Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

[AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

090910

Messaggio 

[AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 Empty [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo




Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo
a cura della dott.ssa Therese membro esimiodell’AZM (Associazione Zoologica Mengonelliana)

Dopo la pausa estiva, l’Associazione Zoologica Mengonelliana torna ad aggiornare il suo affezionato pubblico sul Mengoni della Tuscia .
E’ passato un anno da quando il Tusciano, catturato insieme ad altri animali canterini, è stato sottoposto dal professor Castoldi e dal dottor Carcano a tutta quelle serie di test ed esperimenti che ne hanno rivelato le incredibili caratteristiche che hanno sconvolto il mondoscientifico.
I laboratori di XF, dopo un anno, hanno voluto ripetere l’esperimento con altri animali canterini al fine di trovare un altro esemplare assimilabile allo straordinario Mengoni della Tuscia.
Riusciranno a trovarne uno? Si decide di tentare.
Nuovi appostamenti per catturare le bestiole e nuovi soggetti da esaminare, ma anche nuovi insigni personalità accademiche a condurre gli studi.
Castoldi e Carcano vengono esclusi dalla ricerca: troppe invidie avevano suscitato lo scorso anno per i successi raggiunti con i loro studi sul Mengoni della Tuscia.
La ricercatrice Ventura è emigrata all’estero.
La dottoressa Mori non l’ha cercata nessuno.

E’ stato contattato il famoso e arguto ricercatore Elio, noto per il suo originale metodo di ricerca, che consiste nel confondersi tra gli animali canterini grazie a stravaganti travestimenti e curiosi accessori pelosi che dispone sul viso e sulla testa glabra. E’ stato poi chiamato il dottor Ruggeri, noto per i suoi studi musicali d’avanguardia, o meglio, che erano d’avanguardia 30 anni fa. E’stato poi richiesto il fondamentale apporto della dottoressa Tata, una giovanee sconosciuta ricercatrice, fresca di laurea, ottenuta con una tesi sui “1000 modi per depilarsi le sopracciglie”.
Ne mancava uno ma tutti i professori contattati hanno declinato inspiegabilmente l’imperdibile invito. Restava la dottoressa Maionchi, appena tornata dalle sue ferie a Forte dei Marmi ed è stata subito riconfermata per la mancanza di una qualunque alternativa.

I test canori e musicali sono appena iniziati, ma da subito gli esimi professori si accorgono di avere tra le mani esemplari di poco conto, per nulla assimilabili al Mengoni della Tuscia.
La tensione è palpabile: che fare? Come giustificare glistanziamenti ottenuti per le lororicerche dalla fondazione filantropica R.A.I. (Ricercatori Associati per Inciuci) , se queste non porteranno ad alcun risultato?

Ecco l’idea: catturare di nuovo il Mengoni della Tuscia al fine di trovare il modo per clonarlo.
Il progetto è rischioso, ma è l’unica strada. Ma dov’è finito il Mengoni?

Il Tusciano ha passato l’estate a scorrazzare su e giu’ per il paese, allo stato brado, vestito nei modi piu’ bizzarri, cantando con la sua voce soave alla luna d’agosto (auuuuu….) circondato da migliaia di predatrix Bimbae Minchiones che lo seguivano d’appertutto per adorarlo.
Come attirarlo di nuovo nei laboratori ? Come catturarlo?
Gettargli una rete? Usare del sonnifero? No, questi metodisono inutili con lui: un suo acuto ultrasonico è sufficiente per sfuggire ad ogni avversario
Si decide quindi di passare alle maniere forti. E’ penoso ma necessario. Occorre utilizzare l’unica arma in grado di attirare il Mengonidella Tuscia in una trappola. La giacchetta paiettata.

Viene creata in laboratorio una giacchetta trapuntata da una miriade di paiette luccicanti disposte a spirale e la si dispone in un punto visibile….si sa che il Mengoni della Tuscia è in grado di fiutare la presenza di paiette a distanze incredibili e non tarda ad accorgersi della giacchetta.
Non resiste, deve averla. La trova, ne resta ipnotizzato, si avvicina e la indossa estasiato, non accorgendosi della trappola che i ricercatori gli tendono. Il Tusciano viene cosi' circondato e condotto nel laboratorio. Il bizzoso animale, tuttavia, non sembra spaventato né contrariato, appare anzi tutto contento per la sua nuova giacchetta luccicante. Pavoneggiandosi nei suoi nuovi panni, annusa felice i vecchi luoghi in cui ha abitato un anno prima e non si fa pregare dai ricercatori.
Si esibisce subito in un canto soave, celestiale, angelico…che lascia tutti allibiti.
I professori Ruggeri e Tata restano pietrificati nelle loro consuete immobili espressioni e non sono in grado di articolare pensieri di senso compiuto. L’ormone della dottoressa Maionchi è in subbuglio. Al professor Elio cadono i baffi per l’emozione.
Ancora piu’ bello è il canto del Mengoni della Tuscia dopo un anno, ancora piu’ eleganti sono le sue movenze, irresistibili sono le sue fattezze.
Come è possibile ripetere questo miracolo? Come si puo’ clonare la perfezione?
Gli studiosi rinunciano al loro folle progetto, sconfitti.
La scienza si ferma di fronte la mistero del Mengoni.

Le porte del laboratorio si aprono al Mengoni della Tuscia: non resta che rimetterlo in libertà.
Lui si guarda intorno, divertito, con i suoi occhioni profondi da cerbiatto.
“Che strani sono questi umani”, sembra pensare.
“Sono sempre cosi’ nervosi. Forse la notte dormono male perché si dimenticano di fare la pipi’ prima di dormire, e poi bagnano le lenzuola. Bisognerà che glielo ricordi”.
Il Mengoni della Tuscia sorride e trotterella via felice nella notte rischiarata da una pallida luna, con la sua bella giacchetta paiettata sotto braccio.


Ultima modifica di Therese il Gio 09 Set 2010, 20:17, modificato 2 volte
Therese
Therese
mengonella
mengonella

Messaggi : 12739
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 47
Località : Belleville

Torna in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: redditgoogle

[AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo :: Commenti

duful

Messaggio il Gio 09 Set 2010, 23:28 Da duful

complimenti anche a Miskin [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 858795 [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 662828 [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 662828 [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 662828

Torna in alto Andare in basso

layla

Messaggio il Ven 10 Set 2010, 00:38 Da layla

molto brave le dottoresse grazie bravo bravo

seguirò gli sviluppi di questa ricerca scientifica ok risata risata

Torna in alto Andare in basso

vallettadelre

Messaggio il Lun 27 Set 2010, 23:51 Da vallettadelre

Ho visto solo ora il pezzo di therese!!!
Grande,la ricerca deve continuare!"la giacchetta paiettata " è. geniale! risata risata risata bravo

Torna in alto Andare in basso

EffeCi

Messaggio il Mar 28 Set 2010, 01:08 Da EffeCi

Propongo alla Dott.ssa Therese di studiare i collages postati da Paz. Credo che contengano materiale significativo per la sua ricerca... [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 572980

Torna in alto Andare in basso

Therese

Messaggio il Mar 28 Set 2010, 09:19 Da Therese

@EffeCi ha scritto:Propongo alla Dott.ssa Therese di studiare i collages postati da Paz. Credo che contengano materiale significativo per la sua ricerca... [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 572980

[AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 304791 [AZM] Il Mengoni della Tuscia - un anno dopo - Pagina 2 905948

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio 07 Ott 2010, 18:58 Da Ospite

ciao In attesa degli studi della esimia dottoressa Therese, ho trovato questo appunto sulla scrivania del Dipartimento Studi Mengoniani "Del Mengoni in videoclip" autografato da tal De Fei , vi si dice testualmente:
" Report delle riprese : l'esperimento è avvenuto in un set diverso da quello abituale dove si aggira l'esemplare in questione. Non si è potuto concludere: tutti gli esemplari femminili appositamente condotti sul set hanno mostrato segni di disturbo comportamentale , di carattere schizzo-paranoide, lanciandosi sul tusciano che a sua volta manifestava evidenti sintomi di disagio, emettendo brevi frasi nell a sua lingua materna " Si, vabbè..dateve 'na regolata però eh ! " "Quanno ce ne annammo ? " " A dottò, qua stamo a fa notte con ste pazze sgallettate " L'esperimento verrà ritentato in autunno in terra germanica, dove si prevede una maggiore rarefazione di esemplari qui eccessivamente esposti al condizionamento mengoniano"

Torna in alto Andare in basso

Messaggio  Da Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.