Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

"Marco, da Xfactor ai primi passi"

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty "Marco, da Xfactor ai primi passi"

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 17:54

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=9995&categoria=pagine



L'X Factor si trova a Ronciglione


Marco Mengoni approda al talent show firmato Rai2 08/09/2009


Tutta Ronciglione e l'intera Tuscia è pronta a tifare Marco Mengoni, il giovane che ha superato con un po' di brivido i provini del famosissimo talent show "X Factor 3", che da giovedì 10 settembre tornerà in onda su Rai Due.
Marco è riuscito a convincere il più ostico fra i giudici della popolare trasmissione, Morgan, che quest'anno guida la categoria dei giovani "16-24", dopo i successi ottenuti gli anni passati con i "Gruppi Vocali", Aram Quartet, e "25+", Matteo.
Ieri sera nel daytime è andata in onda l'ultima importante selezione per accedere alla prima serata di giovedì e Marco, cantando in modo impeccabile "I'm outta love" di Anastacia, è riuscito nell'impresa. Ecco le parole del pirata Morgan al momento della sua decisione: "La mia scelta è dettata da una questione di sicurezza e maturità musicale", ha spiegato prima di annunciare di aver preso Marco.

Non resta altro che gustarsi l'esibizione del giovane cantante di Ronciglione: l'appuntamento è per giovedì 10 settembre alle ore 21. E come dice il conduttore Facchinetti: "la musica batte sul due!".


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 20:20, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X-Factor. Tra i cantanti Marco Mengoni, giovane talento viterbese 11/09/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:00

X-Factor. Tra i cantanti Marco Mengoni, giovane talento viterbese
E' di Ronciglione, ha 21 anni ed ha esordito con una canzone di Michael Jackson conquistando subito il pubblico 11/09/2009


Quest'anno a X-Factor anche un cantante viterbese, di Ronciglione per la precisione. Ha 21 anni Marco Mengoni ed è stato scelto tra quasi 40.000 aspiranti per partecipare alla versione italiana, presentata da Francesco Facchinetti, del talent show più famoso del mondo giunto da noi alla sua terza edizione.

Ieri sera la prima puntata e per Marco, nella categoria dei 16-24, già una prima vittoria. In squadra con Morgan è riuscito a conquistarsi il pubblico con la sua prima esibizione: "Man in the mirror" del compianto Michael Jackson. La sua è stata un'interpretazione molto personale, senza voler somigliare all'inarrivabile Re del Pop e questo gli ha permesso di superare il televoto passando così alla seconda puntata.

Ha convinto con estrema facilità tutti i giudici della gara, Mara Maionchi, Claudia Mori e lo stesso Morgan entusiasta della performance del giovane viterbese.

Ora Marco dovrà cercare superare indenne anche le prossime puntate per arrivare alla fine del programma. Il vincitore infatti, oltre ad un importante contratto discografico con la Sony, avrà la possibilità di partecipare alla prossima edizione di Sanremo, direttamente nella categoria dei Big, cantando il proprio inedito.

La prossima puntata di X-Factor mercoledì 16 settembre alle 21,00... "perchè la musica batte sempre sul 2!".

Angelica Cipriani


Link: http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=10068&categoria=pagine


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 23:09, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty "Mi devo fidare di più delle persone che mi sono intorno" 18/09/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:02

"Mi devo fidare di più delle persone che mi sono intorno"
Marco Mengoni passa un'altra puntata di X-Factor con la canzone suggerita da Morgan - 18/09/2009

Marco Mengoni, il 21enne cantante di Ronciglione è riuscito per la terza volta a passare il turno nella categoria 16-24. Ieri sera si è esibito cantando la canzone "L'amore si odia" di Noemi, concorrente della precedente edizione del programma.
La canzone, suggerita da Morgan, non sembrava inizialmente essere gradita da Marco, che avrebbe voluto cambiarla con un'altra. Il giovane Ronciglionese si è ricreduto quando alla fine della performance, tutti e tre i giudici hanno emesso un parere più che positivo.
Uscito dal palco ha ammesso che Morgan avesse ragione sulla canzone assegnata e quasi con le lacrine agli occhi ha detto: "Mi devo fidare di più delle persone che mi sono intorno".
Il viaggio è ancora lungo a tante sono ancora le prove da effettuare. Il vincitore, oltre ad un importante contratto discografico con la Sony, avrà la possibilità di partecipare alla prossima edizione di Sanremo, direttamente nella categoria dei Big, cantando il proprio inedito


Link: http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=10240&categoria=pagine

-------


X-Factor - Il sogno continua per l'artista ronciglionese "Marco Mengoni avanza..."
Viterbo - 25 settembre 2009

Sensuale, disinvolto e più in forma che mai.
Con la sua migliore esibizione da quando è approdato a X-Factor, Marco Mengoni si è guadagnato anche la quarta puntata del talent show. Dimostrando, ancora una volta, di essere apprezzato da giudici e pubblico.
Il ventenne ronciglionese è stato il primo dei 10 cantanti a salire sul palco. Una puntata a tema, quella di mercoledì sera. Ogni concorrente ha preparato un pezzo anni '80, per ricreare l'atmosfera dei mitici "Eighties".
Occhiali a specchio e completo nero, Marco ha cantato "Notorious" dei Duran Duran.

Un'interpretazione particolarmente sensuale, con tanto di ballerini sinuosi che gli si stringevano intorno e una ragnatela di stoffa nera, avviluppata intorno al cantante. Una prova da dieci e lode.
Positivi i commenti di Claudia Mori e Mara Maionchi. Ma i complimenti di gran lunga più sentiti, sono stati quelli di Morgan.

"Quando gli abbiamo assegnato la canzone Marco era un po' preoccupato perché non la conosceva - ha detto l'ex leader dei Bluvertigo -, eppure l'ha interpretata davvero molto bene. Non avevo dubbi perché so che Marco è un cantante intelligente e sapevo che avrebbe saputo "entrare dentro il pezzo""

Link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/settembre/25_2marco_xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 23:12, modificato 3 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X FACTOR - Tutti pazzi per Marco 29/09/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:04

X-Factor - Domani sera maxiraduno in piazza del Comune per seguire in diretta la quarta puntata
Tutti pazzi per Marco
Viterbo - 29 settembre 2009

Tutti pazzi per Marco.
Marco Mengoni ha fatto bingo. Il numero dei supporter del cantante ronciglionese aumenta di giorno in giorno. Sul Web e non.

La sua esibizione in “L'amore si odia”, su Youtube da meno di due settimane, sfiora le 43mila visualizzazioni.
Una quantità di contatti non solo paragonabile, ma persino superiore a quella di alcuni video di Noemi-Mannoia, che non arrivano alle 40mila visite. E non finisce qui.

Un sondaggio di Musica.Excite lo incorona probabile vincitore del programma. Marco risulta essere il più votato in assoluto, primo in classifica con oltre il 45% dei consensi. E una distanza di ben 15 punti dalla seconda classificata, Chiara.
Senza contare Facebook. Sul social network più amato del momento, tra pagine fan e gruppi, si contano quasi 6mila ammiratori dell'artista ronciglionese. Un successo su tutta la linea, dal mondo virtuale a quello reale. Dove, come in Rete, i fan club inneggianti al "Mika italiano" proliferano. Ne sono nati spontaneamente in Toscana, in Campania, in Friuli Venezia Giulia.
Ma quello più accanito è senz'altro quello ronciglionese. Il cui cuore pulsante è rappresentato da amici e parenti di Marco. Persone che lo conoscono da molto tempo prima che si accendessero i riflettori su di lui, e che hanno sempre saputo che "avesse l'X-Factor".
Il nutrito gruppo dei supporters ronciglionesi fa per Marco un tifo da stadio. E sta organizzando dei maxiraduni per sostenerlo collettivamente.

Dopo la terza puntata di X-Factor seguita dall'intera comitiva al bar Espressamente Saso, stavolta la combriccola ha fatto le cose in grande.
Domani il fan club si riunirà in piazza del Comune, con tanto di maxischermo, per seguire in diretta la quarta esibizione di Marco, che canterà un brano dei Talking Heads.
Solo pochi fortunati potranno godersi lo spettacolo direttamente da Milano. Una piccola delegazione del fan club, composta da dieci membri e due parenti del ragazzo, partirà domattina e sarà ospite agli studi di X-Factor per tutta la durata della puntata. Il tempo di seguire il proprio beniamino e tornare a casa.

Link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/settembre/29_45marco_xfactor.htm

----



X FACTOR - Nuovo successo per Marco Mengoni
Grazie a "Psicho Killer", il cantante ronciglionese passa il turno 01/10/2009


Grazie a "Psycho Killer" dei Talking Heads, Marco Mengoni ronciglionese classe 1988, ha passato il turno della quarta puntata del talent show televisivo "X Factor", arrivato ormai alla terza edizione, trampolino di lancio per i giovani che vogliono entrare nel mondo della musica .

Una scelta azzardata quella di Morgan, che Marco Mengoni, inizialmente non ha preso bene, una canzone difficile e dinamica che il cantante di Ronciglione non conosceva. Forse grazie anche alla sfuriata del leader dei Bluvertigo, sconcertato per la cultura musicale del ragazzo e per la reazione negativa dopo l'assegnazione del brano, Mengoni, ha saputo interpretare con grinta ed entusiasmo il famoso brano del gruppo musicale anglo-americano di "avanguardia-pop".

Nonostante il parere "negativo" di Claudia Mori e il brano così particolare, che sicuramente non fa parte del background musicale del cantante della Tuscia, Marco si è gudagnato la quinta puntata del programma.

La performance di Marco ha entusiasmato il pubblico e il suo maestro Morgan, non solo per la bravura del giovane e del brano Psycho Killer tratto del primo disco dei Talking Heads, "Talking Heads: 77", ma anche per la coreografia di Luca Tommasini, geniale come sempre.

Quindi appuntamento per la prossima settimana, sempre alle 21.10 su Rai due.

Alessandra Pinna


Link: http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=10607&categoria=pagine


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 23:03, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X FACTOR - Marco Mengoni supera la quinta puntata 08/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:05

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=10826&categoria=pagine

X FACTOR - Marco Mengoni supera la quinta puntata
Il cantante di Ronciglione passa il turno sulle note di "My baby just cares for me" di Nina Simone 08/10/2009

Ancora un altro successo per Marco Mengoni, che dopo l'esibizione della quinta puntata del talent show "XFactor", passa il turno e approda al prossimo turno.

Si fa sempre più duro anche scontro con Morgan, che gli chiede di parlargli, di comunicare con lui, di mostrare interesse nei suoi confronti, ma Marco replica poco auspicando una soluzione alla crisi familiare privata.

Il leader dei Bluvertigo, punta tanto sul talet ronciglionese che ieri sera si è esibito sulla splendida “My Baby Just Cares for Me” di Nina Simone. Il ragazzo, con questo brano, ha dimostrato di avere classe, di riuscire ad emergere rispetto ad altri concorrenti piacere al pubblico e soprattutto ai giudici Maionchi e Mori.

Insomma, pare proprio che Marco sia uno dei candidati alla vittoria di "XFactor 3", di sicuro la collaborazione con il pirata Morgane pare molto proficua e il supporto del pubblico di certo non manca.

