Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Re Matto Tour: notizie e recensioni

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 21:18

http://festival.blogosfere.it/2010/04/parte-il-re-matto-tour-concerti-in-tutta-italia-per-un-viaggio-nella-mattita-di-marco-mengoni-con-la.html

PARTE IL RE MATTO TOUR: CONCERTI IN TUTTA ITALIA PER UN VIAGGIO NELLA MATTITA' DI MARCO MENGONI con la regia di Luca Tomassini. GIA' SOLD OUT LE DATE DI MILANO E ROMA.

MARCO MENGONI

“RE MATTO TOUR”
il 3 e 4 maggio parte dall’Alcatraz di MILANO
e il 6 al Pala Atlantico di ROMA
con un TRIPLO SOLD OUT


Un viaggio nella “Mattità”, un’avventura vertiginosa nella mente colorata e multiforme di MARCO MENGONI: questo è il “RE MATTO TOUR” che nasce da un’idea di Marco Mengoni, Luca Tommassini e Stella Fabiani. La regia è affidata a LUCA TOMMASSINI, la direzione artistica è di PIERO CALABRESE, la produzione è dei “CANTIERI MUSICALI” che da sempre lavorano con MENGONI. Nel team creativo di Marco e del “RE MATTO TOUR” Luca Tommassini ha coinvolto figure importanti a livello mondiale come lo stilista Neil Barrett, che finora ha solo disegnato abiti per artisti come Madonna, Justin Timberlake, Brad Pitt e Johnny Depp, e lo scultore Davide Orlandi Dormino, creatore di “Opera Scacchi”, la scultura che invade il palco. “IL RE MATTO TOUR” è ideato, sviluppato e strutturato all’insegna della totale libertà, della poesia, della sregolatezza e dell’improvvisazione rendendo ogni concerto un vero evento, con ospiti a sorpresa che MARCO scoprirà insieme al pubblico … una sfida che solo un Re Matto poteva accettare. Coreografie, tanti costumi di Claudia Tortora, alcuni interventi recitati di Cristiana Lionello, la voce italiana di Sharon Stone e la folle scenografia, una scacchiera gigante, pensata e disegnata da Marco stesso con Luca Tommassini e Stella Fabiani. Lo show vi porterà fuori dal vostro mondo … nella “mattità”… che sembra estremamente contagiosa! Il “RE MATTO TOUR” è prodotto da F&P Group e Cantieri Musicali.

Il disco “RE MATTO”, che vede Marco non solo interprete ma anche autore, è uscito lo scorso 19 febbraio su etichetta Rca/Sony Music, in pochi mesi “Re Matto” e “Dove si vola” (primo Ep del giovane cantante) hanno conquistato 2 dischi di platino. Il 25 maggio uscirà la “Re Matto Tour Edition” una raccolta dei due fortunati Ep su etichetta Rca/Sony Music. Il pubblico di MTV lo ha premiato con una nomination ai TRL Awards come miglior artista maschile dell’anno.

Sul palco accompagnano Marco Mengoni: Aidan Zammit (pianoforte, tastiere e programmazioni), Stefano Calabrese (chitarre), Davide Sollazzi (batteria), Giovanni Pallotti (basso), Peter Cornacchia (chitarre), Mattia Davide Amico, Davide Colomba (cori).

Con lui ci sono anche i ballerini Antonio Fiore, Salvatore Dello Iacono, David Cipolleschi, Bruno Centola.

Le coreografie sono di LUCA TOMMASSINI e FRANCESCO SARRACINO.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 21:21



Ultima modifica di ForsesiForseno il Ven 14 Mag 2010, 09:59, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 21:25

Re Matto Tour: notizie e recensioni Ilmess10


Ultima modifica di ForsesiForseno il Ven 14 Mag 2010, 10:01, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 21:31

ForsesiForseno ha scritto:
da Il Messaggero del 06.05.2010


Re Matto Tour: notizie e recensioni Messag10

SCACCO MATTO???? Re Matto Tour: notizie e recensioni 875493 Re Matto Tour: notizie e recensioni 98994 Re Matto Tour: notizie e recensioni 34825 Re Matto Tour: notizie e recensioni 593279

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 22:02

Re Matto Tour: notizie e recensioni Il_tem11


Ultima modifica di ForsesiForseno il Ven 14 Mag 2010, 10:03, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 23:01

Live Report: Marco Mengoni @ Alcatraz Milano 04/05/10

Dal talent show ai palchi di tutta Italia. Marco Mengoni, vincitore dell’ultima edizione di X-Factor e terzo classificato al Festival di Sanremo, sta provando il grande salto. Il concerto all’Alcatraz, seconda data del suo primo tour italiano, è solo il primo passo di questo percorso. Il giovane cantante di Ronciglione sale sul palco verso le nove e mezza, introdotto da una voce fuori campo e da un piccolo esercito di uomini-coniglio. Il concerto è esaurito da giorni e il pubblico, quasi tutto giovane e al femminile, è comprensibilmente entusiasta.

Le coreografie, ideate da Luca Tommassini, sono un chiaro omaggio ad Alice nel Paese delle Meraviglie e alla “Mattità” di Mengoni, che fa della sua patinata stravaganza un vero e proprio marchio di fabbrica. Si parte con “Stanco” e da subito si capisce la formula che accompagnerà tutto il concerto: funk-rock molto melodico, con le chitarre elettriche sugli scudi e i coristi sempre a fare da tappeto alla voce bella e versatile del giovane cantante. Non mancano anche ballate in pieno stile sanremese, come “Lontanissimo da me” e “Questa notte”. La scenografia funziona, lo show prosegue spedito tra le canzoni del primo ep “Dove si vola” e quelle dell’ultimo “Re Matto”. E tante, davvero tantissime cover.
Ecco, questo è il primo punto dolente: è vero, il ragazzo è un esordiente e non si può pretendere da lui un repertorio da veterano. Ma perché allora suonare 20 pezzi, per quasi due ore di concerto, e regalare delle versioni non sempre felici di veri e propri classici del rock? Facciamo qualche esempio: le versioni di “Mad World” dei Tears For Fears – forse il momento migliore dell’intera esibizione – e l’omaggio a Battisti di “Insieme a te sto bene” funzionano alla grande. Ma in altri casi le scelte non sono sempre azzeccate: il tentativo di riproporre la beatlesiana “Helter Skelter” vira troppo verso l’hard rock e rischia di banalizzarla, mentre il classico dei Talking Heads “Psycho Killer” rende decisamente meno che nelle esibizioni televisive di “X-Factor”, dove Marco riusciva a rileggerla in modo più sottile, contenendo la sua naturale esuberanza.

Interessante invece “Almeno tu nell’universo”, arricchita da acrobazie vocali e da un arrangiamento molto minimalista. Mengoni regge il palco molto bene e dimostra una personalità invidiabile per un ragazzo classe 1988. Ma le sue canzoni – e qui veniamo al secondo problema – non legano sempre con classici che si diverte a interpretare. E così il concerto arriva fino in fondo in modo discontinuo, fino a quell’invocatissima e ben resa “Credimi ancora” che dal Festival in poi ha colonizzato le radio italiane. Ma alla fine rimane un po’ di amaro in bocca: le qualità di fondo – voce e presenza scenica – ci sono. Peccato che manchino ancora le canzoni. Ma il ragazzo, si sa, è giovane. E una seconda opportunità non va negata a nessuno.

Scaletta:

Intro- Stanco
Paralyzer
Dove si vola
In viaggio verso di me
In un giorno qualunque
Satisfaction
Helter Skelter
Questa notte
Lontanissimo da me
Fino a ieri/Cosmic Girl
Psycho Killer
Insieme a te sto bene
See me, feel me
Almeno tu nell’universo
Tears in heaven
Mad World
Live and let die
Nessuno
La guerra
Credimi ancora

(Giovanni Ansaldo)


http://musicreporters.rockol.it/dalvivo/blog/2010/05/05/live-report-marco-mengoni-alcatraz-milano-040510/


Ultima modifica di ForsesiForseno il Gio 13 Mag 2010, 23:37, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 23:27

Mengoni: «Io, un re matto assolutamente normale»


Un live «scenografico» e un tour che attraverserà tutta l'estate. Quasi non si direbbe che la parabola artistica di Marco Mengoni sia partita dalla cornice televisiva: ex concorrente di X Factor (vincitore della terza edizione), fresco reduce dal Festival di Sanremo armato del brano Credimi ancora, il giovane cantante laziale (è di Ronciglione, nel viterbese) è pronto a dare il via dalla piazza milanese, oggi all’Alcatraz di via Valtellina 21, a un tour la cui lunghezza è di quelle da artista consumato. Lui, ne parla come di momento magico: «É il mio primo tour vero. Dietro di c'è un gruppo di persone che lavora duramente, dai tecnici ai musicisti, e io mi sento responsabile. Ogni giorno cerco di presentarmi il prima possibile alle prove, quasi non volessi lasciarli soli. C'è molta aspettativa intorno a questo mio tour, dopo le soddisfazioni di X Factor e Sanremo».

Al secondo album, questa volta integralmente composto da inediti e intitolato Re Matto (Sony Music), Marco Mengoni si scrolla dunque di dosso i lustrini della tv, peraltro utili, per indossare una guisa da popstar. Involontaria, peraltro, come spiega affidandosi al titolo del suo disco: «Il Re Matto è un'immagine che mi è nata in testa quando mi sono ritrovato baciato dal successo - spiega -. D'improvviso parecchia gente mi ha piazzato su di un piedistallo, o uno di quei troni dorati medioevali. É facile, quasi automatico sentirsi un re: poi però torni a casa, incroci il primo specchio, ti ci guardi dentro e vedi la verità, cioè un ragazzo assolutamente normale, con gli stessi pregi e difetti di prima».

Tanti chilometri sotto i piedi, una solida band di sei elementi, un gruppo di ballerini a fare da complemento, il tutto incastonato in una scenografia spettacolare ispirata al mondo degli scacchi: il «Re Matto Tour» è un sogno pensato da Marco Mengoni stesso, e portato alla fisicità da un agguerrito pool di collaboratori, su tutti Luca Tommassini. Al centro del palco, una scultura imponente realizzata dall'artista Davide Orlandi Dormino, una scacchiera gigante pensata e disegnata da Marco insieme a Luca Tommassini, i protagonisti vestiti con costumi creati da Claudia Tortora e in parte da Neil Barrett, già stilista al servizio di celebrità del pop come Madonna, Justin Timberlake e, nel cinema, Brad Pitt e Johnny Depp. Le spalle, dunque, si son fatte larghe per questo giovane interprete, classe 1988 (è nato il giorno di Natale), che ha l'aria del predestinato. Sì, perché a quell'età che lui chiama «dei 70 cm di altezza», quindi parecchio in erba, il futuro trionfatore di X Factor cominciò prematuramente a masticare melodie e ritmi di musica soul, r'n'b, pop e rock. Poi arrivarono le scuole di canto, le prime esperienze in piazza e - fortuna dell'ultima generazione cresciuta nell'universo dei talent-show - si vede consegnare dal destino la chance di partecipare al programma di Raidue condotto da Ventura, Morgan & Co. In quella cornice, si segnala come vincitore annunciato.

A questo proposito, Mengoni spezza una lancia in favore dei tanto bistrattati talent-show: «C'è molto pregiudizio - spiega -, eppure molti giovani che si presentano ai provini non vengono dal nulla, hanno alle spalle anni di musica, in band o come solisti».
Il «Re Matto Tour» offre, ad ogni tappa, qualche novità in scaletta, a cominciare dagli ospiti a sorpresa: come accade nella dimensione degli scacchi, dunque, ogni mossa può essere imprevedibile. «Anche a Milano ci saranno alcuni ospiti - conclude Mengoni - ma non voglio dire quali». Dopo il tour, a bocce ferme, partirà il progetto del nuovo disco: «Ho già qualche brano nel cassetto - rivela Mengoni -. E già in questo tour i fan potranno ascoltare qualche nuova sonorità che inserirò nel nuovo album. Con gli anni, vorrò sperimentare sempre più: i miei idoli restano i Beatles e Lucio Battisti, artisti liberi e capaci di prendere in contropiede il pubblico».

http://www.ilgiornale.it/milano/mengoni_io_re_matto_assolutamente_normale/04-05-2010/articolo-id=442656-page=0-comments=1


Ultima modifica di ForsesiForseno il Ven 14 Mag 2010, 01:26, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 13 Mag 2010, 23:56

Canta la voce che ha sedotto Mina

di Simone Mercurio


Non si contano davvero più i giovani cantanti che grazie a talent show scalano le classifiche musicali. Marco Mengoni, questa sera al Pala Atlantico ore 21, è uno di quelli che la sua ribalta la merita tutta. Trionfatore dell’ultimo X Factor e terzo classificato a Sanremo, Mengoni ha recentemente dichiarato che se la sua carriera dovesse finire domattina sarebbe soddisfatto lo stesso per il successo raggiunto e per aver avuto la possibilità di esibirsi su un palcoscenico importante come quello di Sanremo.

Intanto, sarà l’eco della ribalta sanremese, sarà l’eredità del trionfo a X Factor, Mengoni fa sold out nelle date del suo primo tour. «Il Re matto Tour» è ideato all’insegna della totale libertà e dell’improvvisazione. Uno spettacolo importante, di grossi numeri e nomi sul quale la produzione ha davvero deciso di non lesinare. La regia è affidata a Luca Tommassini, regista e coreografo popolare agli spettatori del talent show di Raidue, che nella sua carriera ha lavorato con i più grossi nomi della tv e della musica, da Lorella Cuccarini a Giorgia e Pavarotti. In mancanza di un repertorio lungo per via di una carriera che è ancora agli albori, Tommassini ha lavorato sulla struttura dello show coinvolgendo figure importanti a livello mondiale come lo stilista Neil Barrett, già disegnatore di abiti per Madonna, Justin Timberlake, Brad Pitt e Johnny Depp, e lo scultore Davide Orlandi Dormino, creatore di «Opera Scacchi», la scultura che invade il palco del concerto di Mengoni. Ospiti a sorpresa, anche per lo stesso protagonista del live, sono attesi sul palco per duettare con il giovane artista.

La scaletta del concerto sarà retta su tutti i brani di «Re matto» secondo lavoro discografico per Marco e primo di inediti che, supportato da una band di sei elementi, darà vita a un live dalle sonorità molto R n’ B. «A Sanremo ho ricevuto una telefonata di Celentano» confessa emozionato mi ha detto “Sei fortissimo, il numero uno”. E poi ancora, durante X Factor, Benedetta Mazzini mi ha dato un biglietto di sua madre che si diceva “onorata di poter fare il tuo stesso lavoro”. Mina che scrive una frase del genere a me!» Provare per credere allora.

http://www.ilgiornale.it/roma/canta_voce_che_ha_sedotto_mina/06-05-2010/articolo-id=443264-page=0-comments=1

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 08:09

Re Matto Tour: notizie e recensioni 655206 Scusate la mia gnoranza relativa: c'è da qualche parte l'elenco di TUTTE le Prossime date del tour di Marco? mi sto perdendo ....Bellissima la nostra nuova casa!! Re Matto Tour: notizie e recensioni 655206

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Kaiser il Ven 14 Mag 2010, 08:20

Miskin ha scritto:Re Matto Tour: notizie e recensioni 655206 Scusate la mia gnoranza relativa: c'è da qualche parte l'elenco di TUTTE le Prossime date del tour di Marco? mi sto perdendo ....Bellissima la nostra nuova casa!! Re Matto Tour: notizie e recensioni 655206

QUI Re Matto Tour: notizie e recensioni 655206
Kaiser
Kaiser

Messaggi : 11889
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 65

Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 10:40

Marco Mengoni, il re matto in tour

Il fenomeno lanciato da X Factor si racconta: da cameriere a nuovo idolo musicale dei giovani. E degli "amici" di Facebook. Il video di "Credimi ancora".

07/05/2010
Lo seguono dappertutto: sui blog, sui siti (quello ufficiale di Facebook conta 130 mila iscritti, più di quelli di Laura Pausini o Irene Grandi). Fanno la fila negli store per farsi firmare il cd o la maglietta. Sono le “mengonizzate” o le Regine Matte, il soprannome con cui amano definirsi su internet, le teenager, e non solo, innamoratissime di Marco Mengoni.

Ventuno anni (è nato il giorno di Natale del 1988), il giovane cantautore di Ronciglione (Viterbo), è lo stravincitore dell’ultima edizione di X Factor (non è mai finito in ballottaggio), e terzo a Sanremo. La sua voce è tre le più originali del panorama della musica italiana. Acuti altissimi su una voce che a tratti è morbida, avvolgente, quasi da blues. Ha una presenza scenica da artista consumato. Ed è pure un bel ragazzo, fatto che appunto gli è valso quello zoccolo duro di fan che non hanno mai smesso di votarlo. I “mengonizzati” sono accontentati: Marco è in tour con il suo primo cd inedito, Re Matto, per lui secondo disco di platino. Il primo lo ha vinto con il cd nato da X-Factor, in cui figuravano l’inedito Dove si vola e alcune cover come Psycho Killer dei Talking Heads, Insieme a te sto bene di Lucio Battisti e Almeno tu nell’universo, commovente capolavoro musicale di Mia Martini.

Abbiamo incontrato Marco Mengoni a Milano, al debutto del tour. “Al concerto non ci sono solo le ragazzine che ho incontrato in questi mesi. Ho visto un pubblico vasto: anche tanti ragazzi e persone di tutte le età, persino cinquanta e sessantenni. Cantano tutto e quindi mi lasciano anche qualche pausa. Credimi ancora la cantano quasi solo loro”.

- Hai fatto anche delle cover che non erano nel cd. Le tue giovani fan sembravano non conoscere le parole…

“Nel concerto ci sono tante cover nuove, per loro inaspettate. Pezzi dei Beatles, Rolling Stones, Eric Clapton. Le teenager rimangono spiazzate. Mi piace insegnare la musica. È come se dicessi loro: ragazze, questi sono i personaggi e i gruppi che hanno inventato il pop e il rock di oggi. Dobbiamo dir loro grazie”.

- Sappiamo che uno dei tuoi sogni è duettare con Lady Gaga.

“La stimo molto. Quando è uscita con i suoi cd, alcuni l’hanno vista come un semplice fenomeno di glam. In verità, se vai a scavare, gli arrangiamenti, i suoni, il modo di cantare, beh, lei ha fatto veramente una rivoluzione. Dicono che è la nuova Madonna, ma è una cosa diversa. Forse migliore, perché è una musicista che scrive per tanti altri”.

- Nel tuo spettacolo sei vestito da uno stilista importante come Neil Barrett. Sei attento alla moda?

“Alla moda non tanto, ma all’estetica sì. Vengo da un istituto d’arte e lì mi hanno insegnato che l’estetica, unita al messaggio che vuoi dare, qualunque sia, aiuta a far capire. Questo vale anche nella musica”.


- Nel tuo disco ci sono pezzi di molti generi. Qual è lo stile in cui ti riconosci di più?

“Spero che un giorno esisterà il genere Marco Mengoni. Anche se, naturalmente, ci devo lavorare. Non è che ti inventi un genere così all’improvviso. In fondo appena otto, dieci mesi fa non mi sarei mai immaginato quello che mi sta succedendo".

- Ti sei comunque inventato un modo di cantare. In concerto, nonostante i cori, sovrasti tutti con i tuoi acuti. Dev’essere uno sforzo sostenerli per tutta la durata dello spettacolo…

“La cantante Elisa, con cui ho parlato prima del tour, mi ha chiesto se avevo dei momenti con almeno tre date di seguito. E ha aggiunto: se è così, vai dalla mia foniatra. La sua dottoressa, che poi mi ha visitato, ha detto che ho le corde vocali piccole, sottilissime: per questo non faccio fatica a cantare in questo modo. Sono io, è il mio modo naturale: una questione fisica”.

- Alla fine dello spettacolo, hai speso un quarto d’ora per ringraziare tutti quelli che lavorano con te. Sembri una persona educata. È una parte di te?

“Dovrebbe fare parte di tutte le persone che sono state veramente sostenute. Prima non avevo un pubblico ma ho avuto persone che hanno creduto in me, che umanamente e professionalmente mi hanno fatto crescere e mi sono state vicine. Poi se ne sono aggiunte altre, come per esempio Luca Tomassini (noto coreografo della Rai, n.d.r), che ha messo una grande passione nella regia del tour. Abbiamo passato giornate intere a montare lo spettacolo. Quasi senza dormire la notte, per trovare le idee giuste, che spero piacciano alla gente”.

- Ci sono balletti e scenografie semplici ma emozionanti. A un certo punto i ballerini mimano una scena da toreri, con battiti violenti di piedi da flamenco. Cosa significa?

“Le idee sono state messe giù da Luca Tommasini, Stella Fabiani, la mia produttrice, e naturalmente da me. La canzone che canto in quel momento si intitola La guerra. Ogni giorno il torero fa una guerra contro il toro. Io detesto la corrida. Non sono un animalista convinto, ma tengo tantissimo alla natura. Ritengo sia troppo cruenta. Il torero è la rappresentazione del soldato. Mettere sulla scena dei finti soldati sarebbe stato scontato, non ci piaceva. La guerra ognuno la fa ogni giorno, con se stesso prima di tutto. Ogni giorno ti alzi con problemi e ostacoli da superare. Un concetto che abbiamo cercato di mettere in musica e nel ballo. La canzone finisce con le parole emotional rain, pioggia emozionale. Sembra un’insieme di parole senza senso. Ogni volta che litighi con una persona, ogni volta che soffri per qualcosa, arriva la pioggia che lava via tutto. Quando arriva il pianto è come se portasse via tutto. Arriva la riflessione. Ogni battito dei piedi del flamenco è una sofferenza e insieme una riflessione”.

- Tu sei giovanissimo. Quanto ti hanno aiutato i tuoi genitori?

“Sono stati importantissimi, perché mi hanno lasciato libero. Di sbagliare e di rialzarmi da solo. Non mi hanno mai teso la mano. Hanno detto: okay, vuoi fare questa cosa, falla. Già a quattordici anni, quando ho detto che volevo andare a lavorare, e poi a diciotto quando ho scelto di andare a vivere da solo. Papà mi ha detto: vai, ma trovati un lavoro, l’affitto della casa non te lo pago io. È una tua scelta. Ho fatto il cameriere e arrivavo alla fine del mese con 15 euro per fare la spesa al discount. Du’cotolette e via…”.

- Da cameriere a cantante. Cosa pensi di quel passato?

“Per me, fare il cameriere è uno dei mestieri più belli del mondo. Mi ha insegnato tanto, mi ha aperto gli orizzonti e fatto conoscere persone che magari, per età e interessi, non avrei mai frequentato in altro modo. Magari anche solo gente che te sbrocca contro per un caffè troppo freddo. Bisogna capirla, la gente: magari si è alzata inversa, oppure ha avuto una brutta giornata. Tu sei lì e devi dare retta. Magari ti trovi quaranta persone davanti e devi fare tutto di corsa. Io rendo molto di più se sono pressato, perché in genere sono pigro”.

- Adesso tra tour e programmi futuri sarai allora molto produttivo?

“Sì, anche se vorrei rendere ancor di più. Sono in tournée con il mio gruppo e abbiamo già delle idee per il prossimo cd. Possiamo approfittare di queste giornate intense e cominciare a lavorarci”.

- Sappiamo che tua madre è devota a padre Pio, perché i medici le avevano detto che non poteva avere figli, e il santo l’ha aiutata.

“Mia mamma è molto devota. Anche in questo non mi ha mai imposto nulla. Io ho molta fede, so che lassù c’è qualcuno e che mi sta aiutando. Come lei forse un giorno avrà un mio percorso. Quella è la sua storia ed è molto bella”.

Giusi Galimberti


http://www.famigliacristiana.it/costume--societa/moda--gusti/articolo/marco-mengoni-il-re-matto-in-tour.aspx

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 11:43

PORDENONE

Marco Mengoni "Re Matto" Tour


Appartenente a quella generazione di giovani fenomeni che hanno conquistato la notorietà grazie ai talent show musicali televisivi, MARCO MENGONI si è confermato sin da subito, dapprima al Festival di Sanremo e successivamente nelle classifiche di vendita con il cd ep “Re Matto”, balzato al primo posto della classifica degli album più venduti con oltre 40 mila copie in una settimana, sbaragliando la concorrenza italiana ed internazionale.

Appartenente a quella generazione di giovani fenomeni che hanno conquistato la notorietà grazie ai talent show musicali televisivi, MARCO MENGONI si è confermato sin da subito, dapprima al Festival di Sanremo e successivamente nelle classifiche di vendita con il cd ep “Re Matto”, balzato al primo posto della classifica degli album più venduti con oltre 40 mila copie in una settimana, sbaragliando la concorrenza italiana ed internazionale.

Un successo straordinario per MARCO MENGONI, il nuovo talento protagonista della scena musicale italiana: una vera rarità che un artista pressoché esordiente entri direttamente al primo posto della classifica ufficiale GFK degli album più venduti, superando artisti del calibro di Sade e Peter Gabriel.

All’interno dell’album “Re Matto” il brano “Credimi Ancora” che MARCO MENGONI ha presentato alla Sessantesima Edizione del Festival di Sanremo nella categoria “Artisti”, conquistando il terzo posto alla più importante rassegna canora nazionale e balzato immediatamente al primo posto della classifica di iTunes.

“La canzone che ho portato a Sanremo è un gioco molto melodico ed allo stesso tempo ritmico”, sostiene Mengoni. “Un brano che mi dà la possibilità di divertirmi a correre su e giù per il pentagramma, salire per precipitare giù e soprattutto, di emozionarmi. Penso che il testo rispecchi la personalità di tanti di noi.. che sono un po’ di bianco e un po’ di nero, duri e morbidi, lupi e rondini, affidabili e non, perfetti e molto imperfetti”.

L’attesissimo tour “Re Matto” che partirà il 3 maggio dall’Alcatraz di Milano poterà il giovane artista nelle principali città della penisola italiana, sino alla fine di maggio. In Friuli Venezia Giulia è previsto un unico appuntamento per venerdì 14 maggio al Palasport Forum di Pordenone.

MARCO MENGONI Biografia

Marco Mengoni , vincitore incontrastato della terza edizione di ''X Factor''.
Ha conquistato la stima del pubblico (non è mai finito in ballottaggio per l''eliminazione) grazie a interpretazioni di grande spessore.
Marco nasce a Ronciglione (VT) il 25 dicembre 1988 (Capricorno), proprio nel giorno di Natale. Fin da bambino ama tutta la musica: “Alla tenera ''altezza'' di 70 cm. comincio ad ascoltare di tutto, dal pop all’r&b, soul, rock ed inizio ad approfondire la mia cultura musicale: scopro il karaoke e comincio a cantare di nascosto, per timidezza. Poi una volta i miei per caso mi ascoltano e si convincono di mandarmi ad una scuola di canto. Da quel momento capisco che la musica non è poi così semplice come pensavo: c''era da imparare molto…. tecniche di respirazione, maschera facciale, scale, vocalizzi di qualsiasi genere, per affinare la voce”.

Marco inizia a cantare all’età di 14 anni. Mentre studia all''Istituto per il Design, segue anche una scuola di canto dove impara le prime tecniche per la gestione e l''utilizzo dei propri mezzi vocali. Visto il talento di Marco, l’insegnante di canto lo inserisce in un piccolo quintetto vocale con cui si esibisce in serate di piazza e per le festività, facendo cover.
Dopo 2 anni inizia il suo percorso solista con un gruppo di musicisti con il quale suona nei club un po’ del suo repertorio originale e un po’ di cover, continuando quindi la sua gavetta. Da lì a poco,Marco comincia la sua collaborazione con la sua attuale Produzione…Tre anni di duro lavoro e provinaggio, per affilare lo stile e la personalità, ed anche per questo,
Marco, figlio unico, lascia la famiglia per trasferirsi a Roma.
Contemporaneamente si iscrive all’Università nella Facoltà di Lingue, e fa esperienza come fonico e programmatore, prendendo familiarità con gli studi di registrazione.
Il suo genere preferito resta il Brit Pop e la sua massima, e amatissima, influenza musicale sono i Beatles: tra le sue canzoni preferite dei Fab 4 ci sono ''Michelle'' e ''The Fool on te hill''. anche se il brano che gli ha cambiato la vita è ''La luce dell’est'' di Lucio Battisti.

Marco, dopo un lungo fidanzamento, è single e per adesso, è felice di esserlo.
Vincendo X Factor Marco partecipa di diritto alla Sessantesima Edizione del Festival di Sanremo, nella categoria ''Artisti'', interpretando “Credimi ancora”, brano che farà parte dell’EP “Re Matto” in uscita il 19 febbraio su etichetta Rca/Sony.

Marco Mengoni Racconta l’EP “Re Matto”

MARCO MENGONI arriva sul palco del Teatro Ariston dopo la vittoria trionfale ad X factor, forte del successo riscosso dal suo EP “Dove si vola” (disco di Platino con oltre 70 mila copie vendute).
“Quando sono uscito da X factor, ho cercato velocemente di fare mente locale a tutto quello che di buono ne avevo tratto, dall’esperienza di tre intensissimi mesi. Ho ripensato a tutto il materiale appuntato precedentemente nel mio Protools a Roma e a tutto quello che avevo in mente di tirare ancora fuori. Mi sono chiuso, per il tempo che avevo, con il mio gruppo di lavoro e ho cominciato a cantare e a suonare a ruota libera, creando insieme, in piena libertà. Sono tutti brani per me molto significativi nei loro contenuti e messaggi perché legati ad un mio percorso personale di vita”.
“RE MATTO”, il nuovo EP di Marco Mengoni esce il 19 febbraio, su etichetta RCA/Sony Music.
“Così nasce il mio RE MATTO, un piccolo re che non si prende troppo sul serio, pieno di contraddizioni, lupo e rondine, nero e bianco, freddo nel fuoco, ma sempre pronto a stupirsi davanti alle cose più semplici e piccole. E’ un album volutamente eterogeneo, perché io sono tante cose, esattamente come mi avete conosciuto. So già, se mi sarà data la possibilità, dove proseguire e su quale strada crescere e insistere ancora e sperimentarmi… i re matti, sono così !” ...

http://www.larepubblicanews.it/default.asp?lang=ita&sezione=Musica&contenuto=7174

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Lun 17 Mag 2010, 15:04

Il ciclone "re matto" si abbatte sulla Tuscia

Marco Mengoni in concerto a Canepina

CANEPINA - Una voce calda e coinvolgente che raggiunge note impossibili ai comuni mortali, una capacità di esibirsi da vero animale da palcoscenico, sicurezza, simpatia e una spiccata attidudine alla danza: così si è presentato Marco Mengoni ieri sera a Canepina, in un concerto che ha sfidato il maltempo e riempito la piazza.

In occasione dei festeggiamenti della patrona Santa Corona, il re matto ha fatto tappa nel paese cimino inserendo la Tuscia nel suo tour che sta attraversando l'Italia e facendo registrare il tutto esaurito.

Giovani e meno giovani sono venuti da tutte le parti del centro per seguire il loro beniamino (c'era anche chi per la 14° volta vedeva il concerto): molte le "dichiarazioni d'amore" delle fans che incuranti della pioggia lo aspettavano dalla mattina, pronte in prima fila e fotografarlo, riprenderlo e a cantare con lui.

Attesa ripagata da uno show curato da Luca Tommassini che per un'ora e mezza ha entusiasmato il pubblico, con coreografie accattivanti e mai banali che hanno fatto da scenografia alla voce di Marco, che nonostante la febbre non si è risparmiato.

Dal palco ha trascinato i fans con ritmi rock e melodici, spazziando dai suoi brani (che gli hanno permesso di arrivare a due dischi di platino) a cover originali e coinvolgenti: una su tutte "Almeno tu nell'universo" di Mia Martini, che ha letteralmente acceso il pubblico grazie ad un'esecuzione intima ed emozionale che pochi sono riusciti a fare confrontandosi con questa immensa canzone.

Marco, perciò, come sempre non ha deluso le aspettative: l'appuntamento ora è per settembre quando si esibirà a Viterbo per le "Notti Magiche a Valle Faul", ma chissà che in estate non possa riservare qualche altra sorpresa ai suoi fans.


di Silvia Cannucciari

http://www.viterbooggi.eu/stampa.php?tipo=contenuto&ID=16771&categoria=pagine

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Mar 18 Mag 2010, 01:38

18 maggio - Marco Mengoni 'Re Matto Tour' Paladisfida - Barletta (bat)

BARLETTA Paladisfida 18 maggio 2010 – Ore 21.00

Direttamente dal Festival di Sanremo, Marco Mengoni sarà in concerto martedì 18 maggio al Paladisfida di Barletta.

Continua lo straordinario successo di Marco Mengoni, che il 26 febbraio, a solo una settimana dall’uscita, del cd ep “Re Matto” entra direttamente al primo posto della classifica degli album con oltre 40 mila copie vendute e resta ai primi posti della classifica di iTunes.

MARCO MENGONI, dopo Sanremo si conferma il nuovo talento, protagonista della scena musicale italiana. E’ infatti una vera rarità che un artista pressoché esordiente entri direttamente al primo posto della classifica ufficiale GFK degli album più venduti della settimana.

All’interno di “RE MATTO” il brano “CREDIMI ANCORA”, brano che Marco Mengoni ha presentato alla Sessantesima Edizione del Festival di Sanremo nella categoria “Artisti”, balzando immediatamente al PRIMO POSTO DELLA CLASSIFICA DI iTunes. Marco ha parlato del suo pezzo così: «La canzone che ho deciso di portare a Sanremo.. Un gioco molto melodico e nello stesso tempo ritmico. Un brano che mi dà la possibilità di divertirmi a correre su e giù per il pentagramma, salire per precipitare giù e soprattutto, di emozionarmi. Penso che il testo rispecchi la personalità di tanti di noi.. che sono un po’ di bianco e un po’ di nero, duri e morbidi, lupi e rondini, affidabili e non, perfetti e molto imperfetti».
MARCO MENGONI è arrivato sul palco del Teatro Ariston dopo la vittoria trionfale ad X factor, forte del successo riscosso dal suo EP “Dove si vola”(disco di Platino con oltre 70 mila copie vendute).

Tracklist
1. LA GUERRA - 2. QUESTA NOTTE - 3. CREDIMI ANCORA - 4. IN UN GIORNO QUALUNQUE - 5. FINO A IERI - 6. IN VIAGGIO VERSO ME
7. STANCO (DEEPER INSIDE).

I biglietti sono disponibili presso tutte le rivendite autorizzate del circuito bookingshow

Questo il costo dei biglietti compresi i diritti di prevendita:
POSTO UNICO € 23.00

http://puglialive.net/home/news_det.php?nid=30216

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Mar 18 Mag 2010, 01:47

Sono in arrivo i big della musica per l’estate dei lodigiani

http://www.ilcittadino.it/Sezionionline/CulturaeSpettacolo/tabid/249/Default.aspx

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da duful il Gio 20 Mag 2010, 02:40

http://www.e-zine.it/inserimenti.asp?cmd=view&id=4377

Da x Factor a Sanremo 'Un Re Matto' ... Marco Mengoni!

Re Matto Tour: notizie e recensioni 4377
19/05/2010
www.puglialive.net


E’ stato definito un’artista transgenerazionale, ha esordito nel talent show X Factor, è approdato a Sanremo..è la rivelazione discografica del 2010..il giovanissimo Marco Mengoni sembra aver già messo d’accordo tutti, consacrandosi come artista poliedrico e dotato.
A dimostrarlo la sua esibizione di ieri sera al Paladisfida di Barletta, dove circa duemila fan si sono riversati per acclamarlo e assistere alla sua performance tratta dal Re Matto Tour.
Marco Mengoni, a pochi mesi dal suo debutto nel mondo della musica italiana, è un vero e proprio animale da palcoscenico: energia, ecletticità, presenza scenica, voce pazzesca sono solo alcune delle multiformi qualità del giovane talento.
Sale sul palco accolto da una voce fuoricampo e ha subito inizio con Stanco la sua sfrenata esibizione..Marco è perfetto..un po’ glam, molto rock, navigato e quasi timoroso, aggressivo e allo stesso tempo di una dolcezza infinita, ingenuo nel suo essere già star. Insomma, Marco Mengoni è veramente il bianco e nero come la sua giacca e come tutta la corografia che lo circonda.
Un piccolo palco dove però si alternano cambi di abito, balli sfrenati e scenografie diverse, dove prendono forma coreografie eseguite dall’artista accompagnato da due ballerini e dove tutti i musicisti, giovanissimi, hanno la possibilità di muoversi ed esternare la propria energia.
Un re lui che spazia tra generi diversi (forse anche un po’ troppo!!) affrontando un repertorio vastissimo da Satisfaction dei Rolling Stones, a Psycho Killer dei Talking Heads, alla fantastica interpretazione di Mad world, per poi sorprendere con brani di Mina, di Battisti ma anche di Eric Clapton e dei Guns ‘n Roses.
I suoi brani si mescolavano arbitrariamente alle cover creando un connubio anomalo ma piacevole, le sonorità pop, dance e rock dei suoi pezzi come Credimi ancora hanno deliziato e fatto scatenare le molte giovani fan presenti, con Dove si vola e In viaggio verso me, poi, si avvertiva un’aria trasognante e romantica accentuata dall’atmosfera onirica creata dalle luci soffuse.
La versione di Fino a ieri, invece, energica e scatenante -che si perdeva poi nelle note di Cosmic girl di Jamiroquay- ha fatto ballare l’intero palazzetto.
Quasi due ore di performance per Marco Mengoni che ha voglia di fare musica, d’interagire con il pubblico, di divertirsi, di trasmettere almeno sul palco parte del suo io, parte della sua personalità!
Luana Martino
duful
duful
mengonella
mengonella

Messaggi : 19862
Data d'iscrizione : 12.05.10
Età : 61
Località : Pisa

Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 20 Mag 2010, 09:51

Marco Mengoni, il Re Matto in tour «Torino è
calda…»


Il nuovo grande talento della musica italiana sbarca a Torino.
Venerdì 21 maggio l’Isozaki ospiterà infatti il concerto di Marco
Mengoni. Dopo il successo immediato ottenuto grazie alla vittoria nel
talento show “X Factor” e la successiva strepitosa partecipazione al
Festival di Sanremo il ventunenne di Ronciglione è subito salito in cima
alle classifiche con l’album “Re Matto” superan­do veri e propri mostri
sacri del panorama nazionale ed internazionale. Ora il giova­ne artista
sta affrontando il primo vero tour della carrie­ra dove darà un
ulteriore sag­gio del suo talento cristalli­no.
È soddisfatto per il succes­so dell’album e quello del­la tournée?
«Sono contento per l’album ed ancora di più per l’anda­mento della
tournée. Per un artista il live è il massimo. Cantare a contatto con il
pubblico ti trasmette una ca­rica speciale».
Ci racconta in pillole la sua esperienza ad “X Fac­tor” e quella a
Sanremo?
«Devo dire grazie ad entram­be. “X Factor” mi ha dato l’occasione di
mettere in pratica dei progetti che ave­vo in mente. Con Morgan abbiamo
formato una bella squadra cercando sempre di sperimentare cose diverse
ad ogni puntata, questo mi ha permesso di crescere molto. A Sanremo è
sicura­mente tutto più vorticoso. Durante la giornata sei conti­nuamente
sotto pressione fra prove, interviste e la sera­ta. Per fortuna l’ho
affrontato con un pizzico in più di ma­turità, la prima volta sul pal­co
del reality ero molto più agitato rispetto agli attimi precedenti al
mio debutto sanremese».
Sente ancora i suoi com­pagni di avventura? Ha dei progetti con loro?
« Alcuni come Damiano, Chiara e Francesca Ciampa sono venuti ad
assistere ad un mio concerto. Non so se in futuro ci saranno delle
collaborazioni, a me farebbe sicuramente piacere. Mor­gan? Non ho più
avuto occa­sione di sentirlo ma sono talmente impegnato che fac­cio
fatica anche a mantenere i contatti con mia madre».
Conosce Torino?
«Ci ero stato una volta ma molto velocemente. In ogni caso sono stato
accolto con molto calore. In questo viag­gio in giro per l’Italia ho
po­tuto sfatare uno dei tanti luo­ghi comuni sulla freddezza della gente
del Nord. In tutti le città ho ricevuto un affetto enorme, superiore a
qualsia­si mia aspettativa.» Qua
li sono i suoi piani per il futuro?
«Da poco è uscito il mio nuo­vo singolo. Si chiama Stanco è una
canzone per l’estate quindi con sonorità più fre­sche. Per il resto sono
una persona che tende a vivere alla giornata. Ero felice quando non ero
conosciuto lo sono ora e lo sarò anche se tutto questo dovesse finire.
Cantare è la mia vita non mi importa se lo faccio davanti a migliaia di
persone a pochi intimi».
L’evento è organizzato dall’agenzia Set Up il costo del biglietto è di
23 euro.

Andrea Capello
http://torino.blog.cronacaqui.it/2010/05/20/marco-mengoni-il-re-matto-in-tour-%C2%ABtorino-e-calda%C2%BB/

Speruma và... Re Matto Tour: notizie e recensioni 516693

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Gio 20 Mag 2010, 12:17

Postata su FB (scusate non si legge molto bene Re Matto Tour: notizie e recensioni 905948 )...spero che gli addetti stampa ne trovino una migliore Re Matto Tour: notizie e recensioni 310457
Comunque è da La Stampa di oggi
Re Matto Tour: notizie e recensioni 30024_115345988506702_100000939032037_84084_3444550_n

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag 2010, 16:07

Re Matto Tour: notizie e recensioni 138594

http://sfoglia.ilmattino.it/mattino/sfoglia.php?pbk=1&Date=20100521&Edition=NAZIONALE&Section=NAZIONALE&Number=53&vis=G

Se la rivincita è un piatto che si serve freddo, Marco Mengoni si è tolto lo sfizio di vendicarsi molto rapidamente della vittoria soffiatagli a Sanremo da Valerio Scanu: prima nelle classifiche di vendita, ora in tour. Il colpo d’occhio al Palapartenope è eloquente: a pochi giorni di distanza, il «Re matto» raccoglie oltre tremila fans, oltre il doppio del rivale sardo e mette in scena uno spettacolo più complesso e ricco. E, dal palco, il ventunenne di Ronciglione, mostra di aver ormai costruito un personaggio che funziona, che attira le giovani fans nonostante l’appeal ambiguo, che sfoggia una vocalità soul-pop perennemente sull’orlo di una crisi di nervi, ma controllata con sufficiente certezza. Il problema è che i coniglietti ballerini e le trovate della regia di prezzemolino Tommassini non nascondono il problema del repertorio, inevitabilmente breve, oltre che raffazzonato: i pezzi contenuti in «Dove si vola», pubblicato all’indomani della vittoria a «X Factor», e «Credimi ancora», non sono all’altezza del personaggio e della sua vocalità, ancor meno se proposti in un frullato senza senso in cui si (con)fondono i sapori di «Satisfaction» degli Stones, rallentatissima, e di «Helter Skelter» dei Beatles, di «Psycho killer» dei Talking Heads e di un’ormai abusatissima «Almeno tu nell’universo» di Mia Martini, di «Tears in heaven» di Eric Clapton e «Mad world» dei Tears for Fears, di «Live and let die» dei Queen (Mercury è il suo punto di riferimento vocale) a «Nessuno» di Mina, di cui prontamente ricorda i privati elogi. L’elogio della follia va a braccetto con versi molto «normali»: «Ma con te io riproverei a cambiare ancora, a non aver paura / Ma con te non penserei che si può restare soli in mezzo al mare», altro che «Inizi una conversazione / non riesci nemmeno a finirla. / Stai parlando molto / ma non stai dicendo niente / Quando non ho niente da dire / le mie labbra sono sigillate / Se già una volta hai detto qualcosa / allora perchè lo ripeti?» («Psycho killer»). Un re matto che si rispetti, prima che alle piccole fans, sfoggia la sua follia,vera o falsa che sia, e non solo nel look e nei vocalizzi. f.v.

Re Matto Tour: notizie e recensioni 246297 Re Matto Tour: notizie e recensioni 765263 Re Matto Tour: notizie e recensioni 648333 Re Matto Tour: notizie e recensioni 535214 Re Matto Tour: notizie e recensioni 373125 Re Matto Tour: notizie e recensioni 199783 Re Matto Tour: notizie e recensioni 308727 Re Matto Tour: notizie e recensioni 34825 Re Matto Tour: notizie e recensioni 556421


Re Matto Tour: notizie e recensioni 138594

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag 2010, 16:14


Re Matto Tour: notizie e recensioni 11810 Re Matto Tour: notizie e recensioni 11810 Re Matto Tour: notizie e recensioni Suspect E questo fa capire l'intelligenza e la preparazione del suddetto giornalista Re Matto Tour: notizie e recensioni 611643 Re Matto Tour: notizie e recensioni 611643

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag 2010, 18:16

Marco Mengoni: tutta un’altra storia
IL CONCERTO
di Gigi Avolio

NAPOLI. Nella sfida a distanza con
Valerio Scanu il pubblico napoletano
ha decretato che il vero vincitore
di Sanremo è Marco Mengoni
(nella foto) “da X Factor”, lo ha decretato
sia numericamente (erano
quasi tremila gli spettatori presenti)
sia anagraficamente (qualche
sparuto bambino c’era ma erano soprattutto
adolescenti e adulti ad affollare
il Palapartenope). Logicamente
anche per lui non mancano
peluche, bigliettini, regalini, gridolini
isterici e complimenti vari oltre
alla selva di telefonini che non si sono
persi nemmeno un minuto di ripresa.
La sostanziale differenza di
spessore viene evidenziata dalla
scaletta di Marco Mengoni che include
numerose cover di respiro internazionale
(presentate ad “X Factor”
grazie alle scelte di Morgan) per
raggiungere la ventina di canzoni
che giustificano l’organizzazione di
un tour: è questo il tocco in più, misurarsi
sia con brani autografi si con
grandi successi di artisti importantissimi.
E poi non c’è quello stucchevole
filo d’amore che unisce tutte
le storie di Valerio Scanu, Marco
non propone canzoni scontate, ha
un’energia in più e lo dimostra da
subito entrando in scena cantando
“'O surdato nnammurato” e trascinandosi
dietro il coro della platea.
Anche lo spettacolo è più articolato
grazie alla regia di Luca Tommassini,
si porta in scena due ballerini vestiti
da Bianconiglio con i quali interagisce
fin dal primo brano: Marco
Mengoni è un animale da palco,
ha grinta, carisma e presenza scenica,
qualità che un esordiente o le
ha innate o forse potrà acquisirle dopo
diversi anni di “mestiere”.
Lui dell’esordiente ha ben poco, sa
gestire il palco, i suoi movimenti e
la coordinazione con le altre persone
in scena, contemporaneamente
rimane perfettamente concentrato
sulle interpretazione e sulle intenzioni
che vuole esprimere. Alla prima
pausa inizia ad interagire con la
platea, scherzosamente li rimprovera
di ballare poco (mettere le poltroncine
non è stata una grande
idea), li invita a cantare in coro “Dove
si vola” e mentre tra il pubblico
volano e rimbalzano centinaia di
palloncini colorati (iniziativa privata
dei fan) lui stacca un paio di scale
con acuto in falsetto che ricordano
da vicino grandi rocker del passato.
Come se non bastasse l’eccitazione
del pubblico, sul lunghissimo
giro di chitarra di “Satisfaction”,
dietro una quinta retroilluminata
che lasciava intravedere ogni movimento,
opera un lento cambio
d’abito per il piacere delle ragazzine
e delle donne in platea, prima di
misurarsi con una sensualissima e
passionale versione del cult dei Rolling
Stones. Subito dopo si allunga
in una muscolare “Helter skelter”
dei Beatles che il pubblico ha cantato
nonostante l’inglese, mentre la
sua band (Aidan Zammit pianoforte,
tastiere e programmazioni - Stefano
Calabrese chitarre - Davide Sollazzi
batteria - Giovanni Pallotti basso
- Peter Cornacchia chitarre - Mattia
Davide Amico, Davide Colomba
cori) spingeva in maniera incessante
e poderosa e i ballerini (Antonio
Fiore, Salvatore Dello Iacono,
David Cipolleschi e Bruno Centola)
vestiti da piloti motociclisti sfruttavano
l’energia del brano e del pubblico
in sala. Poi si passa di palo in
frasca, dopo il rock qualche canzone
melodica (“Questa notte”, “Lontanissimo
da te”, “Fino a ieri”) che
le ragazzine avranno fuso gli mp3
ad ascoltarle per scolpirsele in mente,
per poi tornare di nuovo ai muscoli
di “Psycho killer” (Talking Heads)
e “Insieme a te sto bene” e alla
sensualità di “See me feel me”
(Who) con nuovo cambio d’abito per
la gioia femminile.
Puoi essere anche un “figo da paura”
ma se non hai una personalità
istrionica e carismatica non puoi sostenere
scelte audaci e populiste come
quella dei cambi d’abito open
air. L’emozione che riesce a trasmettere
attraverso le parole di “Almeno
tu nell’universo” di Mia Martini
(voce e pianoforte) trascina il
pubblico in una meritatissima ovazione
che si amplifica per le sue lacrime
emotive, poi si inventa
un’anima rock per “Nessuno” di Mina
che personalmente gli ha telefonato
per fargli i complimenti che lui
ha voluto condividere col pubblico
prima di imboccare il finale “già
scritto” con la platea ad osannarlo e
lui che concede il bis con il brano
sanremese “Credimi ancora”
.

da http://www.test.ilroma.net/file_pdf.php?percorso=210510R/21-13-pag.pdf

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag 2010, 19:05

nikka86 ha scritto:

e lui che concede il bis con il brano sanremese “Credimi ancora”.

da http://www.test.ilroma.net/file_pdf.php?percorso=210510R/21-13-pag.pdf


cosa? davvero ha concesso il bis? perchè in quasi tutte le date in cui sono andata alla fine abbiamo urlato "bis" e lui non lo ha fatto

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da DarkLullaby il Ven 21 Mag 2010, 19:13

Valentina ha scritto:

Re Matto Tour: notizie e recensioni 11810 Re Matto Tour: notizie e recensioni 11810 Re Matto Tour: notizie e recensioni Suspect E questo fa capire l'intelligenza e la preparazione del suddetto giornalista Re Matto Tour: notizie e recensioni 611643 Re Matto Tour: notizie e recensioni 611643

Questa è ancora peggio di quella dei Guns n' Roses fatica
Domani mi licenzio ed inizio una carriera di giornalista musicale, dopo questo credo di potercela fare ad occhi chiusi snob
DarkLullaby
DarkLullaby
mengonella
mengonella

Messaggi : 4113
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 45
Località : Milano

http://www.beachofstone.it

Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Ospite il Ven 21 Mag 2010, 20:24

Valentina ha scritto:
nikka86 ha scritto:

e lui che concede il bis con il brano sanremese “Credimi ancora”.

da http://www.test.ilroma.net/file_pdf.php?percorso=210510R/21-13-pag.pdf


cosa? davvero ha concesso il bis? perchè in quasi tutte le date in cui sono andata alla fine abbiamo urlato "bis" e lui non lo ha fatto

No Vale niente bis...non so perchè lo abbia scritto...

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re Matto Tour: notizie e recensioni Empty Re: Re Matto Tour: notizie e recensioni

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum