30 Apr 2013, 00:45

@mafalda ha scritto:Qui un interessantissimo articolo sulle pettinature di Marco , metto il link perchè è pieno di foto sorriso
http://www.modauomo.net/2013/04/22/taglio-capelli-marco-mengoni/


si però la versione ricciolina di start up x me resta la number one !!!! ok ciao
luce
luce
mengonella
mengonella

Messaggi : 968
Data d'iscrizione : 09.04.13
Età : 43

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Mar 30 Apr 2013, 14:16

Marco Mengoni pronto a correre ma di sicuro non più solo…nel bene e nel male – La recensione di Fabio Fiume

Ci sono voluti due anni ed un cambio completo del team di produzione per permettere a Marco Mengoni, probabilmente il più talentoso di tutti i talentosi venuti fuori da un talent, di approdare per la terza volta alla pubblicazione di un album; due anni trascorsi tra la crisi di scrittura, dopo la deludente prova commerciale data con “Solo 2.0″, che eppure era album affatto male, variegato ed in alcuni casi addirittura osante, cosa questa non troppo comune ai giovani artisti di provenienza televisiva. E’ un dato di fatto però che se dopo un doppio disco di platino ( “Re matto” del 2010 ) raccogli a malapena un disco d’oro, che vale appena un quarto delle copie vendute, qualche domanda te la devi pur fare e la risposta non può esser certo la disaffezione di un pubblico che invece dalle visualizzazioni su youtube, alle presenze nei live, fino alle amicizie social era andato sempre crescendo. E’ che in “Solo 2.0″ Marco aveva provato ad esprimersi in maniera molto indiretta, in alcuni casi persino aulica, poco tangibile e senz’altro meno che mai comune al modo di parlare e di intendere la musica della maggior parte dei suoi fans, rimasti così ancorati più al primo lavoro che al suo successore. Così rimboccandosi le maniche, lasciando la metropoli e tornando alla vita del suo paese natale, Ronciglione, Marco ha potuto rendersi conto che seppur come cantante è un portento pronto a cantare la qualunque, come autore e semplificatore di messaggi ha ancora tanto da imparare; e nell’umiltà artistica, perchè come persona tutto ci sembra, a dire il vero, fuorché poco umile, si è così rivolto ad uno dei principi della produzione italiana, ovvero Michele Canova Iorfida, uno che per dirla a mo’ di blasone, lavora con Jovanotti, Tiziano Ferro e pare ( per il momento è un rumore ) stia mettendo le mani anche sul ritorno artistico di Alessandra Amoroso. Il risultato è “#Prontoacorrere” e mai titolo sembrò più profetico. Con esso Mengoni ha iniziato sbancando il Festival di Sanremo, dove ha stravinto già convincendo la commissione, un filo refrattaria verso gli ex talent, a selezionarlo e poi vincendo a man bassa non solo grazie al televoto, ma alla spinta emotiva che arrivava persino dalle mummie che in genere popolano l’Ariston, nella settimana in cui a Sanremo vengono messe a prender un po’ d’aria. La corsa è continuata con il triplo platino della vincente “L’essenziale” ( quasi 100.000 copie ) ed il numero 1 conquistato dall’album che si è preso pure lo sfizio di spodestare un mito dell’italica canzone come Renato Zero, dopo appena una settimana di regno.

Il lavoro come detto poc’anzi è meno azzardato del precedente e mostra diverse aperture al mainstream più semplice, pur mantenendo qualitativamente alta la stesura degli arrangiamenti. Diverse le collaborazioni, dall’inaspettato Mark Owen ( il nanerottolo dei Take that… e lo sappiamo, ma a quell’altro lo chiamano sempre “cicciobomba”, pareggiamo i conti no? ) che ha donato al nostro proprio la title track, adattata nel testo da Mengoni stesso, insieme ad Ermal Meta, che sciolti i La fame di Camilla, sembra diventato un autore ricercatissimo; buon per lui. Buona decisamente la composizione di Cesare Cremonini, quella “La valle dei re” che ci immagineremmo tranquillamente interpretata anche da lui e dalle sue e aperte e sguaiate, sicuramente una spanna sopra “Bellissimo”, scritta dalla poco inedita coppia Pacifico/Nannini, che eppur in disco guadagna punti rispetto alla scarsa resa sanremese. Roberto Casalino si conferma Re Mida per gli interpreti di nuova generazione, sua infatti “L’essenziale”, che proprio come titolo recita, davvero non aveva bisogno di altro per conquistare chi l’ascolta. Ci verrebbe allora da chiedere al talentoso autore, se per caso avesse qualche bella cosa da donare a Tony Maiello, giacché in questo disco è presente anche una riuscita “Avessi un altro modo”, che scritta da Pier Cortese, era stata presentata al “Sanremo morandiano” dall’occhio penetrante di Castellammare di Stabia ed inspiegabilmente bocciata, quando il Maiello veniva dalla vittoria dei giovani e quindi come consuetudine…. Si da il caso che noi quel provino lo si è ascoltato ed il brano, bello nella versione di Mengoni, lo era forse ancor di più in quella di Maiello, forse più dentro all’umore ed alla tonalità del pezzo che per Mengoni pare un filo cauto. Mistero. Merito a Marco poi di aver “mengonizzato” Ivano Fossati nella valente “Spari nel deserto”, perchè un interprete deve fare soprattutto quello, personalizzare le composizioni di autori che in genere sono piuttosto marcanti. E quanto è in forma Marco in un brano elettronico come “Una parola”, audace, tiratissimo ed il migliore dell’intero lavoro? Insomma Mengoni ed il suo fare artistico ci piacciono, anche se andando forse contro la corrente delle fans urlanti, a noi piaceva tanto anche prima; anzi in “#Pronto a correre” a dirla tutta, un brano bello ed originale come “Solo” manca. Peccato!
Sette… comunque.

http://alessandracarnevali.wordpress.com/2013/04/30/marco-mengoni-pronto-a-correre-ma-di-sicuro-non-piu-solo-nel-bene-e-nel-male-la-recensione-di-fabio-fiume/
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da mafalda il Sab 04 Mag 2013, 13:32

"In Rome”, la magia dei 100 Cellos dal vivo

..........passando per L’Equilibrista di Marco Mengoni (eresia delle eresie, il vincitore di un talent show tra “cotanto senno”…e va detto che è uno dei brani più emozionanti della raccolta)..................... sereno

http://www.musicpost.it/100-cellos-in-rome-giovanni-sollima/5864/
mafalda
mafalda

Messaggi : 8513
Data d'iscrizione : 20.05.10
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da mafalda il Dom 05 Mag 2013, 17:56

mafalda
mafalda

Messaggi : 8513
Data d'iscrizione : 20.05.10
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Therese il Dom 05 Mag 2013, 18:04


Ma..ma....le foto che ci sono insieme all'articolo...le avete viste le foto??????
[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 806322 [MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 806322 [MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 806322 [MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 806322
Therese
Therese
mengonella
mengonella

Messaggi : 12739
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 47
Località : Belleville

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da newmoon38 il Lun 06 Mag 2013, 12:13

newmoon38
newmoon38
mengonella
mengonella

Messaggi : 3198
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 48
Località : Ascoli Piceno

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Paz i Enza il Lun 06 Mag 2013, 14:00

http://www.optimaitalia.com/blog/2013/05/06/e-partito-il-tour-di-marco-mengoni-vi-sveliamo-la-scaletta-dei-concerti/74154

Metto in spoiler per chi non vuole sapere

Spoiler:
E’ partito il tour di Marco Mengoni: vi sveliamo la scaletta dei concerti

Ieri, domenica 5 maggio, da Civitanova Marche (Macerata) Marco Mengoni ha dato il via al suo tour che ci accompagnerà fino alla fine dell’estate e per tutto l’inverno. Sebbene infatti non siano ancora state rese note le date della tranche invernale, nelle scorse settimane lo stesso artista ha già anticipato che ci sarà sicuramente.
NON ANDARE OLTRE SE NON VUOI CONOSCERE LA SCALETTA DEI CONCERTI
Dal Teatro Rossini di Civitanova Marche rigorosamente soldout da settimane, Marco Mengoni è salito sul palco intonando il suo ultimo singolo “Pronto a Correre”, secondo estratto dall’omonimo album. Alla title track è stato affidato il compito di aprire i concerti di Marco e di portare con sé “Evitiamoci” e “Bellissimo”, il secondo brano presentato al Festival di Sanremo 2013 ed eliminato nel corso della kermesse.
Vestito con giacca nera e jeans, l’artista prosegue lo spettacolo con “Non Passerai” prima di ringraziare – commosso – i fan per avergli dato la possibilità di intraprendere un nuovo tour e di lasciare spazio a “L’Equilibrista”.
La sesta canzone è la strappalacrime “Credimi Ancora”, riarrangiata, e la settima “Avessi Un Altro Modo”. Si continua con “Dall’Inferno”, “I Got The Fear”, “Spari Nel Deserto” e poi la dolcissima “20 Sigarette”. Al termine della canzone Marco prende una pausa e poi torna sul palco con “La Vita Non Ascolta”, “Solo”, “Tonight” e “Come Ti Senti”. A seguire “La Valle Dei Re”, scritta per lui da Cesare Cremonini, “Tanto Il Resto Cambia” e “Un’Altra Botta”. Le ultime canzoni sono “Un Giorno Qualunque”, “Non Me Ne Accorgo” e “Natale Senza Regali” e il concerto si conclude con l’immancabile “L’Essenziale” che lascia il posto a “Una Parola”.
Marco e lo staff hanno chiesto ai presenti di non fare foto e video del concerto, o eventualmente di non divulgarli, per non rovinare la sorpresa agli altri. La data zero è stata presentata come una sorta di “prova generale” e i fan sono invitati, prima del concerto di Milano, a non divulgare il materiale raccolto…
Paz i Enza
Paz i Enza
mengonella
mengonella

Messaggi : 5798
Data d'iscrizione : 10.08.10
Età : 46
Località : Isernia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Arzach il Lun 06 Mag 2013, 14:25

spia Ma questa persona sa di cosa parla???

"La sesta canzone è la strappalacrime “Credimi Ancora”...
Arzach
Arzach
mengonella
mengonella

Messaggi : 5705
Data d'iscrizione : 13.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da martha70 il Lun 06 Mag 2013, 14:37

http://www.ilmessaggero.it/marche/live_mengoni_sanremo/notizie/276896.shtml
L'Essenziale tour di Mengoni
prova numero zero nelle Marche
Il vincitore di Sanremo a Civitanova in un concerto blindato
PER APPROFONDIRE sanremo, mengoni, teatro, rossini

di Alessandra Bruno

Per Marco Mengoni, l'«Essenziale» è vivere di emozioni. Il vincitore di Sanremo 2013, ieri al teatro Rossini di Civitanova per la tappa numero zero del suo tour rigorosamente vietato ai giornalisti, si è raccontato ai suoi fan senza filtri.
E sulle note di Re matto, le fan hanno applaudito e cantato insieme a lui. Una scenografia essenziale quella del Rossini con luci d'effetto sui toni blu, oro e rosa. Marco si è presentato in jeans e giacca nera. «Visto che siamo un esercito ha detto- dobbiamo stare tutti connessi: Internet bluetooth insomma accendiamo le antenne».

Mengoni ha scaldato i cuori delle fan intonando oltre venti brani, tratti dall'ultimo album «#Pronto a correre». Un'anteprima, naturalmente, da «tutto esaurito».

Un “Marco, Marco, Marco” si è levato in alto quando ha esordito in I got the fear, a quel punto le ragazze tutte in piedi.

«Devo ancora scoprire l'amore, ho solo 24 anni, ma scrivo di passioni fortissime che ho avuto la fortuna di provare e che spero di continuare a trasmettere con la mia musica», aveva detto nel primo pomeriggio durante un incontro con i giornalisti (stavolta, invece, graditi).

Il nuovo album è un viaggio introspettivo che tocca le corde dell'anima: brani struggenti, ma anche pieni di energia. «Non posso trovare una canzone che amo di più -ha continuato- se come si dice “ogni scarafone è bello a mamma sua”, così ogni brano racconta dei momenti che si passano nella vita, quando qualcosa cambia. Sono particolarmente legato a “Natale senza regali” perché mi riporta alla mia infanzia, ad un momento di solitudine».

Marco è già stato nelle Marche e sarà ad Ancona al teatro delle Muse lunedì 27 e allo Sferisterio di Macerata il 18 agosto: «A Civitanova mi sono trovato benissimo- racconta- è quasi un ritorno a casa. Io sono minuzioso e preciso e tutti si sono dimostrati disponibili e pazienti. Preparare l'allestimento è stato duro, in alcune giornate eravamo tutti un po' «epilettici» e strani».

«In questi giorni sono stato sgridato spesso dai miei collaboratori, mi hanno detto che parlo troppo- ha spiegato ancora il cantante- per me fermarsi a parlare con i fan significa spendere tante ore. Sono curioso, mi piace sentire quello che dicono». Marco sarà impegnato tutta l'estate con il tour che lo porterà in giro per l'Italia. La data ufficiale, già sold out, è in programma il prossimo 8 giugno a Milano: «Volevo iniziare il tour a settembre, ma non potevo andare in vacanza quattro mesi- scherza Marco- dopo Sanremo ho cambiato l'intero team, è stato un passo importante, ci stiamo muovendo a passi chilometrici e sono felice».

Una soddisfazione dopo l'altra per Marco, che è stato scelto per rappresentare l'Italia all'Eurovisione contest in Svezia: «Essere il testimonial dell'Italia in Europa, è molto impegnativo, ma è un'altra bella sfida da affrontare».
martha70
martha70
mengonella
mengonella

Messaggi : 7426
Data d'iscrizione : 19.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da martha70 il Lun 06 Mag 2013, 15:27

martha70
martha70
mengonella
mengonella

Messaggi : 7426
Data d'iscrizione : 19.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da martha70 il Lun 06 Mag 2013, 17:36

http://www.melodicamente.com/marco-mengoni-data-zero-l-essenziale-tour-torno-famiglia/#utm_source=wordtwit&utm_medium=social&utm_campaign=wordtwit

Marco Mengoni alla Data Zero de L’essenziale Tour: “Torno in famiglia”

Si è respirata elettricità nell’aria di Civitanova Marche ieri sera, domenica 05 Maggio 2013: il Teatro Rossini della città maceratese è stato scelto come location della Data Zero dell’anteprima de “L’essenziale Tour” di Marco Mengoni. Finalmente, dopo quasi un anno di assenza, il cantautore di Ronciglione è tornato nel suo ambiente naturale, sul palcoscenico, di fronte a quell’Esercito che non lo molla mai. Una rimpatriata in famiglia, l’ha definita proprio Mengoni, una prova generale di quello che sarà lo show vero e proprio che prenderà forma agli occhi del pubblico l’8 Maggio con la prima data al prestigioso Teatro degli Arcimboldi di Milano.

Poco meno di 900 i fortunati che sono riusciti a prendere parte alla Data Zero de “L’essenziale Tour”, un ambiente ristretto, per pochi intimi, come si potrebbe giocosamente definirlo. Lo spettacolo che Marco Mengoni ha deciso di presentare in questa particolare data rappresenta un vero unicuum: la scaletta seguita a Civitanova Marche, sebbene composta da 20 pezzi, è soltanto un estratto della ufficiale che il pubblico potrà ascoltare nei concerti successivi.
Marco Mengoni si presenta pressocché puntale su palco del Rossini, gli abiti non sono quelli di scena delle altre date del tour, ma non poteva mancare il coordinato doppio petto, camicia, cravatta tagliata ton-sur-ton neri. Firma, ovviamente, Salvatore Ferragamo. Barba, ebbene sì, anche lui ha ceduto al fascino maturo e selvaggio della barba lunga, che contribuisce all’effetto di solidità emanata da Mengoni nel corso della serata.

Che Marco sia un animale da palcoscenico è noto ormai già da molto tempo, tanto da essere diventata quasi un’ovvietà al pari del talento nel canto e nell’interpretazione. La maturità riscontrata nel corso dell’ultimo album “#PRONTOACORRERE”, già preannunciata dalla poco precedente partecipazione al Festival di Sanremo, si trova riflessa nello show che è stato proposto nel corso della Data Zero.

Band in parte rinnovata e capitanata da Claudio Colombo, prima chitarra dal curriculum a dir poco eccellente, il lavoro fatto sugli arrangiamenti si profila minuzioso, accurato, quasi maniacale. Maturo. Non facile il compito di riuscire a dare compattezza ed uniformità di suono a brani estratti da due album come “#PRONTOACORRERE” e “Solo 2.0″, album agli antipodi per sonorità, atmosfere, concept di base.

Compito non facile, ma egregiamente portato a casa. Toccati appena i pezzi dell’ultimo disco, Mengoni ed i suoi musicisti si sono concentrati molto su quelli ripresi dai precedenti (rimane qualche assaggio da “Re Matto”), cambiando ancora una volta loro la veste. Meno disperazione, meno rabbia, un pizzico di sfrontatezza in più o, meglio, di consapevolezza di sé. Maturità, appunto.


Marco Mengoni Data Zero L’essenziale Tour | © Facebook Official Fanpage
Muovendosi tra quelle origini jazz che in più occasioni ha ricordato con fierezza ed il blues, perfetto tanto per il colore quanto per il groove della voce, fino a toccare elettrorock, power pop e dance screziata di house, Mengoni ha nuovamente spiazzato il proprio pubblico, che nel corso della serata gli ha regalato tre splendide (e meritatissime) standing ovation.

Prove generali, solitamente si definiscono così le Date Zero, ed in quanto tali, pur tenendo conto di tutte le modifiche successive del caso, indicative di ciò che il pubblico può aspettarsi dai concerti a venire. Maturità è un termine ricorrente, ma non sinonimo di noia o monotonia, al contrario questo “L’essenziale Tour” si prospetta come un vero cardiotonico, un’esplosione di energia, sentimento, commozione, divertimento. Indescrivibili le emozioni che in sala il pubblico ha provato, ma se chiedete a loro, ai fan, di spiegarle vi risponderanno con una sola frase: “Questo è Marco Mengoni, emozione pura”.
martha70
martha70
mengonella
mengonella

Messaggi : 7426
Data d'iscrizione : 19.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Paz i Enza il Mar 07 Mag 2013, 15:46

http://www3.varesenews.it/musica/marco-mengoni-prontoacorrere-nei-palazzetti-d-italia-262298.html

Marco Mengoni: #prontoacorrere nei palazzetti d'Italia

Debutta domani sera, in prima nazionale a Milano, l’Essenziale Anteprima Tour di Marco Mengoni. Il cantautore, in testa alle classifiche di vendita dopo la vittoria al Festival di Sanremo con il brano l'Essenziale già multiplatino, è #prontoacorrere per una nuova avventura live.
Dopo Milano, il tour toccherà le principali città italiane, per poi tornare, in una versione estiva, nei più prestigiosi anfiteatri della penisola. Oltre alle 11 date estive già annunciate, si aggiungono 6 nuove tappe: Trento – Piazza Fiera (04 Luglio), Govone (CN) – La Collina degli Elfi (20 Luglio), Cagliari – Arena Sant’Elia (6 agosto), Bolgheri (LI) – Arena della Rocchetta (13 agosto), Milano – Teatro degli Arcimboldi (25 settembre), Roma – Gran Teatro (28 settembre).

L’allestimento dell’Anteprima Essenziale Tour è ideato per i più importanti Teatri italiani che lo ospitano e che hanno registrato il sold out non appena aperte la prevendite. Lo spettacolo si divide in due tempi, con dieci minuti di intervallo per consentire al pubblico di interagire e di commentare l’evento a cui stanno assistendo. "Condivisione” di questo momento così positivo per il cantautore, sembra essere la parola d’ordine per questo progetto che nasce da #prontoacorrere, un album che sia nel titolo che in ogni singola traccia che lo compone, riporta l’hashtag di twitter proprio a significare la volontà di condivisione.
“Sono “analogico”, e dalla tecnologia non sono dipendente - ha dichiarato Mengoni, presentando L’essenziale tour- però la uso per documentarmi, per studiare; ma sono nato nel 1988, in piena era tecnologica e non posso ignorare uno strumento che mi permette di condividere con tutti quelli che hanno creduto in me questo momento così positivo”
La scenografia volutamente "essenziale" propone un clima emozionante per sottolineare la varietà di ciascuno dei brani proposti in scaletta, la maggior parte tratti da #prontoacorrere, l'album prodotto da Michele Canova, uscito per Sony, e in vetta nelle classifica di vendita degli album, da oltre sei settimane.
Nove colonne di led al centro del palco presentano proiezioni futuristiche pur simboleggiando, dal basso verso l'alto, un forte radicamento alle radici e alla terra.
Si parte con #prontoacorrere, la title track dell’album firmata Mark Owen e da Marco stesso insieme ad Ermal Meta, per arrivare a brani più complessi come #nonpasserai firmato da Toby Gad (If you were a boy….).
Ma nella scaletta non possono mancare brani come #bellissimo scritto per Marco da Gianna Nannini, Gino Pacifico, e Davide Tagliapietra; #lavalledeire firmata da Cesare Cremonini, introdotta da un breve monologo auotoironico. E #sparineldeserto, firmata da Ivano Fossati che ha voluto collaborare con Marco a questo brano confermando la stima per un artista che da molto tempo non è più solo un eccellente “interprete” ma uno dei più interessanti cantautori del panorama italiano.
Sul palco con Mengoni, sei straordinari musicisti.
Luca Colombo, direttore musicale, che ha arrangiato tutte le parti musicali per l'Essenziale Tour, musicista di primo piano per i più importanti allestimenti musicali del momento. E con lui Gianluca Ballarin al piano tastiere e alle programmazioni, Giovanni Pallotti al basso, Andrea Pollione all’organo e alle tastiere, Peter Cornacchia alla chitarra, Davide Sollazzi alla batteria.
Paz i Enza
Paz i Enza
mengonella
mengonella

Messaggi : 5798
Data d'iscrizione : 10.08.10
Età : 46
Località : Isernia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 09:31

Marco Mengoni in tour, il re non è più matto
Il cantante mette a segno il sold out al Teatro degli Arcimboldi di Milano per l'anteprima del live



09:20 - Lo ha ammesso anche Marco Mengoni durante L'essenziale anteprima tour al Teatro degli Arcimboldi di Milano. "In questi quattro anni ho imparato tante cose, anche dagli incontri che ho fatto". Un dato è certo, il cantante è al suo tour più maturo e non solo per il look elegantissimo firmato Ferragamo ma anche per la sicurezza vocale, sono scomparse le svisate, e la tenuta sul palco grazie al carisma che lo contraddistingue dalla vittoria a "X Factor".
Un concerto di due ore e mezza "ma è un'eccezione a Milano abbiamo inserito tutto, poi via via snelliremo la scaletta". Unico cruccio: "Ho una cover di James Blake ma prima o poi la faccio", dice a Tgcom24 dopo lo show. Quel che colpisce è anche il colpo d'occhio in teatro dei fan del cantante che lo accompagnano lungo tutto lo spettacolo tenendolo simbolicamente per mani. L'adorato "esercito", come lo chiama Mengoni, che al termine del live ha tirato su un foglio con un semplice "grazie". Nove colonne di led al centro del palco presentano proiezioni futuristiche adatte ad ogni canzone in scaletta che parte subito col singolo "Pronto a correre" firmata Mark Owen e da Marco stesso insieme ad Ermal Meta. La voce calda dritta e sicura cesella i brani intensi come "L'equilibrista", "Non passerai", "Tonight" e "Tanto il resto cambia". "Credimi ancora" è stato presentato ritoccato l'arrangiamento lasciando più spazio alle percussioni potenti, con "Dall'inferno" e "La valle dei rei" Mengoni scalda e trascina il pubblico mentre in "I got the fear" imbraccia una chitarra elettrica. Scatenato in "Come ti senti" che viene eseguita in ginocchio. Tre cambi d'abito in tutto e una pausa per dividere lo show in due tempi. Il bis finale, a tutto disco, "Una parola" vede Marco spogliato degli elegantissimi abiti con una t- shirt bianca e i jeans.

"Il tour precedente, quello prodotto da Elisa e Andrea Rigonat - racconta Marco in camerino - era improntato sulla Motown music, ossia un gioco di autocompiacimento musicale con i brani che ho amato di più nella mia vita e gli artisti da cui ho imparato. Qui invece do molto spazio all'album #prontoacorrere. Abbiamo creato una scaletta che fosse più ricca possibile e sono consapevole che lo show è stato molto lungo ma nel corso del tour cercheremo di snellirla un po'. In ogni caso questo per ora è lo show previsto nei teatri ma più avanti quando cambieremo location, possiamo creare altre sorprese". Lo spettacolo, prodotto da FeP Group, si avvale del disegno luci di Mamo Pozzoli e del suono curato da Alberto Butturini coadiuvato sul palco da Giuseppe Porcelli. "Nei miei sogni ho immaginato tutto questo: il palco e le luci e loro sono riusciti a concretizzare tutto", spiega Marco.Infine la testa è già al prossimo impegno all'Eurovision Song Contest a Malmo del 14, 16, 18 maggio: "Presento L'essenziale e vorrei anche portare una bandiera italiana, mi presenterò elegantissimo e mi sembra anche giusto dal momento che in quel momento rappresento l'Italia che è sinonimo nel mondo di eleganza".

Marco era accompagnato sul palco da sei musicisti: Luca Colombo, direttore musicale, che ha arrangiato tutte le parti musicali per l'Essenziale Tour, musicista di primo piano per i più importanti allestimenti musicali del momento. E con lui Gianluca Ballarin al piano tastiere e alle programmazioni, Giovanni Pallotti al basso, Andrea Pollione all'organo e alle tastiere, Peter Cornacchia alla chitarra, Davide Sollazzi alla batteria. Infine dopo Milano, il tour toccherà le principali città italiane da Torino al Teatro Colosseo il 20 maggio all'Auditorium Parco della Musica il 29 maggio, per poi tornare, in una versione estiva, nei più prestigiosi anfiteatri della penisola. Oltre alle 11 date estive già annunciate, si aggiungono 6 nuove tappe: Trento - Piazza Fiera (04 Luglio), Govone (CN) - La Collina degli Elfi (20 Luglio), Cagliari - Arena Sant'Elia (6 agosto), Bolgheri (LI) - Arena della Rocchetta (13 agosto), Milano - Teatro degli Arcimboldi (25 settembre), Roma - Gran Teatro (28 settembre).

http://www.tgcom24.mediaset.it/spettacolo/articoli/1094304/mengoni-il-re-non-e-piu-matto.shtml
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da mafalda il Gio 09 Mag 2013, 10:19

mafalda
mafalda

Messaggi : 8513
Data d'iscrizione : 20.05.10
Età : 58

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 10:23


sisi ieri aveva l'abito del video e le scarpe da running...evidentemente un inviato del tg ha filmato a Civitanova,ma hanno atteso la data di ieri per pubblicarlo scusa
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 10:58

Marco Mengoni, 'Essenziale Tour 2013", la recensione
Mentre il mondo cade a pezzi, il vincitore di Sanremo 2013 compone uno spazio fatto di musica. Con i piedi ben piantati a terra, la star di X Factor ha deciso di restare, con professionalità e follia

«Il tuo esercito è sempre con te. GRAZIE». Quando l'8 maggio 2013 al Teatro Arcimboldi fai un vero sold out, le urla di accoglienza (è inevitabile) sono ancora più forti. E questa frase, ripetuta per ogni fan presente in teatro con un foglio A4, è diventata un messaggio d'amore collettivo. Uno di quelli che non ti lasciano nemmeno nei momenti più difficili e che consolidano un rapporto quando le cose vanno meglio. Meglio di quanto sia mai successo in questi 4 anni di carriera.

Nel "Re Matto" ci aveva colpito per le sue cover. L'abbiamo lasciato dentro un palazzetto e 8 mila persone, in bilico con un album dove l'individualità, il giocare con il proprio successo con la sperimentazione, stavano in uno spazio troppo grande per sentirlo davvero vicino. Oggi spariglia di nuovo le carte e sceglie la condivisione, quella vera, quella faccia a faccia. «Sarò pronto a correre, con voi», canta appena arrivato sul palco. E non ci sta prendendo in giro, non è mai stato così serio.

Per Marco Mengoni la parola "condivisione" è raccontare al pubblico le sue emozioni, quelle di un ragazzo che fatica a aprirsi se non in modo un po' sconnesso come abbiamo imparato a amarlo. E poi ha cantato tanto, ha cantato l'intero nuovo album (e non solo, per un totale di 24 canzoni) dando tutto se stesso.

La scenografia abbandona le irregolarità del passato (ricordate gli striscioni fatti da lui con le bombolette?) e si arriva a un palco tecnologico fatto di 9 colonne luminose la band di cinque elementi distribuita su più livelli del palco. L'atmosfera è quella di un prodotto da esportazione.

Elegantissimo come a Sanremo, pianta i piedi al centro del palco (gesto molto simbolico) e non si sposta per quasi tutta la prima parte del concerto. Canta con un controllo, con un senso dello spettacolo che arriva a un livello mai visto. Si diverte tanto, si veste di viola contro ogni regola scaramantica, cambia la scaletta inizialmente prevista a poche ore dallo show. È una mina impazzita rivestita di professionalità.

I punti più alti del live arrivano nella seconda parte, quando canta "La valle dei re", "Come ti senti" e poi "Solo". Stravolge qualche arrangiamento (su questo ci sono correnti di pensiero opposte, ma possiamo chiedere a Mengoni di fare sempre il disco come stampato? No) e chiude con due pezzi straordinari: "L'essenziale", il brano che gli ha fatto vincere Sanremo 2013 e la ancora poco conosciuta e nuova "Una parola", dove smette gli abiti eleganti e arriva in maglietta e jeans per darci quel tocco dance che Marco, ci è noto dai tempi di "Stanco (Deeper Inside)", sa gestire molto bene. L'Eurosong, in breve, lo ha fatto da noi.

Marco Mengoni dopo questa anteprima tour è sempre lo stesso, ma in qualche modo, è cambiato per sempre. Credeteci: ha offerto di se stesso più ieri sera sul palco di quanto abbia mai fatto con qualsiasi giornalista nella sua vita. E proprio a chi vi scrive, una volta ha dichiarato che la discografia è 80% burocrazia e 20% musica. Ieri sera, Mengoni è riuscito spostare l'ago di quella cazzo di bilancia.

http://cultura.panorama.it/musica/marco-mengoni-concerto-milano-recensione-8-maggio-2013
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 13:28

Mengoni apre L’essenziale Tour a Milano. Parola d’ordine: condivisione

Inizio col botto per Marco Mengoni, che ieri, mercoledì 08 Maggio 2013, ha aperto l’anteprima teatrale de “L’essenziale Tour” dal Teatro degli Arcimboldi di Milano. Prima data andata sold out in pochi giorni e subito seguita dalle successive, per un totale di 8 su 11 concerti tutti esauriti e gli altri con ancora pochissimi posti rimanenti. Nel corso della Data Zero tenutasi lo scorso 05 Maggio al Teatro Rossini di Civitanova Marche aveva anticipato che sotto la Madonnina ci sarebbero state molte sorprese e così è stato: scaletta identica, ma molti gli elementi di novità in questa prima data milanese che ha travolto il pubblico accorso da ogni parte d’Italia per assistervi.

Un tour essenziale, come il nome facilmente suggerisce, sì, ma carico di emozioni, divertimento e tanta ottima musica, impreziosita e resa tale dal talento che questo ragazzo, pur così giovane, ha saputo coltivare nel tempo. Il Marco Mengoni che si presenta sul palcoscenico degli Arcimboldi è un artista più maturo e consapevole rispetto al passato, di fronte al pubblico mostra una solidità più unica che rara.

Un palco pieno: oltre a Mengoni, che già da solo per carisma basterebbe per riempirlo, sei musicisti (coordinati dall’highlander delle sei corde Luca Colombo, direttore musicale del tour) e nove colonne led, che assurgono il ruolo di antenne grazie alle quali Marco vuole mettersi in comunicazione con il proprio pubblico e condividere con loro tutto ciò che la musica sola è in grado di creare. “L’essenziale Tour” nasce così, all’insegna della condivisione.

Si parte con “Pronto a correre”, secondo singolo estratto dall’album omonimo attualmente nelle radio, e si continua così per due ore di spettacolo tra le canzoni che compongono la tracklist di “#PRONTOACORRERE”, per concludersi con “L’essenziale”, con tanto di sventolio di tricolore dal pubblico per omaggiare la partecipazione di Marco Mengoni all‘ESC 2013 in rappresentanza dell’Italia, e “Una parola” con l’intero Arcimboldi in piedi a scatenarsi al ritmo di dance.


Molto spazio viene lasciato anche ai brani storici, dalle dolci “In un giorno qualunque”, “Tanto il resto cambia” e “Tonight” a “Credimi ancora”, che brilla di nuova luce con una prima parte jazzata che accarezza le orecchie per poi trasformarsi in acid rock che fa saltare sulle sedie. E’ proprio qui, sui brani “vecchi”, che Mengoni gioca con arrangiamenti nuovi ed inusuali. Così dopo “L’equilibrista” dai toni drum & bass ed una pinkfloydiana “Solo”, l’apice viene raggiunto da “Dall’inferno”, che suscita il boato del pubblico.

Lo stesso trattamento viene riservato anche a “La Valle dei Re”, autore Cesare Cremonini, e “Spari nel deserto”, regalo di Ivano Fossati per il giovane cantautore di Ronciglione. Difficile, anzi, impossibile riuscire a trovare un momento in tutto il concerto al Teatro degli Arcimboldi in cui il pubblico presente in sala non abbia cantato, non sia stato trasportato commosso divertito rapito da Marco Mengoni, che ancora una volta dimostra (come se ce ne fosse stato ulteriore bisogno) cosa sia il talento e come sia nato per fare questo mestiere.

In questa prima data dell’anteprima de “L’essenziale Tour” Marco si mostra anche nella veste di musicista, impugnando la chitarra nella blueseggiante “I Got The Fear” e suonando una piccola tastiera in “Come ti senti” (per altro, questa, cantata stando piegato in avanti sul microfono ribassato, una delle cose più difficili al mondo e che pochi possono permettersi).

Della serie note curiose: confermato il sodalizio con Salvatore Ferragamo per gli abiti. Outfit da grande soirée per il primo tempo del concerto, total black interrotto dalla camicia bianca ripresa dalla pochette altrettanto bianca, per il secondo ha deciso di sbeffeggiare la scaramanzia presentandosi vestito totalmente in viola. Sì, il viola a teatro. Ma d’altra parte, con un talento del genere la scaramanzia non regge: Mengoni può permettersi tutto. Anche di stendere un teatro intero. Non c’è espressione migliore: beato chi c’era.

http://www.melodicamente.com/marco-mengoni-apre-l-essenziale-tour-milano-parola-ordine-condivisione/
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 15:41

Marco Mengoni, in esclusiva su Sky.it L'Essenziale Tour
9 maggio 2013

http://mag.sky.it/mag/musica/2013/05/09/marco_mengoni_esclusiva_immagini_l_essenziale_tour.html

Oltre dieci minuti della prima data del nuovo tour di Marco Mengoni in esclusiva su Sky.it. Il vincitore di X Factor e del Festival di Sanremo si è esibito a Milano al Teatro degli Arcimboldi. Ecco 11 minuti dell'Essenziale Anteprima Tour

Marco Mengoni è tutto tranne che essenziale. E se lo è...lo è a modo suo. Di essenziale, nell'anteprima dell'Essenziale Tour di mercoledì 8 maggio al Teatro degli Arcimboldi, c'è stata solo l'ultima canzone quando si è presentato in jeans e maglietta. Dopo, in camerino, lo abbiamo visto anche più essenziale, ma questa è altra storia. Oltre due ore di live diviso in due parti. Una scaletta studiata nei minimi dettagli che, come ci ha spiegato, "andrò comunque a risistemare. Alcune cose non mi convincono, potrei modificare l'ordine di alcuni brani". A oggi il primo tempo si apre con #prontoacorrere e chiude con 20 sigarette. Il secondo va da La vita non ascolta a L'essenziale. Il bis è Una parola.

Lui sul palco è meno rock che in passato, le scenografie sono più raffinate, con nove parallelepipedi luminosi che riescono a ricreare molte immagini e suggestioni: "Mi diverte l'idea di abbinare brani con una melodia classica a elementi tecnologici. Questo è per me il palco dei sogni. E' il risultato delle precedenti esperienze, degli incontri che ho fatto in questi anni, delle persone che hanno lavorato con me e di quelle che ci lavorano ora". A proposito della sua (apparente) staticità lui ha risposto con un sorriso e dopo avere sorseggiato un po' di vino ha aggiuntoto: "La prima parte serve per scaldare i muscoli, la seconda per saltare".
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da camila il Gio 09 Mag 2013, 18:31



Marco Mengoni: grandiosa prima de L’Essenziale Tour al Teatro Arcimboldi

MILANO, 08 maggio. - Folla delle grandi occasioni all’Arcimboldi per il sold out di Marco Mengoni dello spettacolo che apre le porte a L’Essenziale Tour.
Lo show è semplice, elegante e potente allo stesso tempo. Si snoda tra melodie swing, pop, rock, ballad e blues senza dimenticare la techno.
Inizio pulsante incorniciato da martellanti luci irrequiete per il nuovo singolo #Prontoacorrere che apre il concerto.
Sul palco una scenografia essenziale costituita di nove torrette attraversate da led luminosi e colorati che cambiano ed accompagnano ogni brano per evidenziarne il significato e la ritmica mentre Marco si presenta in elegantissimo completo tone sur tone firmato Salvatore Ferragamo, che lascerà poi per un completo total viola, alla faccia delle leggi scaramantiche.
Poco spazio ai pezzi vecchi e molto a quelli nuovi per indicare la presente direzione dell’artista. Credimi Ancora completamente riarrangiata con un giocoso intro swing si tuffai in un rock sferzante che ricorda grandi gruppi degli anni 70 mentre Solo è rivisitata in chiave più soul e morbida rispetto alle precedenti versioni.
Momenti di grande pathos con una toccante interpretazione di #20 Sigarette e di Tonight.

Marco è carismatico ed è decisamente padrone del palco, trascinando con se gli spettatori su Come Ti Senti che gli regalano la prima standing ovation e su Dall’Inferno, pericolosamente adrenalinica, che ha ripreso nuova vita in questa versione decisamente heavy rock.
Ma il momento che più ci ha meravigliato è stato l’onda di un’emozione collettiva telepatica che ha attraversato il teatro improvvisamente balzato in piedi per applaudire fragorosamente Mengoni mentre, inginocchiato, cantava “chiedo scusa sono ancora un re” durante l’interpretazione di una suggestiva e maestosa #La Valle Dei Re, un grazie sentito a Cesare Cremonini per aver regalato questo magnifico brano a Marco.
Un doveroso grazie va anche a Ivano Fossati, autore di #Spari nel deserto,altro momento alto dello show, eseguita con rispetto e sentimento.
In Un Giorno Qualunque e Tanto Il Resto Cambia fanno parte ormai dei must del repertorio dell’artista e suscitano sempre grande commozione sia nel pubblico che in Mengoni stesso.
Difficile rimanere seduti con una scaletta come questa e infatti sull’attacco della ritmatissima #Non Me Ne Accorgo la platea si riversa sotto il palco per accompagnare l’ultima fase dello spettacolo.
#L’Essenziale è l’apoteosi corale del teatro che canta all’unisono con il proprio artista e durante la quale l’Esercito (così si chiamano i fan di Mengoni) innalza un cartello con la semplice ma toccante scritta “Il tuo Esercito è sempre con te. Grazie”.
Lo spettacolo si chiude in modo perfetto con la frenetica #Una Parola, Marco in jeans ed epica maglietta “Senti Il Sound” insieme ad un gioco di luci colorate e nervose, trascina tutti in discoteca e visibilmente felice e commosso non smette di ringraziare il pubblico.
Più di 20 canzoni per più di due ore di musica serrata, una band intelligentemente equilibrata dove ai suoi tre componenti storici e giovanissimi (Peter Cornacchia chitarra, Giovanni Pallotti basso e Davide Sollazzi batteria) si sono aggiunti tre componenti con grande esperienza musicale (Gianluca Ballarin e Andrea Pellione, tastiere, organo, synth), tutti capitanati dal direttore musicale ed esperto chitarrista Luca Colombo che ha anche curato gli arrangiamenti musicali.
Mengoni è decisamente cresciuto in questi quattro anni, una parabola ascendente che lo ha trasformato da personaggio fiabesco (ricordando il suo primo tour con tanto di conigli e gigantografie di carte da Alice nel paese delle meraviglie) ad artista centrato, diretto, elegante ma sempre accompagnato da quel carisma innato, dono naturale, che pochi artisti possono vantare.
La sua voce è più calda, sensuale, lineare e sottolinea sapientemente e raffinatamente ogni nota, ogni passaggio musicale.
Lui si sa donare completamente al pubblico e di questo il pubblico ne è consapevole e gli è infinitamente grato. Un concerto a cui non si può mancare almeno una volta.
Dopo il suo impegno all’Eurovision Song Contest dal 14 al 18 maggio, per il quale gli auguriamo un “Lunga vita al Lupo” il tour proseguirà a maggio nei maggiori teatri italiani registrando ovunque il sold out per poi tornare nella versione estiva, probabilmente con una scaletta modificata, nei più prestigiosi anfiteatri della penisola.

http://www.liberartonline.net/musica.asp?cod=676
camila
camila
mengonella
mengonella

Messaggi : 9869
Data d'iscrizione : 13.05.10
Località : in giro per l'Italia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da martha70 il Ven 10 Mag 2013, 06:55

Ora Mengoni punta all'Europa
sul palco molto più dell'Essenziale
di LUIGI BOLOGNINI

Al Teatro degli Arcimboldi di Milano il cantante ha offerto il suo nuovo spettacolo ricco di suggestioni visive e sonore. Prima parte quasi da crooner ("serve per scaldare i muscoli"), nella seconda diventa rocker ("per ballare"), fino al trionfo. E adesso vola all'Eurovision Song Contest

MILANO - Che Marco Mengoni sia un artista multiforme lo dimostrano una voce variegata e di grande estensione, la capacità di navigare tra i generi musicali, passando dal pop più melodico a richiami Motown, le trasformazioni di look sul palco. Insomma, è uno che ama essere e fare molte cose diverse, senza fare scelte precise o forse facendone mille. Ieri è stato multiforme anche il concerto di debutto del suo nuovo tour L'essenziale, stesso nome della canzone con cui ha vinto Sanremo. Prima parte quasi da crooner, seconda da rocker, scatenato, in trionfo.

Il vincitore dell'ultimo Sanremo è partito dal Teatro degli Arcimboldi di Milano. Ha offerto voce virtuosa, passione e tecnologia in uno spettacolo dalle ambizioni europee. Vi offriamo tre canzoni del concerto: "Pronto a correre", "Evitiamoci", "Bellissimo"

Freddezza acustica.Marco parte impalato dietro al microfono, vestito di nero (Ferragamo) con l'unica eccezione delle sneaker bianche, muovendo pressoché solo la bocca con Prontoacorrere, Evitiamoci, Bellissimo e Non passerai, canzoni sicuramente più intimiste. Complice la scelta del posto, il teatro degli Arcimboldi, il risultato è di una certa freddezza: acustica non perfetta per il rock, netta separazione tra palco e pubblico che perdipiù soffriva assai, giovanissimo com'era, a dover restare seduto sulle poltroncine senza potersi dimenare. Aggiungiamo 25 giorni di antibiotici e una certa emozione (leggasi, fifa) di Marco stesso, e il quadro è chiaro. Per fortuna che caldissime erano appunto le circa 2mila ragazzine che avevano riempito il teatro per sostenere il proprio beniamino, pronte a schiamazzare d'amore per qualunque cosa succedesse. Sul palco, nove tralicci che regalavano giochi di luce, "potrebbero fungere da antenne, per trasmettervi tutti i miei grazie".

La seconda parte fa ballare. Che neanche lui sia troppo contento è stato chiaro quando quasi a metà scaletta ha detto ai tecnici: "Ancora non ci siamo con lo shuffle". E da lì, com'è come non è, tutto è migliorato. Dopo l'intervallo - "fatto perché possiate condividere tutto quello che avete visto e filmato", solo che gli Arcimboldi sono schermati, quindi foto e video sono restati dentro i telefonini - Marco si ripresenta vestito tutto di viola, "alla faccia della scaramanzia", cambiando anche il look dello show. Che diventa decisamente più rock, caldo, quasi psichedelico se pensiamo a una introduzione alla Pink Floyd di Un'altra botta. Insomma, un altro spettacolo, dove al calore del pubblico si unisce quello del palco, finalmente. Una formula voluta, come ammette in camerino: "La prima parte serve per scaldare i muscoli, la seconda per ballare". E per scorrazzare sul palco, finalmente #Prontoacorrere come si chiama il nuovo album. Un crescendo rock che ha divertito anche chi non è propriamente un fan e che ha mostrato le potenzialità di Mengoni, ancora in parte inespresse come logico in un 24enne. "È uno spettacolo più europeo che dipende molto anche dalla mia nuova squadra artistica, stavolta provo anche a imbracciare una chitarra in I got the fear, pur non avendola mai suonata in passato e avendo interrotto le lezioni che ho provato a seguire".

Scaletta da limare. Molte di più, e molto più divertenti, anche le chiacchiere tra una canzone e l'altra, come l'aneddoto di quando doveva suonare al Forum di Assago ma arrivando in ritardo e senza pass: "Gli addetti alla sicurezza non mi volevano fare entrare, non c'è stato verso. Fino a quando non gli ho detto di guardare che la mia faccia era riprodotta sul loro, di pass". Scaletta da limare nei prossimi appuntamenti, "a Milano, dove ora vivo, ho voluto dare tutto il possibile". Ma il tour è destinato a cambiare: ancora alcune date teatrali, (tra queste 20 maggio Colosseo di Torino, 21 Carlo Felice di Genova, 23 Verdi di Firenze, 26 Augusteo di Napoli, 29 Auditorium di Roma) dove si spera ci siano meno inconvenienti che agli Arcimboldi, poi in estate si passa all'aperto (8 luglio Brescia, 10 Siena, 4 agosto Paestum, 18 agosto Macerata, 26 Taormina). Per tornare agli Arcimboldi il 25 settembre e chiudere il 28 al Gran Teatro di Roma.

Prossimo impegno. Ma il prossimo impegno è l'Eurovision Song Contest, una volta noto come Eurofestival, dove andrà da vincitore di Sanremo e proprio con L'essenziale, dal domenica 12 a sabato 18 a Malmö: "In Svezia porterò una bandiera italiana e mi presenterò elegantissimo: in quel momento rappresento un Paese sinonimo nel mondo di eleganza".

http://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2013/05/09/news/mengoni-58439612/
martha70
martha70
mengonella
mengonella

Messaggi : 7426
Data d'iscrizione : 19.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Therese il Ven 10 Mag 2013, 15:19

The Voice, tra la Carrà motivatrice e Pelù scatenato c'è Mengoni
Parata di ospiti per la terza puntata dei Live. Grande attesa per quello più atteso, Marco Mengoni.
[...]

TOCCATA E FUGA PER MENGONI. [...] Poi entra in scena Marco Mengoni, très chic con l’abito taglio sartoriale: canta Pronto a correre - davvero bella la regia di Sergio Colabona - saluta veloce e se ne va. Peccato, un po’ d’interazione con gli ospiti non guasterebbe.

Qui l'intero articolo:
http://societa.panorama.it/televisione/The-Voice-tra-la-Carra-motivatrice-e-Pelu-scatenato-c-e-Mengoni
Therese
Therese
mengonella
mengonella

Messaggi : 12739
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 47
Località : Belleville

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Zoe il Ven 10 Mag 2013, 17:10

http://blog.ilgiornale.it/giordano/2013/05/10/mengoni-sa-mettersi-in-gioco/

Mengoni sa mettersi in gioco

Sì lo so che qui, su Soundcheck, ci occupiamo quasi sempre di rock, quello potente, quello che spesso ha origini lontane, tanto lontane. Ma la ragione sociale della musica impone di togliere i confini stilistici e, anche, quelli di più stretto gradimento. Perciò stavolta qui metto il link del video di tre delle canzoni che Marco Mengoni ha cantato l’altra sera agli Arcimboldi di Milano. Non ho potuto andarci e quindi non ne avrei scritto. Ma ho visto questi filmati e mi sono reso conto (un’altra volta) che questo pazzariello della nostra canzone merita l’attenzione di tutti e il rispetto anche di chi (legittimamente) non comprerà mai un suo disco. Mi ricordo la prima volta che l’ho visto a X Factor. Ero proprio lì, nello studio di via Mecenate a Milano, e ho subito pensato che Mengoni fosse semplicemente un ragazzetto che voleva far vedere quanto fosse bravo. Per due anni ho pensato la stessa cosa, anzi peggio. Poi durante l’ultimo Festival di Sanremo mi sono accorto che il “ragazzetto” ce la stava mettendo tutta. Che ascoltava i consigli di chi gli vuole bene e di chi sa cosa voglia dir cantare bene. E che lui, ragazzo di provincia venuto dal nulla, ha una vorace voglia di migliorare. Ora ho “studiato” queste canzoni, interpretate al debutto di una delle più lunghe e complicate tournèe dell’anno sia per durata che per allestimento. E’ un Mengoni anni luce lontano da quello che abbiamo tutti visto a X Factor e già “mesi luce” migliore rispetto a quello che ha vinto l’ultimo Festival di Sanremo. Perciò lo ammetto. Quando vedo cantanti migliorare così tanto e giovani scendere a patti con l’idea che non si smette mai di imparare, io faccio come Bertinotti davanti a uno sciopero: mi commuovo. E mi commuovo perché oggi, nel 2013, è molto più facile rimanersene asserragliati nelle proprie convinzioni che annusare il mondo e la musica che ci girano intorno. Se avessi ancora 20 anni, le canzoni di Mengoni forse mi lascerebbero indifferente. Ma ne ho 46 e ho imparato che il talento è un regalo così grande da non avere limiti né confini. E, dopo quasi quattro anni, ho capito che Marco Mengoni fa parte di quei privilegiati che hanno la voglia e la possibilità di crescere a prescindere da dove siano sbocciati, in un centro sociale o in un talent show non importa.

Ecco qui le tre canzoni: credo valga la pena godersele (anche se sono molto “pesanti”, però è una rarità): scarica qui

[…]
Zoe
Zoe
mengonella
mengonella

Messaggi : 9955
Data d'iscrizione : 13.05.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Paz i Enza il Ven 10 Mag 2013, 17:24

STAVO PER POSTARLA ANCH'IO QUELLA DI PAOLO GIORDANO occhioni love
[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Peacoc10[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Peacoc10[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Peacoc10[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Peacoc10[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Peacoc10



L’Arcimboldi esplode per Marco Mengoni
http://www.cubemagazine.it/larcimboldi-esplode-per-marco-mengoni/
Si presenta ai suoi fans elegantissimo, Marco Mengoni, si posiziona al centro di un palco, con una scenografia complessa dove nulla è lasciato al caso.

Professionale, attento, studiato ma sincero, cerca il contatto con il suo pubblico che risponde al limite del deliro. Marco si racconta, si apre in quel modo un po’ sconnesso in cui abbiamo imparato a conoscerlo e ad apprezzarlo. Poi canta l’intero l’album, e non solo, dando tutto se stesso.
I punti più alti del live arrivano nella seconda parte, quando canta ‘La valle dei re’, ‘Come ti senti’ e poi ‘Solo’. Stravolge qualche arrangiamento e chiude con due pezzi straordinari: ‘L’essenziale’, il brano che gli ha fatto vincere Sanremo 2013, poi la ancora poco conosciuta e nuova ‘Una parola’.

Non si può dire che Marco Mengoni sia lo stesso che, uscito da X Factor e ha vinto Sanremo, pur rimanendo fedele alla sua natura artistica, originale con un pizzico di follia, si offre al pubblico senza risparmiarsi dando il massimo, come i grandi che nel tempo lo hanno ispirato, il pubblico risponde e partecipa attivamente arrivando, in alcuni casi al limite dell’isterismo.
Aldilà dell’impeccabile immagine traspare un giovane artista in rapida evoluzione, la dove ogni traguardo, si tramuta in un nuovo start per l’ennesimo spunto di crescita e a tratti, al momento del confronto diretto con il suo pubblico, ritorna impacciato apparentemente insicuro per poi ripartire subito con un carica che sembra attingere dalla folla.

Un particolare ringraziamento all’Organizzazione Evento a cura di F&P Group e Goigest per la gentile disponibilità

Immagini e testo di Angela Bartolo
Paz i Enza
Paz i Enza
mengonella
mengonella

Messaggi : 5798
Data d'iscrizione : 10.08.10
Età : 46
Località : Isernia

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da claire il Ven 10 Mag 2013, 19:20

"Sì lo so che qui, su Soundcheck, ci occupiamo quasi sempre di rock, quello potente, quello che spesso ha origini lontane, tanto lontane. Ma la ragione sociale della musica impone di togliere i confini stilistici e, anche, quelli di più stretto gradimento."

Giordano (lo ammetto a malincuore, vista la mia scarsa simpatia nei suoi confronti sorriso ) ha centrato il problema, se un cantante ha talento, più che disprezzare a priori perchè le sue canzoni non piacciono o perché fa un genere da molti ritenuto commerciale (che poi anche sull'aggettivo "commerciale" si potrebbe aprire una discussione), bisognerebbe accettare l'evidenza del suo valore artistico, a prescindere dai gusti personali. Io, ad esempio, di solito ascolto davvero un po' di tutto, però "le mie radici" sono nel blues o nel rock (alternative, ma anche hard rock anni '70) e, nonostante questo, di fronte a una simile voce e a una simile capacità di comunicare non ho resistito! C'è da dire poi che, a mio avviso, #prontoacorrere è un album raffinato e di qualità, con arrangiamenti curati e pezzi molto belli, per musica e testi (anche se in fin dei conti non mi piacciono tutti allo stesso modo, ma ho anch'io i miei preferiti scusa ), a dimostrazione del fatto che la musica cosiddetta "pop" non è poi tutta da cestinare, come purtroppo pensano in molti. E lo stesso potrei dire di Solo 2.0. Poi Marco, essendo musicalmente onnivoro (ah, come lo capisco!) e poliedrico, ha la capacità di far confluire generi diversi in uno stesso album e tenerli insieme dando una coerenza di fondo e creando atmosfere secondo me molto suggestive.
P.S. ciò non toglie che sarei curiosissima di sentirgli fare una cover di qualcosa dei Led Zeppelin o dei Deep Purple, soprattutto dopo aver scoperto che prima di XFactor cantava in una band che suonava quel genere di musica rock
claire
claire

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 09.05.13
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da lilli3 il Sab 11 Mag 2013, 11:47

CORRIERE.IT

Marco Mengoni, che ha debuttato con L'Essenziale Anteprima Tour in un live sold out a Milano, sospenderà temporaneamente la tournée per aprire nel primo pomeriggio di venerdì le prove di RadioItaliaLive – Il Concerto in Piazza Duomo a Milano, si esibirà sabato sera e poi partirà per l'Eurovision Song Contest. Dal 12 al 18 maggio, infatti, Marco sarà impegnato a Malmö in Svezia, dove rappresenterà l'Italia nella più importante competizione canora europea interpretando “L'Essenziale”, il brano con cui ha vinto l'ultimo Sanremo: “L’Essenziale è una canzone fortunata che ha una bella storia. Per me, forse, è la mia prima vera occasione internazionale. Ho pensato che fosse giusto presentare un brano nella nostra lingua e che fosse giusto condividere questa opportunità con una canzone che mi ha portato così tanta fortuna”, ha spiegato in un comunicato Mengoni che poi riprenderà il suo tour. Marco tornerà ad esibirsi al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 25 settembre, una delle sei date aggiunte a “L'Essenziale Tour” insieme alla tappa del 28 settembre al Gran Teatro di Roma e a quelle tra luglio e agosto a Trento, Govone (CN), Cagliari e Bolgheri (LI). Presto verranno annunciati nuovi live. Oltre a Milano, per questa prima parte di tournée sono già sold out Torino, Firenze, Napoli, Bologna e Roma. Marco ha presentato così il tour: “Sono 'analogico' e dalla tecnologia non sono dipendente, però la uso per documentarmi, per studiare; ma sono nato nel 1988, in piena era tecnologica e non posso ignorare uno strumento che mi permette di condividere con tutti quelli che hanno creduto in me questo momento così positivo”. Al centro del palco nove colonne di led offriranno proiezioni futuristiche. La scaletta si aprirà con “#Prontoacorrere”, title track del nuovo album, firmata Mark Owen e da Marco stesso insieme ad Ermal Meta. I musicisti saranno sei: Gianluca Ballarin al piano tastiere e alle programmazioni, Giovanni Pallotti al basso, Andrea Pollione all’organo e alle tastiere, Peter Cornacchia alla chitarra, Davide Sollazzi alla batteria.
Radio Italia per Corriere.it
10 maggio 2013 | 14:15
lilli3
lilli3

Messaggi : 2520
Data d'iscrizione : 21.08.10

Torna in alto Andare in basso

[MM] Articoli, interviste... - Pagina 5 Empty Re: [MM] Articoli, interviste...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 5 di 27 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 16 ... 27  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.