Alessandra Pinna






X-Factor - Marco Mengoni ancora in gara – Lite in diretta con Morgan
“E che tte devo dì? Tte stimo fratello!”
9 ottobre 2009
di Stefania Moretti
"Marco, da Xfactor ai primi passi" Mengoni_marco_300 "Marco, da Xfactor ai primi passi" Facebook_06 "Marco, da Xfactor ai primi passi" Facebook_07
Giacca blu, coppola bianca, capelli arruffati. Con una mise da dandy e una performance raffinata, Marco Mengoni ha superato anche la prova della quinta puntata di X-Factor. Assicurandosi la partecipazione alla sesta.
L’esibizione di mercoledì sera è stata un vero e proprio show. Un momento di spettacolo, che il pubblico ha premiato con una valanga di voti.
Al cantante ronciglionese era stato assegnato un brano di Nina Simone, My baby just cares for me.
Ma, dopo la scelta della canzone, c’era stato qualche dissapore tra il giovane artista e Morgan.
Marco aveva avuto da ridire sugli atteggiamenti dell’ex leader dei Bluvertigo. Specie sull’assegnazione del brano, alla quale Morgan aveva preteso fossero presenti tutti gli altri concorrenti del talent show. Anche quelli della categoria Gruppi e Over25 che, radunati in una stanza, hanno ascoltato l’eccentrico giudice tessere le lodi dell’artista ronciglionese. “Finalmente c’è uno molto bravo, che è Marco, che avrà un pezzo di Nina Simone”. Ma il cantante, vuoi per timidezza, vuoi per umiltà, non ha gradito molto la “sviolinata” in pubblico.
Lui e Morgan si sono tenuti il broncio per tutta la settimana. Fino a mercoledì sera, quando la tensione è esplosa, al momento di commentare l’applauditissima performance di Marco, con tanto di bis su richiesta della platea.
“Canti così bene che mi piacerai sempre”, gli ha detto Claudia Mori. Prodiga di complimenti, una volta tanto, anche Mara Maionchi, che invece del solito “Hai cantato bene, bella esibizione”, ha esclamato: “Sei davvero un grande cantante. Veramente bravissimo!”.
Morgan, invece, è stato glaciale. “Perché il bis? Se l’abbiamo fatto fare a lui, dovremmo concederlo a tutti gli altri. In fondo, è solo un banalissimo cantante. Un cantante normale”.
Marco è rimasto di sasso. Al posto suo ha dovuto replicare il conduttore, Dj Francesco, che ha chiesto il perché di tanta freddezza.
“Perché volevo far capire a questo ragazzo – ha risposto Morgan - che deve smetterla di non apprezzare quello che faccio per lui, sennò mi rompo i coglioni veramente. Vuoi essere trattato da normale? Ok, ti dico che sei normale. Io ti ho fatto un regalo e tu non lo hai apprezzato. Si vede che sei abituato a sputare”.
“No, mi dispiace, non sono abituato a sputare” ha detto Marco, con gli occhi lucidi.

E Morgan: “Tu non vuoi comunicare, non ti interesso”.
E Marco: “Perché non hai capito quanto io ti stimi”.
“E allora dillo!”.
“E che tte devo di’? Tte stimo fratello!”.
E tutto è finito “a tarallucci e vino”. Con il lato ronciglionese di Marco emerso in diretta e una risata liberatoria di Morgan. Poi, un lungo abbraccio più tardi, quando Dj Francesco ha annunciato che Marco aveva passato il turno.
Pace fatta, quindi. Almeno fino alla prossima assegnazione


link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/ottobre/9_7xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 22:13, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty LIBERO NEWS: TUTTI PAZZI PER MARCO - 13/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:06

LIBERO NEWS: TUTTI PAZZI PER MARCO - 13/10/2009


TUTTI PAZZI PER MARCO
Bello e bravo. Il suo caposquadra Morgan lo sommerge di complimenti, uomini e donne impazziscono per lui, gli altri concorrenti di X-Factor lo adorano. E lui? Non se la tira. Perché è fatto così: schivo, "complicato", con una voce da sogno.

Uomini e donne impazziscono per lui. Gli altri concorrenti lo adorano. Perché Marco Mengoni oltre a esser bravo è bello, che non guasta mai. È certamente uno dei migliori interpreti di questa terza edizione di X-Factor. Man in the mirror, Notorius, L'amore si odia, My baby just cares for me e PsychoKiller sono state tutte eseguite magistralmente. Tanto che Morgan ha definito quest’ultima: «La performance più bella di questi tre anni». Il vampiro della Brianza dice che ha una struttura psicologica molto labile, lo definisce: «L'uomo esposto alla sua fragilità», ma lo sommerge di complimenti. Lui non se la tira. Anzi, s'imbarazza e quasi s'infastidisce: «Non mi serve nessun tipo di pubblicità in più». Tanto che il suo caposquadra alla fine si è spazientito, e nel corso dell'ultima serata gli ha fatto un cazziatone. Ma Marco è così, schivo e "complicato", con una voce da sogno. Prendere o lasciare. «Queste cose sono leggere e fanno schifo. Sanno tutti di un gusto solamente», edordisce mentre cena nel suo camerino.

Marco, qual è l’aspetto più bello e quello più brutto di quest’avventura che stai vivendo?
La cosa più bella, e credo lo sia per tutti, è che ognuno fa quello che sogna di fare: musica. In questo momento possiamo far arrivare qualcosa di noi a un pubblico più esteso. La cosa più brutta è la reclusione, che è pesante. Qui non puoi fare niente. Abbiamo zero contatti con l’esterno.

Con chi ti trovi meglio?
Ho legato un po’ con tutti, ma in particolare con Chiara, i Luana Biz, le Yavanna, Damiano.

Come le prendi le critiche?
Mi piace la critica. Nella mia vita sono sempre cresciuto grazie alle critiche o a eventi negativi. Non ho ricevuto moltissime critiche, forse la scorsa settimana, da parte di Morgan. Sono sempre favorevole a quelle costruttive, ben vengano.

La cosa più importante imparata finora?

Ho imparato ad ascoltarmi meglio. Stiamo da soli qui, a differenza dei gruppi. Però questo ti permette di farti forza e stare in piedi sulle tue gambe.

Se non fossi entrato ci avresti riprovato un altro anno?

Mai dire mai, però non credo che avrei riprovato. Fuori di qui ho il mio gruppo, loro che mi hanno spinto a provare. Io ero contento di mettermi alla prova e loro mi hanno appoggiato.

Avete delle canzoni vostre?

Sì, abbiamo anche degli inediti. Ci sono un sacco di autori che vorrei che scrivessero qualcosa per me. De Andrè, Zucchero sono solo alcuni degli autori che amo, ma ce ne sono tanti, anche tra i giovani.

Cosa ti manca di più della vita “là fuori”?

Mi manca il decidere di non fare qualcosa. Anche quando non fai niente qui dentro, non fai niente perché l’ha deciso qualcun altro. Mi manca la libertà, io mi sento uno spirito libero, questa situazione mi sta un po’ stretta.

Lo guardavi da casa X-Factor? E Amici?

Sì, ho sempre seguito le passate edizioni. Ho seguito anche quasi per intero un’edizione di Amici.

Avresti mai provato a entrare nella scuola di Maria?

No, non mi ha sfiorato l’idea, e non lo dico perché devo spalare m… su Amici, visto che io sto a X-Factor. È che qui noi sperimentiamo tantissimo, sia sulle nostre voci che sui generi, mentre Amici lo vedo troppo accademia, lascia un po’ da parte il canto, che è il vero motivo per cui sei lì, per dare più spazio alle chiacchiere. Ha un aspetto più da reality rispetto a X-Factor.

Una canzone che ti piacerebbe cantare?
Ce ne sono tantissime. Ora su due piedi direi La luce dell’Est di Lucio Battisti.

Canzoni che ti sei sentito appartenere di più, tra quelle che hai interpretato?

Tutte, perché ci entro dentro alle canzoni. Le faccio mie, le porto a me. Quella che vorrei rifare è L’amore si odia. Io amo tantissimo cantare in italiano, e questo è l’unico brano che mi hanno fatto cantare, gli altri sono tutti in inglese.

Come definiresti i tre giudici?
Mara è una forza della natura. Pensavo fosse più costruito il suo modo di fare, le parolacce. E invece è proprio vera, ruspante. È quello il suo bello. Claudia Mori è più seria, molto riflessiva e misteriosa. Morgan è… no comment. Credo sia ingiudicabile. Ha talmente tante sfaccettature che non basterebbe una vita per conoscerle tutte.

Dei cantanti delle vecchie edizioni c’è qualcuno che ti piace particolarmente?
Noemi mi piace tantissimo, l’ho pure televotata. Infatti sono stato contentissimo di cantare una canzone sua. Anche Elisa (la ragazza col pancione, ndr) mi piaceva molto.

Com’è il dietro le quinte?

Frenetico e stressante. Non ti puoi muovere, puoi andare solo due volte in bagno. È veramente il carcere. Però è emozionante. Hai comunque sempre le telecamere puntate, quindi non puoi fare scene da matti, anche se in realtà poi le facciamo lo stesso. Io tendo a concentrarmi, quindi mi isolo un po’.

Quanto conta il look in un’esibizione?

Conta, però secondo me non dev’essere del tutto finto e costruito. In tv si esagera e si estremizza sempre: il mio look è esaltato, però di base è quello, io vado in giro così.

Ti ritrovi nelle coreografie?
Tommassini è molto umile, è una persona che prenderei come riferimento se facessi quel tipo di lavoro. In alcuni casi osa un po’ troppo ma sta al gioco.

Bastano 12 settimane per fare un artista?
No, anche se qua dentro è un po’ come stare al militare: o tieni duro o cadi. Tanti di noi hanno vissuto momenti di crisi che ti fanno venire la voglia di fare le valigie e di andartene. Credo comunque che non si smetta mai d’imparare, quindi 12 settimane non bastano, portano a darti visibilità, ma quando esci sta a te e chi collabora con te lavorare per emergere.

Qualcuno ti aspetta fuori di qui?
No, assolutamente. Dico assolutamente perché dopo una storia di 2 anni per adesso voglio dedicarmi a ciò che sto facendo. Quella persona mi ha lasciato perché la trascuravo per "donna musica", quindi preferisco non far soffrire nessuno.


http://magazine.libero.it/speciali/marco-mengoni-x-factor-talent-show-interviste-sp369/pg1.phtml

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Marco Mengoni supera la sesta puntata di X-Factor sulle note di "Ashes to ashes" di David Bowie 16/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:09

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=11028&categoria=pagine

Marco Mengoni supera la sesta puntata di X-Factor sulle note di "Ashes to ashes" di David Bowie 16/10/2009
il ventenne di Ronciglione ha incantato anche l'ospite della serata: la cantante degli Skunk Anansie, Skin

Marco Mengoni supera anche l'ultima puntata di X-Factor. Il cantante di Ronciglione, dato tra i favoriti a vincere la terza edizione del Talent Show, ha incantato tutti con l'esibizione sulle note di "Ashes to ashes" del duca bianco David Bowie. La sua voce ha fatto innamorare persino la bravissima Skin, leader degli Skunk Anansie che si sono esibiti proprio mercoledì scorso sul palco di X-Factor.

Nonostante la doppia eliminazione della serata, Marco è riuscito a farcela anche questa volta e senza troppa difficoltà: infatti tutti e tre i giudici, Morgan, Mara e Claudia, si sono detti "senza parole" per il talento che il giovane dimostra di avere ma anche per la facilità con la quale si immedesima dentro ogni pezzo leggendo tra le righe del testo il significato profondo di ogni brano gli venga assegnato.

Tra altre sette puntate sarà proclamato il vincitore e il ventenne viterbese sembra avere tutte le carte in regola per portarsi a casa il titolo.

Angelica Cipriani







X-Factor - Il cantante ronciglionese supera indenne la sesta puntata, malgrado la doppia eliminazione
Skin a Marco: "Hai una voce bellissima"
di Stefania Moretti
Viterbo - 16 ottobre 2009

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Ashes_05"Marco, da Xfactor ai primi passi" Ashes_06"Marco, da Xfactor ai primi passi" Ashes_04

Anche stavolta è andata.
Marco Mengoni, l'artista ronciglionese a X-Fa

ctor, continua la sua scalata al talent show. Accarezzando sempre più da vicino il sogno della vittoria.
Non è bastata una serata a doppia eliminazione a fermarlo. Anche nella performance di mercoledì, Marco ha dato il massimo. Il suo talento e l'allestimento di Luca Tommasini hanno fatto il resto.
Questa settimana Morgan gli ha assegnato un pezzo di David Bowie, "Ashes to ashes". Qualsiasi altro cantante 20enne avrebbe temuto il confronto con la star. Ma Marco no. Del resto per uno che ha esordito a X-Factor con un brano di Michael Jackson e il ricordo della sua morte ancora fresco, David Bowie non può essere un problema.
L'idea di Luca Tomassini era di trasformare Marco in un "pierrot impazzito" da issare su un'altalena. L'effetto, perfettamente riuscito, è stato magico. E ha regalato al cantante ronciglionese un'altra promozione. L'ennesima, alla settima puntata del programma.
Un traguardo importante. Marco, infatti, è arrivato a metà del percorso.
Tra altre sette puntate sarà eletto il vincitore del talent show. E il cantante ronciglionese, per il quale l'unica insidia sembra essere Chiara, ha buone possibilità di cantare vittoria.
Oltre a Claudia, Mara e Morgan, che hanno valutato positivamente la sua performance, Marco ha avuto l'onore di essere ascoltato da Skin, la cantante degli Skunk Anansie.
L'artista inglese è rimasta incantata dalla voce del giovane interprete, che ha definito "bellissima".

link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/novembre/6_5xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 22:47, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty TG COM: LA DOPPIA VITA DI MARCO MENGONI - 16/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:14

TG COM: LA DOPPIA VITA DI MARCO MENGONI - 16/10/2009



La doppia vita di Marco Mengoni
La rivelazione di X Factor a Tgcom


Presenza scenica, grinta da showman consumato, lunatico ma "pieno di difetti e pure antipatico". Marco Mengoni, 21 anni, è uno dei protagonisti di X Factor. Non è solo interprete ma anche autore delle sue canzoni, per ora rimaste segrete "Morgan non le ha ancora sentite, meno male". Marco si racconta a Tgcom: "Fino allo scorso anno ho sempre vissuto due vite in una. Adesso sono me stesso e meno insicuro...".

Ti lamenti sempre per le canzoni che ti vengono assegnate da Morgan, poi sul palco rendi al 100%. Come mai?
Non so cosa vedete voi da casa con il montaggio delle scene. Nel momento in cui mi viene proposto il brano, mi vengono dei dubbi perché molte canzoni non le conosco e penso subito se posso farcela o no. Poi imparo e mi sento più sicuro di me.

In televisione sembri un po' tra le nuvole...

Aggiungerei antipatico. Ma io lo sono veramente antipatico (ride, ndr).

E' vero che hai iniziato a cantare facendo karaoke di nascosto?
Sì, avevo 15 anni e mi dilettavo con il microfono collegato al computer. La prima canzone che ho eseguito è stata "Cambiare" di Alex Baroni e poi via con il black più sfrenato per poi fare un cambiamento radicale nella mia vita. Io lo dico sempre fino ad oggi ho vissuto due vite in una fino allo scorso anno.

Anche nella vita privata?
E' difficile da spiegare...

Qual è la differenza tra i due Marco?
Il primo era molto più timido di quello di adesso, insicuro e non si accettava, pesava anche 95 kg! Ma adesso va molto meglio. Ho cercato di conoscere bene le debolezze e i miei difetti, di cui ne sono ricco. L'unico pregio che ho è stato il fatto di accettarli e riconoscerli. Sono una persona permalosa, geloso...

Quando hai capito che eri cambiato?
Da quando sono andato via da casa per trasferirmi a Roma. In quel momento ho cercato di far perno più sulla mia forza che sulla mia debolezza.

Morgan ha detto che sei "narciso". Ha ragione?
Ovviamente sì.

Prima di entrare a X Factor che facevi?
Ho fatto mille lavori tra cui il barman, pianobar, suonavo ai matrimoni ma anche a cantare nei primi gruppi, dove ho scoperto il piacere di far musica. E' da quando avevo 14 anni che lavoro e non perché ci fossero dei problemi economici in famiglia, anzi. Mia mamma era anche contraria alla mia decisione perché avrebbe preferito che io studiassi.

Che cosa ti hanno insegnato queste esperienze?
Tutti i lavori che ho fatto sino ad oggi mi sono piaciuti moltissimo e hanno aiutato a far uscire il secondo Marco.

Sul tuo Myspace hai tra i tuoi artisti preferiti MIKA, Paolo Nutini, The Niro, Coldplay, Gavin DeGraw... I tuoi riferimenti musicali sono molto precisi. Credi di avere qualche chance nel panorama della musica italiana?
Il mio è un mondo british/black. So che il panorama della musica è più orientato verso il melodico, Tiziano Ferro ha tentato di rompere gli schemi con 'Rosso Relativo' ma "Io odio quel che è facile/ Prima di parlare penso" (canta un verso tratto da "Farei di tutto" di Giorgia, ndr).


http://www.tgcom.mediaset.it/spettacolo/articoli/articolo463162.shtml

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Marco Mengoni canta "Helter Skelter" dei Beatles e vola all'ottava puntata 23/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:16

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=11246&categoria=pagine

Marco Mengoni canta "Helter Skelter" dei Beatles e vola all'ottava puntata 23/10/2009
Anche questa volta è stato un successo per il cantante di Ronciglione che molti già vedono vincitore del programma


Questa volta è stata una serata tutta dedicata a Beatles quella che Morgan ha voluto regalare ai suoi quattro cantanti. Marco Mengoni, il viterbese che sta partecipando a X-Factor con un enorme consenso di pubblico e critica, ha avuto l'occasione di cimentarsi in "Helter Skelter", uno dei brani più rock del quartetto di Liverpool e definito da Morgan il primo pezzo metal della storia della musica.

L'esibizione è stata coinvolgente ed entusiasmante sia grazie alla voce graffiante di Marco, sia grazie alla messa in scena di Luca Tommasini. I giudici della gara, Mara Maionchi, Claudia Mori e lo stesso Morgan, si sono detti ormai conquistati del tutto dal ventenne di Ronciglione che alla fine dell'esibizione ha mandato anche un saluto al suo paese e ai suoi concittadini.

Fan dei Beatles Cesare Cremonini che, ospite della puntata, ha ascoltato e visto la performance facendo i propri complimenti a Marco per come è riuscito a fare sua la canzone coinvolgendo il pubblico come pochi in questa edizione sanno fare. Marco ha poi avuto l'onore di omaggiare il grande ospite internazionale della serata, Whitney Houston, cantando il ritornello di "I will always love you"

Inutile dire che il pubblico a casa gli abbia permesso di superare la settima puntata con estrema facilità e di portarlo direttamente all'ottava. Ricordiamo che il vincitore del talent show, oltre a vincere un contratto discografico, andrà dritto al Festival di Sanremo tra i Big.

Angelica Cipriani

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty "Insieme a te sto bene"...e Marco Mengoni incanta la platea 29/10/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:17

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=11429&categoria=pagine

"Insieme a te sto bene"...e Marco Mengoni incanta la platea 29/10/2009
X FACTOR - Il cantante ronciglionese ha lasciato senza parole i giudici e l'ospite Asia Argento che ha affermato: "Tu hai l'X factor!"

Un altro balzo in avanti per Marco Mengoni, il cantante, ormai diventato famoso, concorrente del talent show televisivo "X Factor", giunto alla terza edizione e in onda ogni mercoledì sera su Rai 2.

Il giovane ronciglionese, classe 1988, ha superato indenne e senza alcuno sforzo anche l'ottava puntata.

Finalmente, per la gioia del giudice Mori, Marco è salito sul palco di X Factor cantando un brano in italiano, opera di Battisti-Mogol, Insieme a te sto bene. Infatti, dalla scorsa, puntata il giudice Morgan ha deciso di assegnare ai concorrenti, un tema conduttore, che questa settimana è stato appunto, il cantautorato italiano.

Il più seguito tra i talent di questa edizione, ieri sera ha dimostrato per l’ennesima volta di avere l' X Factor, eseguendo uno dei pezzi più belli del panorama musicale italiano, in maniera impeccabile, nonostante la difficoltà della tonalità scelta dal frontman dei Bluvertigo, superiore a quella originaria della versione di Battisti.

La sua bravura, non soltanto a livello vocale, ma anche a livello interpretativo, ha totalmente oscurato gli altri cantanti, e ha lasciato senza parole Claudia Mori, Mara Maionchi, il suo maestro Morgan e l'ospite della serata, Asia Argento, che è rimasta entusiasta dell'esibizione e ha quasi strillato guardando Marco negli occhi:"Tu si che hai l'X Factor!".

I concorrenti, ormai rimasti in sette, si sono esibiti anche in una seconda manche, che prevedeva un brano a cappella, quindi senza l’ausilio della musica.

Dopo Silver e la "sua" “Fatti mandare dalla mamma”, Giuliano che ha interpretato “L’emozione non ha voce”, Chiara con “Io che amo solo te”, Damiano, uscito in seguito dopo lo scontro con le Yavanna, con “Piazza grande”, Marco ha interpretato magistralmente “L’appuntamento” di Ornella Vanoni.

Insomma, Marco passa il turno, durante la serata ha coinvolto e convinto tutti, presenti in studio, telespettatori e visitatori del web, che impazziscono letteralmente per il giovane viterbese. Probabile vittoria annunciata? Staremo a vedere.

di Alessandra Pinna




X-Factor - Prima con “Insieme a te sto bene”, poi con “L’appuntamento”, e vola alla nona puntata
Marco incanta due volte
di Stefania Moretti
Viterbo - 30 ottobre 2009


In genere è abituato a emozionare gli altri. Ma stavolta il più emozionato di tutti era proprio lui. Marco.
Al cantante ronciglionese di X-Factor tremavano le mani, mercoledì sera, alla fine della sua performance. Del resto, lui lo aveva detto: “Battisti è uno dei miei miti”. E come non sentirsi eccitati al pensiero di cantare uno dei suoi brani più appassionati, “Insieme a te sto bene”, davanti a milioni di spettatori?
Per di più, con una variante non di poco conto, rispetto alla versione di Battisti: la tonalità era “impossibile”, come ha precisato Morgan. Perché alzata ancora di più rispetto all’originale.
Un Marco così commosso non si vedeva dai tempi di “Man in the mirror”, la sua prima esibizione al talent show di Rai2. Dove la tensione, mista alla felicità di trovarsi su un palco così importante, gli si leggeva tutta nello sguardo.
Dalla seconda performance ha iniziato a sentirsi a suo agio. Calandosi perfettamente nei travestimenti stravaganti e nelle scenografie fantasiose di Luca Tomassini.
Da “Notorious” in poi, mai un tentennamento o un’incertezza.
Mercoledì, invece, gli occhi sono tornati lucidi, come la prima volta. E Marco era semplicemente sé stesso. L’unico tocco eccentrico nel suo look era la giacca di Morgan.
Un portafortuna più che un abito di scena. Alla fine, insieme alle mani, persino la voce ha tremato un po’. Ma senza mai rompersi, né stonare. E l’incantesimo si è ripetuto due volte. Prima in “Insieme a te sto bene”. Poi in “L’appuntamento”, cantata da Marco a cappella, tra il silenzio del pubblico. Che non ha potuto far altro che votare per lui nella prima manche come nella seconda, prolungando la sua corsa a X-Factor ancora una volta, fino alla prossima puntata.
Anche i giudici, come al solito, hanno gradito. Nessuno ha avuto il coraggio di dire “non mi è piaciuto”. È stato un plebiscito.
“Ti guardo così perché mi affascini sempre – si è complimentata Claudia Mori, alla fine della performance -. Ti abbiamo visto in situazioni diverse, e le hai affrontate tutte da grande interprete”.
“Trovo che qualsiasi commento sia abbastanza inutile – gli ha detto Mara Maionchi -. Basta ascoltarti perché tu ti definisca. Sei veramente bravo”.
Ma il più appagato di tutti era senz’altro Morgan, pienamente soddisfatto della “sua creatura”. “Ho voluto che ci fossero i primi piani nei vuoti perché Marco ha uno sguardo che comunica tanto. Come la voce, del resto”.
Piacevolmente colpita anche Asia Argento, l’ospite della serata, dalla quale Marco ha ricevuto il più bel complimento, semplice quanto immediato. “Sei eccezionale. Noi siamo qui a giudicare l’X-Factor. E tu ce l’hai”

link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/ottobre/30_1xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 22:49, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Marco fa rivivere la magia dell'indimenticabile Mimì 05/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:42

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=11619&categoria=pagine

Marco fa rivivere la magia dell'indimenticabile Mimì
X Factor, il cantante di Ronciglione incanta con "Almeno tu nell'universo" 05/11/2009

Continua la marcia trionfale di Marco Mengoni, il giovane talento di Ronciglione che dal palco di "X Factor" sta incantando l'Italia. Anche ieri sera un coro un unanime ha elogiato le grandi capacità del cantante, che si è cimentato in "Almeno tu nell'universo" dell'immensa Mia Martini.

In una serata completamente dedicata al Festival di Sanremo, con tanto di scalinata nell'allestimento scenico, Marco ha dato vita ad un'interpretazione molto intensa, che ha commosso prima di tutti lo stesso 21enne. "Ho voluto mettere nella canzone tutto il mio percorso ad X Factor, è stato un momento di profonda riflessione per me", ha detto Marco, che si è poi lasciato andare ad un pianto liberatorio.

Da parte dei giudici sono arrivati solo che complimenti: Claudia Mori ha parlato di "un'interpretazione diversa rispetto a quella di Mia Martina, ma altrettanto credibile e bella", per la Maionchi, invece, il giovane di Ronciglione "ha fatto arrivare in maniera personale, vivace e sincera" tutta la sua emozione.

Senza parole il pirata Morgan, che si è limitato a dire un semplice ma importantissimo "bravo", dopo aver palesato tutto il suo affetto nei confronti del ragazzo: ha ammesso, infatti, di esser rimasto sveglio per tre giorni e tre notti per comporre la base, segno del bene che gli vuole. "Ho messo tutto me stesso nella scrittura della base, perché investo molto in un cantante quando credo che abbia futuro", queste le parole del leader dei Bluvertigo.

Anche il "giudice per una sera", Valeria Marini, ha sottolineato la grande intensità della performance, trasmessa "nota per nota".

Marco ha poi interpretato in modo impeccabile anche "L'edera" in un medley sanremese cantato da tutti i concorrenti e al termine dell'unica manche è passato senza alcun problema alla puntata successiva.

Non resta altro, perciò, che aspettare mercoledì prossimo per lasciarsi trasportare nuovamente dalla splendida voce del talento "made in Tuscia"



di Silvia Cannucciari






X-Factor - Il cantante ronciglionese alla decima puntata – Lacrime in diretta
Morgan a Marco: “Ti voglio bene”
di Stefania Moretti
Viterbo - 6 novembre 2009

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Xfactor_marco_c2000_1

Ancora una serata densa di emozioni per Marco Mengoni.
Il talent ronciglionese di X-Factor, reduce dalla nona puntata del programma, ha passato ancora una volta il turno, accorciando sempre di più la distanza che lo separa dalla finale.
Nella serata di mercoledì, interamente dedicata al Festival di Sanremo, Marco ha cantato “Almeno tu nell’universo”. Un classico e, al tempo stesso, un inedito, visto che nessuna voce maschile, prima d’ora, si era cimentata in questo difficile brano di Mia Martini. Il cantante ronciglionese è stato il primo.
E dopo essersi esibito, mercoledì sera, non è riuscito a trattenere le lacrime dall’emozione. “In questo pezzo – ha detto, commosso – volevo mettere tutto il percorso fatto finora, quello che ho dato, ricevuto, sentito”. Il pubblico lo ha capito e lo ha incoraggiato con un forte applauso.
Quanto ai giudici, solita incetta di complimenti da tutti e tre.
“Hai cantato un pezzo meraviglioso della mia cantante preferita – gli ha detto Claudia -. Lo hai interpretato in modo diverso, ma altrettanto bello”. Mara, invece, ha apprezzato soprattutto la sincerità dell’interpretazione.
Mentre quella di Morgan, commosso quasi quanto Marco, è stata una vera e propria dichiarazione di stima, oltreché di affetto.
“Sono stato sveglio tre notti per fare la base di questo pezzo, perché ti voglio bene. Nessuno mi fa fare cose di questo tipo se non per amore. Bravo”.
Link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/novembre/6_5xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 22:35, modificato 1 volta

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X Factor: Intervista alla mamma di Marco Mengoni (link al VIDEO) 10/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:43

X Factor: Intervista alla mamma di Marco Mengoni (VIDEO) 10/11/2009
Abbiamo rivolto alcune domande alla mamma di Marco Mengoni, il ventunenne di Ronciglione concorrente del programma televisivo di Raidue, X Factor. Guarda il nostro video nella sezione multimedia.


IL VIDEO: http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=multimedia_prova&categoria=Video&ID=77





X-Factor - Il cantante ronciglionese passa il turno, destinazione decima puntata
Marco avanza... onda su onda
Viterbo - 12 novembre 2009

Istrionico, surreale e inarrestabile.
Dopo un'altra performance da incorniciare, Marco Mengoni ha passato ancora una volta il turno a X-Factor, il talent show musicale firmato Rai.
Quella di mercoledì prossimo sarà la sua undicesima puntata.
Ieri sera il pubblico si è lasciato travolgere dalla sua “Onda su onda”, il brano di Bruno Lauzi scelto per lui da Morgan. Ma le emozioni non sono certo finite lì.
La seconda manche lo ha visto tornare sul palco per cantare “Billie Jean” di Michal Jackson. Un pezzo che, anche se storico, non poteva intimorirlo più di tanto: Marco ha esordito a X-Factor proprio con un brano del Re del Pop, “Man in the mirror”.
Stavolta, però, oltre a cantare, ha anche ballato, eseguendo sul finale la coreografia montata da Luca Tomassini. E, a giudicare dalla pioggia di applausi, la variazione sul tema è stata apprezzata.
“La canzone ha perso la sua malinconia, ma ha acquistato in energia” si è complimentata Mara.
“Sei sempre “dentro il pezzo” – gli ha detto Claudia -. Niente di nuovo, insomma. Sei bravo”.
L'ultimo a pronunciarsi, come al solito, è stato Morgan, che ha apprezzato soprattutto la capacità di Marco di “dare una scorrevolezza a un brano con un taglio così innaturale e discontinuo”.
Il momento più toccante della serata, in ogni caso, è stato il lungo abbraccio con la madre Nadia, che Marco non vede da quando ha passato le selezioni per il talent show. Anche ieri sera, insomma, le lacrime di commozione non sono mancate.
Link: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/novembre/12_42xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 22:52, modificato 3 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty MARCO OSPITE DI RADIO DEEJAY - 13/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:52

MARCO OSPITE DI RADIO DEEJAY - 13/11/2009





Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty MARCO MENGONI SU VISTO 18/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 18:59

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Parte1y"Marco, da Xfactor ai primi passi" Marco3m


"Marco, da Xfactor ai primi passi" Intervista3

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty MARCO RACCONTA IL RAPPORTO CON IL FRATELLO MAGGIORE MORGAN - 25/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:03

MARCO RACCONTA IL RAPPORTO CON IL FRATELLO MAGGIORE MORGAN .

Settimana scorsa, prima dell'undicesima puntata di X Factor, Ginger ha intervistato i concorrenti di X Factor nei loro camerini. Abbiamo avuto modo di chiaccherare con Marco Mengoni, uno dei due semifinalisti della squadra di Morgan. Ci aveva detto che voleva cantare gli Ac/Dc e Marco Castoldi sembra averlo accontentato!

Entriamo nel camerino proprio un'ora prima della diretta, si sente la tensione dietro le quinte, Marco però non ci risparmia un sorriso e un paio di battute. Indossa già gli abiti di scena, il suo look molto rock per l'esibizione Kiss di Prince. Attirano la nostra attenzione un paio di All Star nere con piccole borchie, che ci svela che sono di Luca Tommasini. E proprio mentre si allaccia le scarpe gli facciamo qualche domanda.

Allora siete arrivati all'undicesima puntata, com'è il clima?
Nel loft si respira un po' l'aria della fine che si avvicina, sono tutti abbastanza agitati

Qual è la canzone che finora ti è piaciuta più di tutte cantare?

Psycho Killer e Helter Skelter.

Qui ad X Factor state lavorando molto sulla presenza scenica, ti sei sentito in imbarazzo a travestirti o a ballare sul palco?
No considera che un po' ce l'ho sempre avuta questa cosa. Di solito quando vado in giro la gente mi guarda e dice 'Ma come cavolo si è vestito questo?'

Beh, perchè? Come ti vesti di solito?

Ma no è che io l'armadio non ce l'ho, ho tutta la roba ammucchiata e quindi pesco a caso..Poi dipende come ti senti la mattina, se fosse per me starei sempre in tuta.

Il rapporto un po' combattuto con Morgan come si sta sviluppando?

Era combattuto, ma era combattuto solo per piccole incompresioni iniziali, ora è il nostro papà, il nostro fratellone maggiore, quello che ti da un po' di lezioni di vita.

Cosa ti ha insegnato?
Mi ha insegnato ad essere me stesso, mi ha tirato fuori tutti i lati positivi e negativi.

Appena X Factor finisce che farai?

Vado' a farmi una lampada che sono bianco come un cadavere, non basta nemmeno il trucco (ride)

C'è una canzone che vorresti cantare prima che termini il programma?

Molte... però più di tutte mi piacerebbe fare una canzone degli Ac/Dc o dei Led Zeppelin.

Le hai proposte?
Sì, le ho chieste ed ora non so se accetteranno la mia proposta.


Sembra che Marco sia stato ascoltato Infatti nella puntata di stasera canterà proprio un brano degli Ac/Dc, Black in black. In bocca al lupo Marco!


VIDEO




Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Videochat RAI 26 novembre2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:09

Videochat RAI 26 novembre 2009

Spoiler:


(Trascrizione: i puntini tra parentesi sono pezzi persi per problemi tecnici )


[RAI Net] : 60 SECONDI AL VIA..... CON MARCO!
[RAI Net] : VIA CON LE DOMANDE
[RAI Net] : Ci scusiamo per gli inconvenienti tecnici nell'invio delle domande ma SIETE TROPPIIIII

(...)
... perché paura? Noi non sappiamo niente qua dentro! Quindi non so cosa sarà di fuori. No, non ho paura.

'Mazza que... è lunghissima: “Ciao Marco dato che nel tuo percorso ad x-factor ti sono stati affidati molti brani di artisti che non conoscevi, volevo sapere qual'è stata per te la scoperta...” Ah, la scoperta musicale più rilevante è stata... Psycho Killer forse, che non conoscevo per niente, e mi è piaciuta tantissimo e mi sono divertito tantissimo.

Daniele M. da (...) “Ciao Marco, sei un cantante straordinario e ti meriti di vincere. Qual'è stato il momento più emozionante per te ieri sera?” Il momento più emozionante è stato... che ho fatto ieri sera? ... non me ricordo. (gli viene da ridere) No, forse “Senza Fine”. Sicuramente il più emozionante. E poi andare sui pattini. Ah, ah! Mi sono divertito da morire. Grande Tommassini!

Another question.

(inizia a canticchiare “Senza Fine”)

Anto da Sassari: “Ciao Marco. Ieri sera ho apprezzato soprattutto Giuliano, mio concittadino, e Marco. Bravissime anche le ragazze, non capisco però la difesa a spada tratta di Silver da parte di Morgan. Morgan, non trovi onestamente che i tre finalisti abbiano una marcia in più rispetto a lui?” Eh! Ma è per Morgan questa domanda. (guarda un attimo la redazione) Rispondo a nome suo? No. No, non lo so cosa pensa Morgan. Ancora non sono entrato nella sua (sorride) testa, nel suo cervello.

(...)

Vabbè semmai facevo una figura di... del cavolo. Ci andavo da piccolo sui pattini! Mi ha ricordato un po' la mia infanzia. Secondo me ti conviene partire da sotto. (ride) Eh, è più facile vè?

Ragazzi la tecnologia veramente è una cosa molto buona, molto ottima direi, sì. Io non vedo più niente...

(...)

Bianca da Bologna, dieci minuti.

(...)95 da Bergamo: “Silver forever!” Son d'accordo, molto d'accordo. Il mio compagno d'avventure. Ragazzi io e Silver abbiamo fatto tutti i provini insieme e siamo arrivati alla 12sima puntata insieme. Veramente un grande ragazzo, una bellissima persona. Non lo dico perché sono qui... perché ci credo veramente. Mi sarebbe piaciuto concludere quest'avventura con lui, però purtroppo questo gioco è un po'... un po' gioco.

(canticchia)

Ah, ok. Stiamo per partire con gli ultimi video. Oltr... Ultr... (???)

(prima sessione cam)
- Ciao! Ciao... Te l'hanno mai detto che sei bellissimo? Si sente?

Allora mi dicono che ci sono un po' di problemini perché mandate molti messaggi e io sono molto felice, però sta esplodendo il sistema (ride) e quindi dobbiamo calmarci.

Oh, gua', ecco! Vedo una persona... Ho delle visioni o è vero? (sorride) Che fissa, mannaggia con questa tecnologia! Mi sembra di ritornare in messenger... (si porta una mano alla bocca) non posso dirlo? Eh, ormai l'ho detto. C'è poco da fare, c'è poco da dire!

(canticchia poi sgrana gli occhi, riappare la cam della fan napoletana)

- Ciao!
- Ciao! Te l'hanno mai detto che sei bellissimo?
- Eh? Non ho sentito!
- Te l'hanno mai detto che sei bellissimo?
- No, mi fai arrossire... (si copre la faccia e sorride)
- No, davvero! Che sei bravo già lo sanno tutti, ma sei troppo, troppo bello!
- Grazie grazie mille.
- Prego. La mia domanda è stupida; quindi questa te la faccio: se ci vogliamo sposare.
- No... sì sì assolutamente... ma non credo che nessuna domanda sia banale.
- Ci possiamo sposare allora?
(prima non aveva capito, ride)
- No, ovviamente sto scherzando, no non ce l'ho una domanda seria, veramente.
- (alla redazione) Io sento l'eco! Perché non sento questa che dice.
- Mi senti adesso?
- Sì ok, vai.
- Dicevo: non ho nessuna domanda seria, a parte il fatto che vorrei venire esattamente lì dove sei in questo momento e stare cinque minuti insieme a te.
- (allarga le braccia) Vieni... (ride)
- E come vengo? Sono di Napoli!
- Bellissima!
- Grazie. Non puoi intercedere e farmi venire nel loft per un giorno con te? Tu tutto puoi!
- (ride) Non so quanto ti conviene venire nel loft. Veramente, è un casino...
- No, mi piacerebbe tantissimo, io so che tu puoi tutto con la tua voce!
- Io non ce la faccio più a stare nel loft...
- E vengo io! So pure cucinare.
- (ride) Allora va bene. Ma già è venuto Gigi, eh, ieri!
- No, e voglio venire anch'io, no ti prego sul serio, non sto scherzando.
- Guarda se dipendesse da me, magari.
- Eh verament... comunque basta devi sapere che qui fuori ti adorano tutti: bambini anziani donne uomini... tutti tutti tutti tutti!
- Grazie mille a tutti e a te
- Un bacio enorme... Ah mi canti un pezzo di una canzone a scelta tua?
- (si chiude la cam e Marco canta Senza Fine) Con questo eco, bellissimo, tutti distrutti...

È difficile sentire quello che dicono, eh? Cioè c'è un delay di...
(seconda cam, Marco continua a leggere e se ne accorge dopo)

- Ciao Marco!

Allora sono molto contento della cosa che mi hanno scritto adesso perché... io vi ringrazio perché si sta impallando il, il sistema... perché siete veramente numerosi, vi ringrazio a tutti, veramente grazie. Ah eccone un'altra! Guarda...

- Ciao Marco!
- Ciao!
- Ciao, senti io non ho domande molto serie,
- Ma no no, non preoccuparti
- ... sono un po' timida,
- Anche io
- Niente io volevo dirti che anche io sono una "cantante" diciamo, nel mio piccolo. Ti volevo chiedere se tu hai un modo per poter duettare con una fan
- Aspetta, non ho capito l'ultima... per poter?
- Duettare con una fan.
- Ah magari! Cioè, duettare con una fan...
- Perché io sono una tua grande fan!
- Grazie. Ma come io sicuramente lo sarei di te.
- Ok. Sei bellissimo sia esteriormente che la tua voce, stupenda.
- Grazie mille, ragazzi. Grazie mille veramente. Se non ci foste voi sarebbe dura andare avanti, un po'.
- Grazie. E... niente, il tuo inedito ieri diciamo che è stato un po'... diciamo che i giudizi sono stati un po' contraddittori, alcuni han detto che era bello altri no, quindi... tu che pensi?
- Io dico solamente che è un inizio, che sicuramente è difficile con un inedito far vedere le personalità o la personalità di un cantante, è veramente molto difficile. Questo fa vedere solamente una piccola parte di me, però è un bell'inizio secondo me. Cioè... è un inizio! Comunque è un inizio...
- Ok, un'ultima domanda: se sei fidanzato.
- Sono fidanzato moltissimo con me stesso però no, non sono fidanzato (ride) Magari forse... Mai dire mai... Se si esce poi magari si trova qualcuno...
- Speriamo che ci incontriamo!
- Allora speriamo di incontrarci, allora. (saluta con la mano) Ciau

Eh ma l'ho già letto... “meriti di vincere... qual'è stato il tuo momento più emozionante ieri sera” l'ho letto, vero? Sì, ho risposto... fine. Ho risposto senza fine... non ho finito di rispondere.

Next. Another question.
Ah, allora... di Harry da Parma: “Ciao Marco, è il tuo forum che ti parla! Volevamo solo chiederti se hai letto la lettera che ti hanno portato due ragazze qualche settimana fa e cosa pensavi. Mi raccomando vinci per noi” Allora, mi sono arrivate un sacco di lettere e adesso non so benissimo qual'è... cioè nel senso so' veramente... tante sono state, però tutte veramente bellissime, quindi non credo ci sia da rispondere qualcosa di negativo. E poi il "mio forum", veramente, mi dà una carica in più. “Mi raccomando vinci per noi”, ragazzi, io per me ho già vinto la mia sfida personale però vi ringrazio veramente tanto. È banale però è così.

Allora, vediamo se ci sono altre cose... Mi piace questa cosa, eh. "Vogliamo Marco"! Ah ah bellissimo... "Ma c'è Marco? Dov'è?"

Allora ragazzi, eh... riallacciandomi a quello che hanno detto i ragazzi del forum... il mio percorso... il mio percorso è stato molto tortuoso. Sono molto contento di tutto il percorso che ho fatto, di aver conosciuto canzoni che magari non conoscevo, di aver in piccolo fatto uscire un po' tutto l'universo di Marco. Veramente molto. E niente, che c'è da dire, ho una bella spalla, comunque Morgan è un professionista, è un musicista, è un uomo che ha un'umanità che forse fa vedere molto poco ma che dovrebbe far veder di più. Però con noi è stato molto molto umano, veramente molto. Ci ha aiutati tantissimo.

Io non vedo l'ora di mercoledì. Non vedo l'ora di divertirmi... Ieri sera mi son divertito veramente un casino. Per fortuna non son caduto. Dai pattini. Stavo cadendo eh dai pattini ma mi son tenuto alla rampa... però mi sono retto, mi sono retto. Questa settimana è stata molto stressante a livello anche vocale. Difatti so' senza voce. Erano tre giorni che ero un po' afono, però dico: vado sul palco e mi voglio divertì, sticavoli tutto quello che succede. E mi sono divertito, moltissimo.
(canticchia) Allora poi, cosa vi posso dire? Ci siamo trasferiti tutti nel loft di gruppo... "Tutti": siamo veramente pochi, siamo in cinque, ormai rimasti, alla finale.

Alessandra da Torino: “Ciao Marco, qual'è il tuo libro preferito?” Il mio libro preferito è anche l'ultimo che ho letto, adesso, nel loft, ed è l'intervista di Truffaut a... a... dai! Madonna mo' non mi viene il nome... ad Hitchcock! Veramente bellissimo. E poi ci sono altri libri, però io non ho una buona memoria, non mi ricordo quasi un cavolo. Però questo m'ha colpito tanto.
Allora, dilalo da Basso: “ciao Marco...ieri sera Morgan ha detto che il tuo inedito era stato scritto per Chiara? é vero? cosa ne pensi a riguardo?”
Allora sì, il mio inedito era stato diciamo fatto provare a Chiara. E poi è passato a me. Però... cioè... non era... "propriamente" di Chiara... erano delle prove che stava facendo la Sony su di noi, per capire meglio.

Bea da Tortona: “Ciao Marco... io sono timida e sono attrice teatrale, quindi capisco benissimo... ” (la redazione gli fa notare la terza chiamata in cam) ... Cosa? WOOW! Eccola eccola eccola, no adesso vedo! Vedo la luce... (sorride) Un po' di capelli biondi...

- Ciao! Mi senti?
- Sì sì ti sento, male però ti sento.
- Ciao Marco, ciao ciao. Io sono Camilla, vengo da Trieste e innanzitutto volevo solo dirti una cosa: secondo me sei il talento più grande che sia mai stato ad X factor in queste tre edizioni.
No veramente, sul serio guarda, te lo giuro, veramente. Io volevo farti una domanda, magari un po' lunga però tenterò di parlare piano perché sono un po' logorroica, pure! Ho seguito il dayTime e ho visto che Morgan aveva detto davanti a te e a tutti tipo “Vorrei assolutamente che vincesse Silver, deve assolutamente vincere lui”... e sembrava che tu ci fossi rimasto un pochino male, no? Da quello che avevo visto anche nel tuo confessionale. Invece ieri sera, in puntata, alla fine ha detto: "no, Marco, devi vincere tu." Che cosa ne pensi di questa sua pazzia, follia, che cosa bisogna credere?
- Allora, quando Morgan ha detto che gli piacerebbe che vincesse Silver ero abbastanza d'accordo perché Silver ha fatto veramente un percorso di crescita assurdo dentro X factor, però credo lo facesse anche per spronare un po' me, anche perché dice che sono molto pigro... ED È VERO. Purtroppo è vero!
- Sì infatti poi ieri sera in puntata alla fin fine ha detto più o meno questo, non so se voi avevate sentito ma suppongo di sì.
- Mi sarebbe piaciuto arrivare in finale con Silvio perché questo percorso è iniziato insieme, abbiamo fatto tutti i provini insieme,
- Che bello!
- Però già che comunque siamo arrivati insieme alla 12sima puntata... è veramente bellissimo.
- Ma sì è praticamente fino alla fine, alla fin fine.
- Sì...
- Poi un'altra cosa, io sabato sto al processo, là alle due, e alla fine se finita la diretta ti becco da qualche parte ti blocco!
- Non ho capito bene...
- Che alla fine sabato sarò al processo di x-factor, in diretta là negli studi e se alla fine del processo non so se voi girate là in giro per gli studi... allora volevo fermarti e volevo darti una cosa, però se non ti trovo, non so, manderò qualcuno che te la dia.
- Guarda, lo sai che il loft non si capisce bene? C'è una porta grigia però (sorride guardando verso la redazione)... forse, nel corridoio... Magari... No ma magari ci troviamo tipo nel tragitto tra lo studio e il loft. Magari!
- Sì no dai, comunque mi farebbe piacere anche perché è l'ultima puntata, non ci sono mai stata. Magari se ho fortuna, se no amen, non fa niente, però mi farebbe piacere ecco.
- Anche a me!! (ride)
- Un grosso in bocca al lupo, spero veramente che tu vinca,
- Crepi...
- Un (...) anche da mia madre, anche lei è pazza di te, pensa che tu sia bravissimo. Sì no ma guarda piaci a chiunque, nel senso... dai giovani agli adulti... uomini, donne... ah e poi su Itunes sei quello più scaricato di tutti con le tue esibizioni!
- Bello...!
- Ma non solo dei cantanti che partecipano ad x factor, anche dei cantanti in generale! È una cosa pazzesca!
- Embè devo solamente ringraziare voi.
- Sì... no guarda, prima di tutto devi ringraziare te stesso e la tua voce, veramente
- Ma a me mi vie... cioè è un po'... (il video si inceppa, finisce il collegamento in cam)

Allora, Bea da Tortona: “Ciao Marco... io sono timida e sono attrice teatrale, quindi capisco benissimo la tua trasformazione sul palco... ma, volevo chiederti, la prima volta che hai ricevuto un applauso COLOSSALE, che cosa hai provato? Ti sei sentito "sciogliere dentro" l'adrenalina abbandonandoti, poi, a quel senso di magnifica spossatezza? O sei stato”... Eh, l'ho letta male questa domanda. Vabbè comunque, la prima volta... un applauso colossale credo l'abbia avuto proprio la prima puntata, cioè sono stato... era una cosa veramente molto strana perché in studio ci va veramente molta gente, ci sono moltissimi volti. Certo che mi son sentito sciogliere, moltissimo.

Poi, Floriana da Palermo: “Dove compri tutti quegli splendidi bracciali che hai??” (ride) Molti me li regalano, me li hanno regalati in questa trasmissione. Bellissimi.

Allora, terryna da Taranto: “ciao marco sono terry, vorrei chiederti se ti è mai capitato di non sentirti all altezza della situazione...e come hai reagito, sono cn te !un abbraccio :)” Allora... non so forse all'inizio veramente mi sentivo un po' piccolo come una formica, infatti ho sempre creduto che al massimo mi potevo fare la terza puntata, poi invece sono andato avanti.
Se mi sento all'altezza, non so, non so se mi sento all'altezza, cioè non credo stia a me giudicare questo. Però se piaccio son contento, basta, solamente questo.

Elena da Verona: “Ciao Marco! Innanzitutto volevo farti i complimenti, sei un ARTISTA ECCEZIONALE a tutti gli effetti, riesci ad emozionarmi con ogni canzone!! Coooomunque volevo chiederti, quale tra le tue esibizioni ti è piaciuta di più?”
Rispondo subito a questa domanda. Oddio è difficile perché mi sono piaciute tutte e mi sono divertito in tutte. Forse Psycho Killer ed Helter Skelter... sì.
“E con quale artista italiano o internazionale ti piacerebbe duettare?” Italiani ce ne sono tanti, però mi sarebbe piaciuto duettare con Lucio Battisti ma purtroppo non c'è... boh... mi piacerebbe duettare... Non lo so... Con Loredana Bertè! Internazionale... diciamo con Bjork, o boh, ce ne sono tanti, con Stevie Wonder, dai, una cosa così! Con Paul McCartney. “Grazie e continua così che spacchi tutto!” Grazie.

Roxenne da Catania: “Ciao Marco, anche ieri sei stato fantastico come sempre!!! Quale canzone credi che ti rappresenti di più,tra quelle cantante ad X factor?”... Che mi rappresenti di più... Oddio, una canzone è difficile, e poi comunque non è una canzone, è 1 minuto e 40... Boh, boh, Almeno tu nell'universo forse, perché racchiude un po' il mio percorso qui dentro, io l'ho vista così.

Poi chiara da Teramo: “ciao marco...complimenti x la finale...ti volevo kiedere se era giusta l'eliminazione di silver?”
Arrivati a questo punto non so cosa sia giusto e cosa non sia giusto, io avrei voluto che non uscisse perché comunque mi sarebbe piaciuto che finisse con lui. Però è un gioco e facciamo parte di questo gioco. Non lo so. Comunque gli voglio un bene dell'anima.
“Ti piace il tuo inedito?” Sì abbastanza devo dire, mi piace.
“Cosa ti sarebbe piaciuto cantare durante x factor?” Tutto quello che ho cantato mi è piaciuto veramente tanto quindi sono molto molto felice.

Poi, ilaria90 da Robbio... dov'è Robbio? “sono Ilaria .. prima di tutto complimenti per ieri sera, ma sapevi già pattinare?! =)” Sì è visto che stavo cadendo?
“A parte gli scherzi quale tua esibizione di ieri sera ti è piaciuta di più?” Come divertimento sicuramente Back in black, come emozione forse Senza fine, o anche l'inedito anche se non ero pienamente in voce.

Floriana da Palermo: “Sai cucinare? se è sì quale piatto ti viene meglio? xD”
Sì, so abbastanza cucinare anche perché abito da solo sennò morirei di fame. Però la maggior parte delle volte sono cotolette al forno e sofficini quindi non è molto difficile da fare... però mi viene bene la pizza! So fare la pizza, l'unica cosa che mia madre mi ha imparato bene.
Flan da Lucca... Lucca, io adoro la Toscana! “Com'è stato il tuo rapporto con Silver in questi mesi dentro X-Factor?”
Il rapporto con Silver è stato... un po' a alti e bassi, perché lui mi ha un po' tradito con Mario. No... diciamo che è andato abbastanza sempre bene. Nelle ultime settimane abbiamo legato ancora di più e siamo ritornati quasi agli esordi. Forse nella settima-ottava puntata c'eravamo un po' allontanati perché comunque avevamo tantissimi impegni!

Floriana da Palermo: “Hai tatuaggi o altri piercing oltre quello all'orecchio?” No, però appena esco me lo faccio. Mi voglio fare sia il tatuaggio che il piercing. No un piercing no, però no, non lo so.

Yudor da Reggio Calabria: “ciao marco!!!fatti un giro a reggio calabria quando vuoi che ti ospito io >DD ma quando dici che nn sei bello ma un tipo sei serio,lo fai per attirare complimenti o devi andare urgentemente dall'oculista???” No, veramente sono un tipo, perché cioè obiettivamente non sono bello, il bello oggettivo, che ne so, magari è la percezione no? Posso piacere come posso far schifo. Però a chi piaccio piaccio tanto, a chi faccio schifo faccio schifo tanto. No?

Buh da boh: “ sei soddisfatto del tuo inedito?” ... Sì, abbastanza soddisfatto. Ripeto: è un inizio, è veramente un inizio.

Gaia Mercury da Palermo... “Ciao Marco, sei favoloso *-* complimenti per tutto :) cosa pensi del tuo percorso a X Factor? Pensi che ti abbia migliorato come artista e come persona? Bacioni :D Ti aspettiamo a Palermo! xD” Non ci sono mai venuto ma ci verrò veramente molto volentieri... E sono soddisfatto del percorso all'interno di x factor... sì, assolutamente sì, e lo sottolineo quattro volte, è stato un bel percorso, mi è piaciuto, mi son divertito tantissimo.
Palermo... io ho anche parenti siciliani, però non ci sono mai stato! Dovrei fare un po' più viaggi, sono troppo pigro. Ho paura un po' dell'aereo!

(canticchia)

Un tatuaggio, chissà che mi farò di tatuaggio. Ho un po' paura dei tatuaggi...

(quarta cam)Ah, ecco, ecco un'altra persona! Ciau...
- Marco, ciao, son (...). Sono molto contenta di poterti parlare, perché sei bravissimo. Volevo chiederti, mi puoi dire dei tuoi pregi e dei tuoi difetti?
- Allora, di pregi ne ho veramente pochi. Comincio dai difetti... sono permaloso, sono geloso, molto possessivo, sono un po' anche lunatico... e il mio pregio è solamente uno credo: di sapere quali sono i miei difetti (ride)
- Ma anche cantare?
- Beh quello no, non lo so. Voi dite...? Va bene, ok... ci sto, se me lo dici tu va benissimo.
- In bocca al lupo...
- Crepi, un salutone e un bacio, grazie

Luisa86 da lucca:“Marco in queste 12 puntate hai mostrato come la tua personalità è fatta da tantissime sfaccettature e questo si riflette nella musica e nelle tue performance,pensi di essere in grado in futuro di scrivere un pezzo che esprime tutto quello che sei? ps. per me sei davvero un artista completo. Luisa da lucca” Oddio descrivere tutto in un pezzo forse è veramente molto difficile, fortunatamente esistono gli album, io spero di farne uno, almeno, e sì... comunque spero di metterci un po' di tutto, di fare un po' un misto.
Claudia da Mesagne: “avrei voglia di dirti solo una cosa... lo sai che quando canti ed io chiudo gli occhi la tua voce profuma di menta... delicata, dolce, vivace e fresca... e... spero ti sia piaciuto il braccialetto che la imbruglia ti ha dato.. te lo mandavo io... con il libro di bach.. you're kind sai che significa?” Sì, so che significa, perché facciamo le lezioni di inglese io e Giuliano, volevi dire che siamo due capre? Forse... Ah allora il braccialetto era tuo! Ecco, allora bellissimo, ok, perché non c'era scritto niente. No comunque il libro non è arrivato, non me l'hanno dato, non so perché.
Paola da Napoli: “quale genere ti piacerebbe affrontare in fututo? Io penso (e non solo io) che hai la stoffa per diventare una star di fama mondiale e mi piacerebbe sentirti cantare un inedito in inglese. P.S.: Marco non cedere mai al facile successo, e fai valere le tue idee sui discografici SEMPRE! Confido nel tuo GUSTO MUSICALE!” Spero di fare un genere nuovo, molto misto, mi ritengo un po' brit, brit-pop-soul-rock! Diciamo che ci mettiamo un po' di tutto dentro. Mi piacerebbe cantare anche in inglese e spero che si faccia. Poi far valere le mie idee... Purtroppo all'iniz... cioè purtroppo o per fortuna ti devi comunque affidare a persone che ne capiscono più di te, e che ci sono dentro da più anni, e quindi è un po' un compromesso.

Claudia da Roma... Madonna, ragazzi, scusatemi, tutta Italia è bellissima perché io adoro l'Italia però a Roma ci vivo... è veramente una delle città più belle che io abbia mai visto.
“Ciao Marco...quale epoca vorresti rivivere: gli anni 60 psichedelici, gli anni 70 tutto punk o gli anni 80 elettronici?”
Eh... io direi... mmboh, tutti e tre, si può? Io tutti e tre li vivrei, son tutti e tre fighissimi.

Marcozzzz da Milano: “qual'e' il pezzo piu' difficile che non canteresti mai? bravissimo!!!!” Che non canterei mai... forse era Almeno tu nell'universo. Però me l'hanno assegnato... Spero che sia venuto un po' bene.

Ilaria90 da Robbio: “sono Ilaria del Processo (non so se ti ricorda qualcosa).. prima di tutto complimenti per ieri sera, ma sapevi già pattinare?! =) A parte gli scherzi quale tua esibizione di ieri sera ti è piaciuta di più?” Sì, pattinavo da piccolo... ma questa l'abbiamo già fatta?!
Salva da Ronciglione?! “ciao marcoli sono tuo cugino come stai ?” Sì sto bene! (inizia la quinta sessione cam) Wow, un'altra persona...

- Ciao Marco, sono Elisa, mi senti?
- Ciao sì sì, ti sento.
- Io al contrario di tutte le altre che ci sono state prima non sono una tua fan esagitata però tu sei bravo e sarebbe inutile negare l'evidenza. Però c'è una cosa che voglio chiederti riguardo al tuo inedito... tu ne hai già parlato un po' fino adesso però secondo me è talmente poco convincente che ho bisogno di sentirtelo dire mentre guardi il mio quadratino: sul serio ti piace quell'inedito? Cioè tu ci hai "illuso" prima cantando Prince, Talking Heads, qualunque cosa perfino Gino Paoli che tra l'altro mi è piaciuto, molto, e poi esci con quell'inedito e sei CONVINTO di quell'inedito?
- Ma il fatto è che credo che Prince non abbia cominciato con Kiss... E credo che neanche David Bowie abbia cominciato con Ashes to Ashes... E quindi è un inizio. Non sarà il massimo, però è un inizio e quindi posso essere solamente che contento di essere arrivato qua e comunque cantare una canzone che NON è mia, non l'ho scritta io, quindi magari mi rappresenta solo per una piccola parte. Però...
- No ma il fatto che tu sia arrivato comunque a fare un inedito sono d'accordo con te, è una cosa positiva, è il primo... tutto quello che vuoi. Però essendo appunto il primo, quello che dovrebbe dare anche una "immagine iniziale" di te, forse non era... non era l'ideale.
- Oddio, questo... boh, non lo so. È difficile rispondere perché all'inizio è anche un po' un compromesso che tu devi fare. E comunque non credo che per un inedito venga comunque data un'identità a un artista. Anche perché in dodici puntate non si è riuscito a darmi un'identità definita no? Quindi con un inedito non credo che si delinea la tua carriera che sarà.
Poi io comunque lavoro con altre pers... Cioè lavoro con il mio gruppo, scriviamo pezzi nostri e io spero che comunque escano anche dei pezzi nostri. E poi forse anche con Giuliano lavorerò, speriamo...
(il collegamento cam si è interrotto)

Vabbè comunque volevo rispondere a mio cugino: sto bene!

Koala da Milano : “con chi hai legato di più?” ... Ho legato di più... sono un bel po': Damiano sicuramente, Chiara, Silvio, e Luana. Ed Anita delle Yavanna.

Anna da Treviso: “ciao Marco! sei bravissimo a cantare! Quando hai incomincato a cantare?”
Ho incominciato a quindic... sedici anni, più o meno. Però prima di sedici anni veramente non cantavo neanche sotto la doccia. Andavo a cavallo! Per mio padre.

Nooo, già finito il tempo... allora ragazzi, tra poco arriva il mio ex... il mio collega, ancora, ex solo perché è uscito dal programma: Silvio...
Quindi restate tutti qua, io adesso (...) abbiamo veramente tantissime cose da fare però vi lascio veramente con una bella compagnia... Rimanete e fategli tante domande... tante tante domande perché lui è molto più bravo di me a rispondere.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X FACTOR - Marco vola in finale 26/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:12

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=12185&categoria=pagine

X FACTOR - Marco vola in finale
Il ronciglionese ha incantato il pubblico e ha gestito il palco da grande professionista 26/11/2009


Marco vola in finale e la sua corsa sembra non conoscere ostacoli, il suo talento, la sua voce, il suo sguardo penetrante e la sua personalità istrionica fanno di lui il vincitore assoluto del talent show X-Factor.

Una semifinale ricca di emozioni, quella che si è svolta ieri sera su Rai 2. I quattro cantanti si sono esibiti in tre manche, proponendo finalmente il loro brano inedito.

Marco canta per primo, un'esibizione fin dall'inizio emozionante, una scenografia graffiante creata ad hoc dal coreografo Luca Tommassini, per il 21enne di Ronciglione, che ha cantato la celebre "Back in black", tratta dall'omonimo album degli AC-DC, campione di vendite e secondo solo a "Thriller" di Micheal Jackson, scritta da Malcom e Angus Young e Brian Johnson.

Nonostante la portata della canzone, Marco ha gestito il palco da grande professionista, ballando sul palco con i rollerblade e cantando da vero rocker. Positivo il voto dei giudici, e dell'ospite Gigi d'Alessio che si è complimentato con Marco affermando: "Sei un fuoriclasse, sai muoverti sul palco e sai trasmettere forti emozioni".

Nella seconda manche, Mengoni si è dovuto cimentare nella celebre canzone di Gino Paoli, "Senza fine", accompagnato solo dalla base jazz del pianoforte. Marco, ha dimostrato per l'ennesima volta, di avere una dote vocale straordinaria, una facilità nel cambiare tipo di esibizione nel giro di poco tempo, infatti dalla prima esibizione era passato circa un quarto d'ora, una poliedricità da vero artista. Unico "scontento" della performance il pirata Morgan, che però, si è lamentato solo per l'arrangiamento troppo jazz e non per l'interpretazione del suo pupillo.

Dopo tre mesi di programma, finalmente Marco si è potuto esibire in “Dove si vola", la sua canzone inedita. Sicuramente quella che ha colpito maggiormente, insieme a "Ruvido" di Giuliano. Un brano semplice ma valorizzato al massimo dalla bravura del talento di Roncigione.

Mercoledì prossimo si svolgerà la finale, Marco, Giuliano e Yavanna. Il web impazza per Marco, blog, fan club e gruppi su facebook, tra i quali "Marco Mengoni", con 4.266 e la pagina fan "MARCO MENGONI" con 13.766 iscritti. Insomma, non resta che aspettare la prossima settimana, per sapere se potremo vedere Marco tra i big di Sanremo.

di Alessandra Pinna


(Foto di Marco sul sito)

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X Factor, tutti pazzi per Marco 28/11/09

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:14

http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=12260&categoria=pagine



X Factor, tutti pazzi per Marco
Intervista al giovane talento di Ronciglione dopo il grande successo del suo concerto

RONCIGLIONE – Una capacità innata di stare sul
palco, una voce trascinante e coinvolgente: ecco come Marco Mengoni
riesce a stupire in ogni sua performance. Ed è questo ciò che è
successo ieri sera ai “Due Cigni” per l’attesissimo concerto del
giovane cantante di Ronciglione, rivelazione della terza edizione di X
Factor.



Il locale, stracolmo di amici, parenti e fan, ha
accolto calorosamente Marco, che ha ricambiato l’affetto dimostratogli
ringraziando numerose volte il pubblico.

Come una vera star, circondato da guardie del
corpo, che non facevano avvicinare nessuno, e blindato dalla
produzione, Marco è salito sul palco e ha dato vita a circa un’ora di
concerto davvero intensa, cimentandosi in alcune delle cover che gli
hanno permesso di raggiungere il meritato successo. Ha dimostrato
nuovamente le sue grandi doti interpretative sapendo passare da brani
punk rock come “Back in black”, dove per l’occasione si è tolto anche
le scarpe e cantando a piedi nudi, a quelli più pop, come il fantastico
“Man in the mirror” di Michael Jackson.

A fine concerto pochissimo tempo per salutare fan
e via in camerino per le interviste, dove Marco si è dimostrato
estremamente disponibile, simpatico ed ironico, proprio come lo si vede
sugli schermi televisivi.

“Da quando sono tornato a Ronciglione, questa
mattina, non mi si sono ancora abbassati i peli delle braccia per
l’emozione – ci confessa Marco – non mi sarei mai aspettato tutto
questo, è fantastico. Anche perché diciamo che non sono un profeta in
patria, nel mio paese, infatti, ho cantato solamente una volta.
Sinceramente, poi, il tutto è amplificato dal fatto che ormai sono tre
mesi che siamo rinchiusi dentro il loft e non siamo più abituati ad
uscire, a stare insieme alle persone a cui vogliamo bene. Per noi
l’unica occasione è la puntata, lì finalmente possiamo vedere qualcuno”.

Per quanto riguarda la competizione alla base del
format Marco ci dice di aver sempre affrontato ogni puntata come se
fosse l’ultima e di non pensarci troppo, godendosi tutto quello che
viene. “Credevo di riuscire a fare al massimo tre puntate ed invece
eccomi qua in finale con il mio inedito”.

A proposito del suo brano, dopo la sfuriata di
Morgan ai discografici perché non lo riteneva all’altezza del suo
pupillo, Marco ci dice: “E’ un inizio e come tale è sempre meglio che
una fine. Certo una canzone non può rappresentare tutto quello che
sono, ma se avrò la possibilità di incidere un album allora potrete
vedere molte più cose di me. Abbiamo avuto pochissimo tempo per
prepararlo, appena due settimane. Io avevo proposto alcuni brani
scritti da me, ma i discografici hanno preferito aspettare. Per quanto
riguarda Morgan, poi, lui è una persona estremamente sensibile, molto
più di me che mi difendo con il cinismo. Lui, invece, vive tutto in
modo estremo e avrebbe voluto partecipare di più alla scrittura nel mio
inedito, ecco perché la sua reazione così forte”.

Un’altra cosa che ha colpito tutti è stato il suo
grande attaccamento agli altri concorrenti. “Nelle scorse edizioni
quando vedevo “X Factor” mi sembrava assurdo che le persone si
potessero voler bene in così poco tempo, ed invece mi sono ricreduto.
Mi sono davvero unito a loro e di mercoledì prossimo più che l’attesa
per la finalissima non vedo l’ora che ci sia la festa di post
produzione, così potrò rivedere tutti”.

Stanco ma con la felicità negli occhi, Marco è poi ripartito alla volta di Milano.

Vedremo la settimana prossima se questo sogno si
coronerà, come tutti noi speriamo, con una splendida vittoria. Dopo
averlo sentito e visto ieri sera sul palco, accompagnato dalla sua
band, lasciatecelo dire, se la merita
tutta.




Ci sono molte foto dell'evento se volete andare a vedere.

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X Factor, Ronciglione tifa Marco 28/11/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:15

X Factor, Ronciglione tifa Marco
Tutti riuniti al palazzetto per festeggiare l'approdo in finale 28/11/2009

RONCIGLIONE - Tutti riuniti al Centro Sportivo a tifare Marco: ecco come un centinaio di ragazzi, e non solo, hanno passato il mercoledì sera a Ronciglione.
L'intero paese, infatti, si è stretto attorno al giovane 21enne Marco Mengoni, che nella dodicesima puntata del talent show "X Factor" ha staccato il biglietto per la finalissima del 2 dicembre.

Nel palazzetto riecheggiava un solo grido, "Marco, Marco!!!", che si smorzava ogni volta che saliva sul palco: tutti in silenzio, fermi e attenti per non perdersi nemmeno un attimo delle sue esibizioni.
I ragazzi si sono divertiti e caricati con "Back in black", si sono emozionati con "Senza Fine" e alla fine sono esplosi in applausi con l'inedito "Dove si Vola", che ha lasciato tutti senza fiato.

"Non ci stupisce il grande successo di Marco - dice Stefano, un portavoce del fan club e suo grande amico - lo conosco da molti anni e ha sempre incantato con la sua voce. Già prima che iniziasse a studiare canto era in grado di fare esibizioni che lasciavano senza parole. E'un'artista completo, ha un talento innato - continua Stefano - ed il saper cantare è solamente una delle sue doti: è bravissimo anche a disegnare, fa dei ritratti meravigliosi".

Tra i giovani compaesani, a seguire la puntata sul maxischermo, c'erano anche i parenti di Marco: lo zio materno, Sergio Ferrari, a fine serata era felicissimo per il talentuoso nipotino. "Marco è fantastico, fin da piccolo ci intratteneva con i suoi spettacoli in cui cantava e recitava, ha sempre avuto questo dono. Per quanto riguarda il suo carattere, poi, è così come lo vedete: divertente, sensibile e un po' timido, ma quando sale sul palco non ce n'è per nessuno"

Dopo aver trattenuto il fiato, al momento in cui Facchinetti ha pronunciato il nome di Marco, come prima finalista della terza edizione di "X Factor", nel palazzetto è scoppiato un boato: tutti in piedi ad applaudire e a gridare "bravo".

La felicità e la soddisfazione è tanta ed il paese si prepara ad accogliere Marco per il suo primo concerto da "cantante acclamato", che si terrà venerdì 27 a Ronciglione. Per lui c'è in vista una grande sorpresa, a quanto ci dicono i membri del fan club.

Ovviamente, poi, l'appuntamento è per mercoledì prossimo: tutti pronti a seguire la finalissima e, si spera, a festeggiare la vittoria.



di Silvia Cannucciari


Link: http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=12264&categoria=pagine

-----



X-Factor - Accoglienza da star per il cantante di Ronciglione, in concerto alla discoteca 2 Cigni
In duemila per il primo concerto di Marco
di Stefania Moretti
Viterbo - 29 novembre 2009
"Marco, da Xfactor ai primi passi" Mengoni_marco6"Marco, da Xfactor ai primi passi" Mengoni_marco2
Applausi, grida, emozioni. Marco è stato accolto come un amico lontano che, dopo tanto tempo, torna a casa.

Il concerto di venerdì sera, alla discoteca 2 Cigni, è stata una festa. L’abbraccio che Ronciglione ha voluto dare al suo cantante con l’X-Factor, Marco Mengoni. Che un bentornato così, non se l’aspettava davvero.
Erano in duemila ad attenderlo, stipati nella discoteca. Tra questi, il sindaco di Ronciglione, Massimo Sangiorgi. E, soprattutto la grande famiglia di Marco: mamma Nadia e papà Maurizio, i più emozionati di tutti, insieme a cugini e zii.
Senza contare i tanti che, riempito il locale, hanno dovuto accontentarsi di ammassarsi fuori, davanti ai maxischermi. Mentre dentro c'erano uomini e donne di tutte le età. Dai bambini agli over 50, passando per gli under 25. Come a dire che il talento, se autentico, non ha fasce d’età di elezione. E quello di Marco conquista tutti.

Ronciglione si è preparata per giorni al suo ritorno. Del concerto di Marco, si è avuta la conferma una settimana prima. E per sette giorni non si è parlato d’altro, in piazza della Nave come su Facebook. Qui l’evento creato ad hoc ha raggiunto in poco tempo più di mille ospiti confermati. Il che è bastato a mettere in allarme i fan del talent, che si sono accalcati ai cancelli della discoteca fin dal pomeriggio, anche se solo dalle 20 in poi è stato possibile entrare.
Marco, dal canto suo, li ha ripagati di qualsiasi attesa. Sul palco, dal primo all'ultimo brano, ha dato tutto quel che aveva. Voce, ironia, energia. E la solita commozione nel ringraziare quanti, fino ad oggi, hanno reso possibile il sogno della finale.
“Quando ho fatto i provini per X-Factor credevo che sarei arrivato al massimo alla terza puntata” ha raccontato al pubblico. Al suo pubblico. Nessuno, però, gli ha creduto. Anzi. La risposta della platea è stata un corale: “Seee, vabbè…”. Come a dire: “Ma piantala, che vinci!”.
Marco, però, non ne è affatto convinto. Non crede di vincere X-Factor come non crede di piacere alle donne. E soprattutto alle ragazzine che, quando hanno iniziato a gridare “Nudo! Nudo!”, si sono viste rispondere “Seee… co’ ‘sta panza!”, nel solito dialetto ronciglionese, che mai lo ha abbandonato. Stessa storia quando al gruppetto che ha intonato “Sei bellissimo!”, ha detto, incredulo: “Lle site matte”.
Prima ancora che salisse sul palco, il pubblico è esploso in un lungo applauso. Un calore che lo ha frastornato. “Quanti siete!” è riuscito appena a dire, con la voce tremante. Poi il gruppo ha attaccato con “Psycho Killer” e il concerto è iniziato.
Oltre un’ora di musica che ha visto Marco esibirsi nei suoi cavalli di battaglia: da Helter Skelter dei Beatles a L’amore si odia di Noemi-Mannoia, passando per Back in black degli Acdc. La canzone che lo ha portato, nei giorni scorsi, a scalare la classifica di iTunes, fino a raggiungere la vetta, piazzandosi sopra a Elisa, Gianna Nannini, Vasco Rossi e a tutti gli altri.
Una decina in tutto i brani cantati, già eseguiti in puntata e non, come Tears in Heaven di Eric Clapton e We can work it out dei Queen.
A chiudere il tutto, il bis di I’m outta love, con la quale Marco ha superato l’ultima selezione per entrare a X-Factor. È da lì che è cominciato tutto.

Durante il concerto non sono mancati i “botta e risposta” (rigorosamente in ronciglionese) tra il cantante e i suoi amici, in prima fila a godersi lo spettacolo. Marco li ha salutati con il suo “Ciao belli” alla Anna Marchesini, come quando si divertivano insieme a imitare l’attrice comica orvietana. Loro, gli hanno risposto intonandogli un coro da stadio: “Tutti a Sanremo, la la la la la la tutti a Sanremo…”. Perché il premio per il vincitore di X-Factor è proprio questo: oltre al contratto discografico da 300mila euro, la partecipazione al festival di Sanremo 2010 nella categoria dei big.

Solo nella puntata conclusiva di mercoledì 2 dicembre si saprà se il ragazzo di Ronciglione riuscirà a farcela. Per la famiglia e per tutto il paese, comunque, non ha importanza: Marco ha già vinto.

Link:http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/novembre/29_2marco_xfactor.htm


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 23:16, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Intervista a Marco Mengoni, dopo il concerto alla discoteca 2Cigni 30/11/09

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:18

http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/novembre/30_1marco_xfactor.htm

X-Factor - Intervista a Marco Mengoni, dopo il concerto alla discoteca 2Cigni
Porterò con me tutti gli occhi che mi guardavano stasera
di Stefania MorettiViterbo - 30 novembre 2009


Video - Intervista a Marco Mengoni
Fotogallery - Il concerto di Marco Mengoni alla discoteca 2Cigni
- E' un po' stordito. Ha gli occhi stanchi. Ma l'adrenalina è alla stelle, dopo aver riempito un intero locale ed essere acclamato come una star.

Marco Mengoni ha appena realizzato uno dei suoi sogni: esibirsi in concerto con il suo gruppo. E che concerto. Duemila persone venute a Ronciglione da ogni parte della provincia solo per ascoltarlo. Una soddisfazione che Marco non riesce neppure a spiegare.

Più volte, dice di essere senza parole. Prende tempo tra una frase e l'altra. Si dà un colpetto sulla guancia per accertarsi di essere sveglio, di non sognare.

E soprattutto, guarda molto in basso e poco davanti a sé. Con un pudore e un imbarazzo che mette da parte solo quando si esibisce.

Il pubblico di X-Factor, ormai, lo sa: Marco è timido e introverso, ma sul palco diventa una tigre. Grintoso e disinvolto, come se cantare fosse più naturale che respirare.

Una trasformazione che avviene, puntuale, a ogni performance, compresa l'ultima, alla discoteca 2Cigni di Ronciglione.

“E' stata una giornata veramente pazzesca – dice -. Sono senza parole. Non mi aspettavo tutto questo calore, dopo essere stato recluso nel loft per tre mesi, e non posso che ringraziare tutto il mio paese che mi supporta con un entusiasmo che porterò con me, in finale. Salirò sul palco portando nel cuore tutti quegli occhi che ho visto stasera”.

Ed erano tanti. Un quarto di Ronciglione era concentrato nella discoteca. E lui non riusciva a crederci. Così come non riesce a credere di essere un talento. Di essere bello, bravo, umile. E di avere tutte le carte in regola per sfondare. L'unico che non lo ha capito è proprio lui, sicuro di tornare alla sua vita di sempre a Ronciglione. E che continua a guardarsi intorno disorientato, con gli uomini della sicurezza alle costole, che controllano ogni suo movimento e che, a fine serata, lo hanno trascinato via di corsa prendendolo per le spalle. Per non lasciare che fosse travolto dai fan.

“E' tutto come un sogno stupendo - racconta -, vorrei non finisse mai. X-Factor era una sfida con me stesso... ho voluto provare, anche perché non mi costava nulla. Ed è andata. Non credevo di superare nemmeno la terza puntata. E invece sono in finale, siamo rimasti in tre, selezionati su 40mila persone”.

Difficile non sentirsi galvanizzati, eccitati. Pienamente soddisfatti. “Sono contento sia del percorso in X-Factor che di quello al di fuori del talent show. Ho coronato il sogno della prima serata col mio gruppo, perché non ci siamo mai esibiti fuori dallo studio. Abbiamo sempre fatto più che altro inediti e niente cover, contrariamente a stasera. Mentre mi esibivo con loro, sentivo che facevano tremare il palco. Qualcosa di indescrivibile”.

Quanto alle sue performance a X-Factor, già promosse a pieni voti da pubblico e giudici, Marco non ha nulla da ridire. Anzi, ha difficoltà a trovare la sua preferita.
“Mi sono piaciute quasi tutte. Sicuramente una di quelle in cui mi sono divertito di più è Psycho killer, ma anche Helter Skelter, Back in black... mo' tte le dico tutte, però... My baby just cares for me, Almeno tu nell'universo... insomma, tutte”.

Quando gli si chiede se pensa di vincere, Marco confida candidamente di non pensarci nemmeno. Anche perché, qualcosa di importante lo ha già vinto.
“Ho vinto la mia sfida personale, la sfida di salire sul palco, di far sentire agli altri quello che io sento cantando. Questa per me è già una vittoria. Poi, se dovessi vincere anche il contratto discografico e la partecipazione a Sanremo, ne sarei contento, ma lo sarei anche se questo non accadesse”.

Alla fine, ringrazia di nuovo tutti. E lo fa in ronciglionese, tanto per rassicurare parenti e amici preoccupati di non vederlo più, ora che il successo è arrivato e minaccia di portarlo lontano. A tutti loro lancia un bacio e dice: “Rigà, grazie a tutti, pe' avemme soshtenuto. So' contento morto. Voi direte occe, ma so' contento morto”.




]

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X-Factor 3: video-intervista a Marco Mengoni, nel dopo concerto di Ronciglione

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:26


X-Factor 3: video-intervista a Marco Mengoni, nel dopo concerto di Ronciglione.

30 novembre 2009


"Marco, da Xfactor ai primi passi" Marco-mengoni-foto-x-factor-3

E’ il vincitore annunciato di X-Factor 3, Marco Mengoni ha appena realizzato uno dei suoi sogni: esibirsi in concerto con il suo gruppo. Duemila persone accorse a Ronciglione da ogni parte della provincia solo per ascoltarlo.
In occasione del concerto tentutosi lo scorso 27 novembre alla discoteca 2Cigni, Marco è stato raggiunto dal quotidiano online TusciaWeb di Viterbo, a cui ha rilasciato una video-intervista. Che qui vi riportiamo in forma testatuale.
Più volte dice di essere senza parole. Prende tempo tra una frase e l’altra. Si dà un colpetto sulla guancia per accertarsi di essere sveglio, di non sognare. E soprattutto, guarda molto in basso e poco davanti a sé. Con un pudore e un imbarazzo che mette da parte solo quando si esibisce. Il pubblico di X-Factor, ormai, lo sa: Marco è timido e introverso, ma sul palco diventa una tigre. Grintoso e disinvolto, come se cantare fosse più naturale che respirare. Una trasformazione che avviene, puntuale, a ogni performance, compresa l’ultima, alla discoteca 2Cigni di Ronciglione.
“E’ stata una giornata veramente pazzesca – dice -. Sono senza parole. Non mi aspettavo tutto questo calore, dopo essere stato recluso nel loft per tre mesi, e non posso che ringraziare tutto il mio paese che mi supporta con un entusiasmo che porterò con me, in finale. Salirò sul palco portando nel cuore tutti quegli occhi che ho visto stasera”.
Ed erano tanti. Un quarto di Ronciglione era concentrato nella discoteca. E lui non riusciva a crederci. Così come non riesce a credere di essere un talento. Di essere bello, bravo, umile. E di avere tutte le carte in regola per sfondare. L’unico che non lo ha capito è proprio lui, sicuro di tornare alla sua vita di sempre a Ronciglione. E che continua a guardarsi intorno disorientato, con gli uomini della sicurezza alle costole, che controllano ogni suo movimento e che, a fine serata, lo hanno trascinato via di corsa prendendolo per le spalle. Per non lasciare che fosse travolto dai fan.
“E’ tutto come un sogno stupendo – racconta -, vorrei non finisse mai. X-Factor era una sfida con me stesso… ho voluto provare, anche perché non mi costava nulla. Ed è andata. Non credevo di superare nemmeno la terza puntata. E invece sono in finale, siamo rimasti in tre, selezionati su 40mila persone”.
Difficile non sentirsi galvanizzati, eccitati. Pienamente soddisfatti. “Sono contento sia del percorso in X-Factor che di quello al di fuori del talent show. Ho coronato il sogno della prima serata col mio gruppo, perché non ci siamo mai esibiti fuori dallo studio. Abbiamo sempre fatto più che altro inediti e niente cover, contrariamente a stasera. Mentre mi esibivo con loro, sentivo che facevano tremare il palco. Qualcosa di indescrivibile”.
Quanto alle sue performance a X-Factor, già promosse a pieni voti da pubblico e giudici, Marco non ha nulla da ridire. Anzi, ha difficoltà a trovare la sua preferita.
“Mi sono piaciute quasi tutte. Sicuramente una di quelle in cui mi sono divertito di più è Psycho killer, ma anche Helter Skelter, Back in black… mo’ tte le dico tutte, però… My baby just cares for me, Almeno tu nell’universo… insomma, tutte”.

Quando gli si chiede se pensa di vincere, Marco confida candidamente di non pensarci nemmeno. Anche perché, qualcosa di importante lo ha già vinto.
“Ho vinto la mia sfida personale, la sfida di salire sul palco, di far sentire agli altri quello che io sento cantando. Questa per me è già una vittoria. Poi, se dovessi vincere anche il contratto discografico e la partecipazione a Sanremo, ne sarei contento, ma lo sarei anche se questo non accadesse”.

Alla fine, ringrazia di nuovo tutti. E lo fa in ronciglionese, tanto per rassicurare parenti e amici preoccupati di non vederlo più, ora che il successo è arrivato e minaccia di portarlo lontano. A tutti loro lancia un bacio e dice: “Rigà, grazie a tutti, pe’ avemme soshtenuto. So’ contento morto. Voi direte occe, ma so’ contento morto”.
L’intervista realizzata da Stefania Moretti è visibile a questo link


Ultima modifica di ineverylake il Sab 15 Mag 2010, 23:25, modificato 2 volte

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Intervista di Marco Mengoni a Radio Montecarlo 10/11/2009 (video)

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:29


Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X FACTOR 3 - I FINALISTI A DEEJAY CHIAMA ITALIA

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 19:54




Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty X Factor ha trovato il suo talento: vince Marco 03/12/2009

Messaggio Da Ospite il Ven 14 Mag 2010, 21:55



http://www.viterbooggi.eu/index.php?tipo=contenuto&ID=12397&categoria=pagine

X Factor ha trovato il suo talento: vince Marco
Il cantante di Ronciglione si aggiudica un contratto da 300mila euro e vola a Sanremo 03/12/2009

Un vero e proprio trionfo per Marco Mengoni, che si aggiudica la terza edizione del talent show "X Factor, targato Rai 2 e Magnolia.
Il giovane 21enne di Ronciglione ha completamente sbaragliato la concorrenza vincendo un contratto discografico da 300mila euro con la Sony, per la produzione e la promozione del suo album di esordio, e la possibilità di partecipare al 60° Festival di Sanremo nella categoria dei Big.

Semplicemente fantastico il suo percorso ad X Factor: sin dalla prima puntata ha subito messo in mostra la sua classe, anzi il suo essere un fuoriclasse, e senza mai andare al ballottaggio è arrivato alla finalissima supportato da un pubblico molto caloroso che si è subito schierato dalla sua parte.

Anche ieri sera il palcoscenico di Rai 2 è stato una vetrina per il suo talento innato: dal duetto con Alex Britti in "Oggi sono io", dove Marco si è fatto apprezzare per la sua intensità e per i suoi magnifici vocalizzi, al brano del suo capitano Morgan, "Amore assurdo", pezzo molto difficile ma che Marco ha saputo centrare perfettamente, fino al suo inedito, "Dove si vola", che convince sempre di più.

Marco così ha superato la prima manche, che invece ha eliminato le Yavanna, ed è passato alla finalissima, dove si è scontrato con il bravissimo Giuliano in un medley delle sue cover più apprezzate e con un brano a cappella.

Alla chiusura del televoto, Morgan ha palesato tutta la sua stima e l'affetto profondo che lo lega a Marco, l'unico capace di tenergli testa, dicendosi certo del suo talento, della sua bravura e della sua vittoria.

E così è stato: Facchinetti non ha potuto far altro che gridare il suo nome al momento di annunciare il vincitore ed è iniziata la festa. Da i "Due Cigni" è arrivato il boato di gioia dei ronciglionesi riuniti nella discoteca a seguire la diretta televisiva, mentre a Milano una standing ovation ha salutato il nuovo x factor.

Molto spesso nei reality show non vince la bravura, in questo caso, invece, ha vinto il talento puro: una voce che sa arrivare al cuore è salita sul gradino più alto del podio.
Quello che si può augurare a questo ragazzo, ora, è di avere una carriera brillante come è stato il suo percorso a "X Factor".

di Silvia Cannucciari


(foto sul sito)



video: http://www.tusciawebtv.it/index.asp?filmato=09_12_05marco_mengoni_vittoria

Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

"Marco, da Xfactor ai primi passi" Empty Re: "Marco, da Xfactor ai primi passi"

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum